CONDITA A SALIS E PEPE - LA GIUSTIZIA UNGHERESE HA SI’ SPEDITO ILARIA SALIS AI DOMICILIARI MA NON MOLLA L’OSSO: IL PROCESSO CHE VEDE IMPUTATA PER AGGRESSIONE LA "CACCIATRICE DI NAZISTI" INIZIA OGGI, CON LA PRIMA UDIENZA E LE DEPOSIZIONI DI UNA VITTIMA DELLE AGGRESSIONI CONTESTATE E UN PAIO DI TESTIMONI - SALIS SI DICHIARA INNOCENTE, MA L’ACCUSA RITIENE DI AVERE PROVE COSÌ DECISIVE DA AVERLE OFFERTO UN PATTEGGIAMENTO A 11 ANNI DI PENA E PROSPETTANDONE 24 - LO SGAMBETTO DEGLI UNGHERESI: IL GIUDICE HA RIVELATO NEL VERBALE DOVE ILARIA SALIS STA SCONTANDO I DOMICILIARI...

-

Condividi questo articolo


ILARIA SALIS IN CATENE IN TRIBUNALE ILARIA SALIS IN CATENE IN TRIBUNALE

GIUDICE RIVELA DOMICILIO SALIS, PADRE PROTESTA 
(ANSA) - ROMA, 24 MAG - Il giudice Josef Szos ha rivelato l'indirizzo dove Ilaria Salis sta scontando da ieri i domiciliari durante la terza udienza del processo a carico dell'attivista milanese.

 

Immediata la protesta del padre Roberto Salis che si è girato verso l'ambasciatore italiano Manuel Jacoangeli dicendogli che 'bisogna fare qualcosa". "L'indirizzo non dovrebbe essere rivelato, anzi protetto e non va inserito nel verbale', ha detto l'avvocato della difesa Gyorgy Magyar.

 

Estratto dell’articolo di Giovanni Bianconi per il “Corriere della Sera”

 

La nuova vita di Ilaria Salis è cominciata ieri mattina alle 11,30, quando ha lasciato il carcere di Gyorskocsi utca e a bordo di un furgone della polizia penitenziaria ha raggiunto l’appartamento di un anonimo palazzo di Budapest. «Le guardie che mi hanno accompagnato sono state gentilissime — ha raccontato al padre Roberto […] — si sono complimentate per come ho imparato l’ungherese e mi hanno o aiutato a portare su i pacchi con le mie cose».

ILARIA SALIS IN CATENE IN TRIBUNALE ILARIA SALIS IN CATENE IN TRIBUNALE

 

Qui la docente accusata di associazione criminale e lesioni potenzialmente mortali per l’aggressione subita a febbraio 2023 da due neonazisti che hanno riportato ferite giudicate guaribili in 5 o 8 giorni, sarà ancora detenuta, sorvegliata dal braccialetto elettronico applicato a una caviglia; ma sarà libera di mangiare quando e quello che vuole; parlare con chi vuole e per tutto il tempo che desidera; informarsi e comunicare con qualsiasi mezzo.

ilaria salis 5 ilaria salis 5

 

Il primo desiderio è stato subito esaudito: una pizza margherita e una birra, mangiata a pranzo con papà Roberto e mamma Roberta. A cena, invece, verdure fresche. […] Sulla pelle Ilaria porta ancora i segni lasciati dalle cimici che infestavano il materasso della cella, rimasto lo stesso per mesi e mesi. Nei prossimi giorni sarà vistata da un medico perché «è molto provata e pallida», sottolinea il padre. […]

 

ilaria salis 4 ilaria salis 4

[…] insieme ai legali, ha dovuto anche cominciare subito ad affrontare le pressanti questioni giudiziarie che l’attendono. Il processo è appena cominciato e oggi ci sarà la prima vera udienza con le deposizioni di una vittima delle aggressioni contestate e un paio di testimoni. L’imputata Salis si dichiara innocente, ma l’accusa ritiene di avere prove così decisive da averle offerto un patteggiamento a 11 anni di pena e prospettandone 24; non sarà facile contrastare i pubblici ministeri davanti a un giudice che appena due mesi fa le ha negato i domiciliari concessi solo dalla Corte d’appello, sostenendo che il carcere era giustificato per reati così gravi. Ilaria sarà presente in aula.

 

ROBERTO E ILARIA SALIS ROBERTO E ILARIA SALIS

Senza guinzaglio ma a mani e piedi liberi, portata non da un furgone blindato ma da un taxi, dopo la prima notte trascorsa nel letto di una casa e una colazione finalmente senza affettati. Ha chiesto al padre di telefonarle presto: «Senza il grido delle secondine che mi sveglia da quasi un anno e mezzo rischio di continuare a dormire».

ilaria salis 3 ilaria salis 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE

DAGOREPORT – DOPO LE EUROPEE, NULLA SARÀ COME PRIMA! LA LEGA VANNACCIZZATA FA PARTIRE IL PROCESSO A SALVINI: GOVERNATORI E CAPIGRUPPO ESCONO ALLO SCOPERTO E CHIEDONO LA DATA DEL CONGRESSO – CARFAGNA E GELMINI VOGLIONO TORNARE ALL’OVILE DI FORZA ITALIA MA TAJANI DICE NO – CALENDA VORREBBE TORNARE NEL CAMPO LARGO, MA ORMAI SI È BRUCIATO (COME RENZI) – A ELLY NON VA GIÙ RUTELLI: MA LA VITTORIA DEL PD È MERITO DEI RIFORMISTI DECARO,BONACCINI, GORI, RICCI, CHE ORA CONTERANNO DI PIÙ – CONTE NON SI DIMETTE MA PATUANELLI VUOLE ACCOMPAGNARLO ALL’USCITA

VOTI A PERDERE - NELL’ITALIA DEI SONDAGGI TAROCCHI ANCHE I VOTI (REALI) SI PESANO E NON SI CONTANO - ALLE EUROPEE LA MELONI HA PERSO 700 MILA ELETTORI (-10%) RISPETTO ALLE POLITICHE 2022 – LA SCHLEIN (PD) NE HA GUADAGNATI 160 MILA RIDUCENDO LA DISTANZA TRA I DUE PARTITI AL 5% (CIRCA UN MILIONE DI CONSENSI) -  E’ LA LEGGE DELL’ASTENSIONISMO: GIU’ I VOTANTI E SU LE PERCENTUALI (EFFIMERE) – ALTRO CHE “SVOLTA A DESTRA” O LEADERSHIP RAFFORZATA DELLA DUCETTA DELLA GARBATELLA…

DAGOREPORT - NON HA VINTO FRATELLI D’ITALIA, HA STRAVINTO LA MELONA. LA CAMPAGNA ELETTORALE L’HA FATTA SOLO LEI, COL SUO PIGLIO COATTO E COL SUO MODO KITSCH DI APPARIRE TRA BANCHI DI CILIEGIE E CORRENDO CON I BERSAGLIERI. UNA NARRAZIONE RINFORZATA DALLO SVENTOLIO DEL TRICOLORE NEL MONDO: AHO', CON GIORGIA LA ''NAZIONE'' (NON IL PAESE) CONTA - CHI DICE CHE ELLY SCHLEIN HA VINTO, SPARA UNA CAZZATA. GLI ELETTI DEM SONO IN GRAN PARTE RIFORMISTI, LONTANI DALLE SUPERCAZZOLE DELLA MULTIGENDER CON TRE PASSAPORTI - SEPPELLITO RDC, A BAGNOMARIA IL SUPERBONUS, IL PAVONE CONTE E' STATO SPENNATO. I GRILLINI NON SI IDENTIFICANO NEI CONTIANI IN SALSA CASALINO E/O IN MODALITÀ TRAVAGLIO - LA SORPRESA AVS NON VA ACCREDITATA UNICAMENTE ALLA SALIS: IL BUM È AVVENUTO GRAZIE A UNA TRASMIGRAZIONE DI VOTI DA ELETTORI 5STELLE CHE NON SE LA SENTIVANO DI VOTARE PD - SALVINI: L’UNICO FATTORE CHE PUÒ MANTENERE IN PIEDI LA SUA LEADERSHIP È L’AUTONOMIA - DA QUI AL 2027, LA DUCETTA AVRÀ TRE GATTE DA PELARE: PREMIERATO, AUTONOMIA E GIUSTIZIA. MA IL VERO ICEBERG DELLA NAVIGAZIONE DEL GOVERNO DUCIONI SARANNO L’ECONOMIA E IL PATTO DI STABILITÀ