LA “ZANZARA” PUNGE ODIFREDDI - UN FINTO BERGOGLIO LO CHIAMA E L’ATEO MATEMATICO SCODINZOLA: “MI ALZO IN PIEDI PER RISPETTO E VENGO A MESSA CON LEI. VUOLE FARE LA PREFAZIONE AL MIO NUOVO LIBRO?”.

Odifreddi fa la figura del beota al telefono con un finto Papa che gli chiede lumi sulle dichiarazioni sull’Olocausto: “Non devo difendermi da queste cose, ma mi fa piacere che si sia preoccupato della cosa. Mi piacerebbe parlarne di persona. Sarò anch’io alla messa in Santa Marta del 25 ottobre, vuole che ci vediamo dopo?”…

Condividi questo articolo


Comunicato stampa da "Radio 24"

LUCIANO DE CRESCENZO PIERGIORGIO ODIFREDDILUCIANO DE CRESCENZO PIERGIORGIO ODIFREDDI

A la Zanzara su Radio 24 un finto Papa Francesco beffa Piergiorgio Odifreddi, il matematico al centro di una polemica per alcune sue dichiarazioni sull'Olocausto. "Mi alzo in piedi, come forma di rispetto...", dice Odifreddi quando sente la voce del "finto" Papa Francesco.

cruciani sgarbi xcruciani sgarbi x

"Ho letto quello che ha detto sull'Olocausto...", dice "Francesco". E Odifreddi risponde: "Ma è un completo fraintendimento, non ho assolutamente nessuna intenzione di negare né l'Olocausto, né le camere a gas. Invece ho detto semplicemente qualche cosa sulla verità. La verità storica è diversa dalla verità matematica, ma purtroppo queste cose sul blog sono troppo sofisticate per poterle capire quindi è stato un errore voler parlare di queste cose in un ambiente che non è adatto...".

DAVID PARENZODAVID PARENZO cruciani xcruciani x

"Non devo difendermi da queste cose - aggiunge Odifreddi - mi fa piacere che si sia preoccupato della cosa...". "Mi piacerebbe parlarne di persona...", dice ancora il finto Francesco. "Sarò anch'io alla messa in Santa Marta del 25 ottobre, vuole che ci vediamo dopo?", dice Odifreddi. "Le faccio avere le bozze del libro che esce ai primi di novembre - aggiunge - e lei è l'unico che può fare la prefazione. Chi potrebbe fare la prefazione a un libro con la lettera di Ratzinger se non un altro Papa".

PAPA BERGOGLIO CON IL ROSARIO COME ORECCHINOPAPA BERGOGLIO CON IL ROSARIO COME ORECCHINO

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! - VIKTOR ORBÁN ASSUMERÀ IL 1° LUGLIO LA PRESIDENZA DI TURNO AL CONSIGLIO EUROPEO MA HA GIÀ FATTO INCAZZARE MEZZO CONTINENTE: IL MOTTO SCELTO DAL PREMIER UNGHERESE È MEGA (‘’MAKE EUROPE GREAT AGAIN’’). UN'EVIDENTE RIFERIMENTO AL MANTRA MAGA (‘’MAKE AMERICA GREAT AGAIN’’) CHE DA ANNI MARCHIA LE CAMPAGNE ELETTORALI DI DONALD TRUMP – NON BASTA: SFANCULATA LA DUCETTA PRO-KIEV, IL FILO PUTINIANO ORBAN MINACCIA DI ENTRARE NEL GRUPPO DI LE PEN-SALVINI – ASPETTANDO IL CAOS-ORBAN A PARTIRE DA LUGLIO, MACRON-SCHOLZ-TUSK VOGLIONO CHIUDERE LE NOMINE DELLA COMMISSIONE EU ENTRO IL 28 GIUGNO…

DAGOREPORT – COM’È STATO POSSIBILE IDENTIFICARE UNO DEI DUE UOMINI DEI SERVIZI CHE LA SERA DEL 30 NOVEMBRE 2023, UN MESE DOPO LA ROTTURA TRA MELONI E GIAMBRUNO, TENTAVA DI PIAZZARE “CIMICI” NELLA PORSCHE DEL VISPO ANDREA, PARCHEGGIATA DAVANTI CASA DELLA DUCETTA? - LA POLIZIOTTA, DI GUARDIA ALLA CASA DI GIORGIA, HA CHIESTO LORO DI IDENTIFICARSI, E VISTO I DISTINTIVI DEGLI 007 COL SIMBOLO DI PALAZZO CHIGI, HA ANNOTATO NOMI E COGNOMI - PER GLI ADDETTI AI LIVORI, UN “CONFLITTO” INTERNO AI SERVIZI HA FATTO ESPLODERE IL FATTACCIO: UNA PARTE DELL’AISI NON HA GRADITO L’OPERAZIONE “DEVIATA” (LO SCOOP DEL "DOMANI" ARRIVA 20 GIORNI DOPO LA NOMINA DI BRUNO VALENSISE AL VERTICE DELL’AISI)

C’EST FINI: DALLA CASA DI MONTECARLO ALLA SEPARAZIONE IN CASA - LA VICENDA MONEGASCA È STATA LA MINA CHE HA FATTO SALTARE IL MATRIMONIO DI GIANFRANCO FINI ED ELISABETTA TULLIANI - NON C’È NULLA DI UFFICIALE MA CHI ERA AMICO DELLA COPPIA DICE: “SI SONO LASCIATI DA UN BEL PO'” – GIÀ, A VEDERLI INSIEME NELL’AULA DEL PROCESSO SULLA CASA DI MONTECARLO, LONTANI E SENZA MAI INTRECCIARE UNO SGUARDO, ERANO LA RAPPRESENTAZIONE DI DUE CHE NON STANNO PIÙ INSIEME – NEGLI ULTIMI TEMPI, ALLA CENE IN CASA DEGLI AMICI, FINI SI PRESENTA SOLO, IL VOLTO SEMPRE PIÙ SOLCATO DA RUGHE E DAL DOLORE DI AVER BUTTATO VIA UNA CARRIERA POLITICA PER AMORE…

LE LODI A GIORNALI UNIFICATI PER ELISABETTA BELLONI, SHERPA AL G7, HANNO MANDATO IN TILT GLI OTOLITI FRAGILI DI GIORGIA MELONI - DELLA SERIE: MA ‘STA BELLONI LAVORA PER LO STATO O PER SE STESSA? - LA DUCETTA NON VUOLE NESSUNO A FARLE OMBRA, TANTOMENO UNA “SERVITRICE DELLO STATO” DALLE AMICIZIE TRASVERSALI CHE HA IL QUIRINALE NEL MIRINO - IL “DINAMISMO DI POTERE” DI ELISABETTA BELLONI, CHE HA APPESANTITO IL FEGATO DELLA MELONI, E’ DILAGATO SUI MEDIA GRAZIE ALL’OPERA DEL SUO CAPO DELLA COMUNICAZIONE AL DIS, LUCREZIA PAGANO - IL DAGOREPORT SU VITA, MIRACOLI E SUCCESSI DI LADY BELLONI, SEMPRE ABILE A DESTREGGIARSI NEL MARE AGITATO DELLA POLITICA ITALIANA