LO STREGA DEI FANTASMI - SEBASTIANO VASSALLI: PIUTTOSTO CHE L’AUTORE ANONIMO (CIOÉ, ELENA FERRANTE/ANITA RAJA) SPERIAMO CHE VINCA IL PEGGIORE: UN ESSERE UMANO

Ci aspettano giorni di scoperte e di salutari sorprese. Forse, arriveremo a rimpiangere gli «sporchi» Strega del passato. E ci augureremo che vinca qualcuno con un nome certo e una storia. Ci augureremo che vinca, come al solito, un essere umano. «Nessuno», diceva Mark Twain, «può essere qualcosa di peggio»...

Condividi questo articolo

ANITA RAJA ANITA RAJA

Sebastiano Vassalli per il “Corriere della Sera”

 

Il primo Strega «pulito» della storia. Sulla scena romana dello Strega è comparso, finalmente!, il Fantasma. Chi ha letto il suo libro mi dice che c’è di meglio sotto il sole, anche tra i concorrenti di quest’anno: ma vuoi mettere? Il brivido della novità, dell’innocenza, dell’assenza di giochi sporchi è cosa che vale, oltre che un premio letterario, qualsiasi riconoscimento.

 

Dopo decenni che venivano premiati per delega gli editori, avremo sul palco un editore, anche lui parzialmente anonimo: e/o. «Sono qui», dirà, «per conto e per delega dell’autore, il signor Fantasma»: e l’andazzo (vergognoso) si sarà rovesciato. Oppure, brivido nel brivido, il mistero si svelerà in mondovisione, tra rulli di tamburi e squilli di trombe.

 

ANITA RAJA ANITA RAJA

Una donnarella tremebonda ci svelerà le ragioni del suo riserbo; o un sollevatore di pesi ci spiegherà che sì, il Fantasma era lui e continuerà ad esserlo, ma d’ora in avanti con un altro nome.

 

O un’altra personcina qualsiasi, ammiccando nelle telecamere, confesserà di essersi fatta dei bei soldi con questa furbata e ci rivelerà in mondovisione il ruolo dell’editore. Ci aspettano giorni avventurosi, di scoperte e di salutari sorprese. Forse, arriveremo a rimpiangere gli «sporchi» Strega del passato.

 

premio Strega -982x540 premio Strega -982x540

E ci augureremo che vinca qualcuno, forse non avvolto in un alone di innocenza e di novità, ma con un nome certo e una storia su cui si reggono le storie che racconta. Ci augureremo che vinca, come al solito, un peggiore: un essere umano. («Nessuno», diceva Mark Twain, «può essere qualcosa di peggio»).

elena ferrante libri 4 elena ferrante libri 4 francesco piccolo beve lo strega francesco piccolo beve lo strega lavagna del premio strega lavagna del premio strega francesco piccolo vince il premio strega francesco piccolo vince il premio strega elena ferrante libri 5 elena ferrante libri 5

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

DAGO FA 72! - LUCA BEATRICE CELEBRA ‘’IL DOTTOR FRANKENSTEIN DELL’INFORMAZIONE”, DA CRITICO MUSICALE A “QUELLI DELLA NOTTE”, DALLE NOTTI ROMANE AL BAR DELLA PACE ALLA PRODUZIONE DI LIBRI EXTRAVAGANTI (“IL MEGLIO DI NOVELLA 2000” CON ARBORE, “COME VIVERE BENE E SENZA I COMUNISTI”, “SBUCCIANDO PISELLI” CON ZERI) – ‘’QUANDO BRIAN ENO ESORDÌ A ROMA DA ARTISTA VISIVO, DAGO DIEDE IN SUO ONORE UN GRAN PARTY CON GENTE DA TUTTA ITALIA E IL GURU DEL MINIMALISMO, FELICE E MERAVIGLIATO, SEMBRAVA PERSINO FUORI POSTO TRA TANTO ECCESSO VISIVO E SONORO, CULMINATO CON LE CANZONI NAPOLETANE DI MARIA NAZIONALE, CHE È UN PO’ COME PROPORRE GIGI D’ALESSIO A BOB DYLAN”

politica

NON DITE AI LIBERISTI CON IL COCKTAIL IN MANO CHE ARCURI NON LASCIA MA RADDOPPIA: SARÀ ANCHE COMMISSARIO PER LA RIPARTENZA DELLE SCUOLE! - DEL RESTO L'EX COMPAGNO DI MYRTA MERLINO SI MERITAVA UN PREMIO: IN QUESTI MESI AVEVA IL SOLO COMPITO DI RENDERE DISPONIBILI LE MASCHERINE E CALMIERANDO IL PREZZO LE HA RESE INTROVABILI. POI SI È DISTINTO CON IL CLICK DAY DA UN SECONDO – SALVINI E LA MELONI NON VEDEVANO L’ORA E ATTACCANO. ANCHE PERCHÉ PER DIFENDERLO È SCESA IN CAMPO LA AZZOLINA (AUGURI)

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO DELLE “STELLE CADENTI” - MAI TITOLO FU PIÙ AZZECCATO! ANNALISA CHIRICO PRESENTA IL SUO LIBRO ALLA CASINA VALADIER E CHI PARLA? MATTEO SALVINI! - IL 'CAPITONE' NON SA PIÙ CHE DIRE E LA BUTTA LÀ: “NON SONO DI DESTRA", POI DÀ DEL CRETINO A ZINGARETTI E RITRATTA SUBITO: “RITIRO L’AGGETTIVO” – "LA MELONI MANGIA CONSENSI? SE RIMANE NEL CENTRODESTRA VA BENE COSÌ” - LA CHIRICO INVECE BACIA E ABBRACCIA TUTTI: DAL PRESIDENTE DI HUAWEI ITALIA DE VECCHIS ALL’AMBASCIATORE DI ISRAELE DROR EYDAR E MALAGÒ...

viaggi

salute