GIRARE UN FILM È UNA “MISSION IMPOSSIBILE” – TOM CRUISE SCONSOLATO A VENEZIA DOPO L'INTERRUZIONE DELLE RIPRESE PER L’ONDATA DI POSITIVI SUL SET: 12 IN TOTALE I CONTAGI, OTTO COMPARSE E 4 COMPONENTI DELL’ORGANIZZAZIONE – SMANTELLATO IL SET A PALAZZO DUCALE, MANDATE A CASA LE 150 COMPARSE MENTRE LA DATA DI USCITA DEL FILM SI FA SEMPRE PIÙ LONTANA…

-

Condividi questo articolo

Nicola Munaro per  "www.ilgazzettino.it"

 

TOM CRUISE A VENEZIA PER LE RIPRESE DI LYBRA TOM CRUISE A VENEZIA PER LE RIPRESE DI LYBRA

Con le riprese bloccate e i tamponi effettuati per tracciare i nuovi positivi, si fa sempre più difficile la vita veneziana del set e della troupe arrivata in laguna assieme a Tom Cruise per completare le riprese del settimo episodio della saga di Mission Impossibile.

 

Sabato sera infatti sono saliti a 12 i positivi nel clan Cruise: alle 8 comparse già contagiate, il giro di tamponi ha aggiunto 4 nuovi componenti dell’organizzazione, scovati dal laboratorio privato di Monastier (Treviso) scelto dalla produzione per provare a blindare il set dall’attacco del virus. E tanto ci si era affezionati al fermento portato da “Lybra” in città, che il silenzio calato in batter d’occhio a Venezia sta creando quasi più scalpore dell’arrivo stesso di Tom Cruise in laguna. Gli esiti dei tamponi hanno infatti obbligato la produzione a sospendere le riprese. Se non altro quelle previste in questi giorni.

tom cruise 10 tom cruise 10

 

«Domenica la troupe dovrebbe iniziare dalle parti di Rialto, secondo il calendario previsto» conferma un dipendente de Il Refolo, in campo San Giacomo dall’Orio. "Ora però, con i contagi, chissà quando ricominceranno».

 

Solo pochi giorni fa, sotto i portici di fronte all’ingresso del locale, la sicurezza dell’agente Ethan Hunt, e così i suoi fan, avevano potuto ammirarne le evoluzioni da una tribuna d’onore. Non sono trascorse che una manciata di giornate e sul set, dall’azione si è tristemente passati alla moviola. Il rallentamento, se non addirittura lo stop, non era però un effetto speciale desiderato.

 

tom cruise 8 tom cruise 8

Eppure lungo tutto l’itinerario che sino al 25 ottobre avrebbe interessato il celebre agente dell’Imf, non si scorge più nemmeno un indizio. Macchinisti, tecnici del suono ed elettricisti, che fino a sabato trafficavano “sù e sò” per i ponti, con il loro walkie talkie alla mano, sono scomparsi alla chetichella. In una notte il silenzio ha preso il posto dello staff di Tom Cruise. L’attrezzatura dell’Action Team, posteggiava infatti sui masegni, ormai parte dell’arredamento, mai lasciata incustodita dai ragazzi della squadra che si erano proiettati verso San Polo e il mercato di Rialto per illuminare il Rio de le Becarie e quello de la Madoneta.

TOM CRUISE A VENEZIA PER LE RIPRESE DI LYBRA TOM CRUISE A VENEZIA PER LE RIPRESE DI LYBRA

 

Questi ultimi, insieme al Rio Terà delle Carampane e a Calle dei Boteri, sarebbero stati i prossimi punti strategici. Luci ora scomparse. E le comparse? Gli ospiti di palazzo Cavalli-Franchetti, reclutati per le prove generali della scena clou a Palazzo Ducale a inizio novembre, stanno raggiungendo la location a scaglioni per il tampone.

 

tom cruise a roma tom cruise a roma tom cruise a roma per mission impossible 7 tom cruise a roma per mission impossible 7 tom cruise a roma per mission impossible 7 tom cruise a roma per mission impossible 7 tom cruise a roma per mission impossible 7 tom cruise a roma per mission impossible 7 haley atwell tom cruise mission impossible 7 haley atwell tom cruise mission impossible 7 tom cruise a roma per mission impossible 7 tom cruise a roma per mission impossible 7 tom cruise a roma per mission impossible 7 tom cruise a roma per mission impossible 7 TOM CRUISE A VENEZIA PER LE RIPRESE DI LYBRA TOM CRUISE A VENEZIA PER LE RIPRESE DI LYBRA

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

L'ITALIA SPROFONDA E IL BANANA FA I QUATTRINI - OGGI SILVIO BERLUSCONI, CON UNA RICCHEZZA SALITA A QUASI 6 MILIARDI, HA ANCORA PIÙ SOLDI RISPETTO ALL’ULTIMA CLASSIFICA STILATA PRIMA DELLA PANDEMIA DA "FORBES", CHE LO HA DESCRITTO COME “COLUI CHE HA PORTATO IN ITALIA IL TELEFILM STATUNITENSE BAYWATCH” - IL TITOLO DI MEDIASET CHE VOLA IN BORSA NONOSTANTE LA GUERRA CON VIVENDI, GLI AFFARI CON MONDADORI E BANCA MEDIOLANUM: ALTRO CHE QUIRINALE, IL CAIMANO SI GODE IL PORTAFOGLI...

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute