“IO SONO STATO CALPESTATO FINO ALLA FINE…” - CON L’ASSOLUZIONE DELLE OLGETTINE, L’HA PRESA IN SACCOCCIA SOLO EMILIO FEDE: E’ STATO CONDANNATO A 4 ANNI E 7 MESI PER INDUZIONE DELLA PROSTITUZIONE: “HO PERSO TUTTO, LICENZIATO, SBATTUTO FUORI DALL'UFFICIO IN TRE MINUTI. PERCHÉ? A CHI DOVEVO FARE SPAZIO? A CHI DAVO FASTIDIO? ERO ANDATO ALLO STADIO CON IL CAVALIERE, TORNO E TROVO IL MIO UFFICIO CHIUSO. UN AVVOCATO E UN ALTRO FIGURO CHE MI DICONO: LEI E' LICENZIATO…”

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di P.C. per “la Stampa”

silvio berlusconi ed emilio fede silvio berlusconi ed emilio fede

 

«Mi stanno telefonando da tutte le parti, ma che vogliono?». Emilio Fede, 91 anni, un po' è confuso, un po' è contento. Un po' mastica amaro. Perché in fondo, di tutta la storia di Ruby Rubacuori, quello rimasto col cerino in mano è lui, l'Emilione nazionale: 4 anni e 7 mesi per induzione della prostituzione. Più altre condanne varie, dalla bancarotta alla diffamazione aggravata, su cui ormai si stende il velo pietoso dell'oblio: «Mi sono fatto 8 anni ai domiciliari senza essere colpevole di nulla».

 

emilio fede 3 emilio fede 3

Berlusconi assolto e lei condannato. Mondo crudele?

«[…] Mi chiedo invece perché io sono stato calpestato fino alla fine […]...» . «[…] io ho perso tutto, licenziato, sbattuto fuori dall'ufficio in tre minuti. Perché? A chi dovevo fare spazio? A chi davo fastidio?».

 

Ha qualche idea in merito?

«Non lo so. So che in un carcere milanese, un detenuto in punto di morte ha detto che io in queste storie non c'entravo niente».

 

Chi glielo ha raccontato?

emilio fede 2 emilio fede 2

«Una signora che frequenta le carceri per lavoro. Non posso dire di più».

 

Come andò il licenziamento?

«Ricordo che ero andato allo stadio con il Cavaliere, torno e trovo il mio ufficio chiuso. Un avvocato e un altro figuro che mi dicono: lei ha chiuso, licenziato. Dopo tutto quello che avevo fatto!».

 

In effetti, lei dalle cene eleganti andava e veniva...

emilio fede 1 emilio fede 1

«[…] Le cene a cui ho partecipato io si concludevano a mezzanotte, poi io uscivo, andavo all'edicola di piazzale Loreto a prendere i giornali, leggevo le prime pagine e telefonavo al Cavaliere per fargli il resoconto». […]

 

Ha sentito di recente il Cavaliere?

«L'ultima volta è stata la vigilia di due Natali fa. Ero stato in ospedale dopo una caduta e mi aveva chiamato: "Ciao Emilio? Ma cosa fai? Dai, vieni qua..." Ma io non potevo ero in carrozzella. Poi non ci siamo più sentiti». […]

BERLUSCONI PARLA DEL PISELLO DI EMILIO FEDE 2 BERLUSCONI PARLA DEL PISELLO DI EMILIO FEDE 2 emilio fede con la faccia gonfia in tv emilio fede con la faccia gonfia in tv EMILIO Fede EMILIO Fede BERLUSCONI PARLA DEL PISELLO DI EMILIO FEDE 1 BERLUSCONI PARLA DEL PISELLO DI EMILIO FEDE 1 BERLUSCONI PARLA DEL PISELLO DI EMILIO FEDE 3 BERLUSCONI PARLA DEL PISELLO DI EMILIO FEDE 3 emilio fede con la moglie emilio fede con la moglie

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH – IL VERO GRANDE SCONFITTO DELLE AMMINISTRATIVE È…GENNARO SANGIULIANO! EIKE SCHMIDT, A FIRENZE, E FABIO ROMITO A BARI, SONO STATI CANDIDATI, SPONSORIZZATI E SOSTENUTI STRENUAMENTE DA “GENNY”. LA DISCESA IN CAMPO DEL CRUCCO È STATO UNA SUA IDEA, INSIEME A QUEL FENOMENO DI DONZELLI - NELLA CITTÀ PUGLIESE, AVEVA ADDIRITTURA PROMESSO CHE SAREBBE DIVENTATO ASSESSORE IN CASO DI VITTORIA DI ROMITO. ED È ANDATO PIÙ VOLTE SIA A BARI CHE A FIRENZE. RISULTATO? HANNO PERSO MALAMENTE ENTRAMBI…

DAGOREPORT – GRANDE È LA CONFUSIONE SOTTO IL CIELO DI BRUXELLES: O IL QUINTETTO AL COMANDO, FORMATO DA MACRON, SCHOLZ, TUSK, SANCHEZ E MITSOTAKIS, TROVA UN ACCORDO IL 28 GIUGNO O SALTA TUTTO - IL BALLO DI SAN VITO SI GIOCA SUL NOME DI URSULA VON DER LEYEN. INVISA A UNA PARTE DEL PPE, CORRE IL RISCHIO DI ESSERE AFFONDATA DAL VOTO SEGRETO DEL PARLAMENTO - URGE AGGIUNGERE UN POSTO A TAVOLA. E QUI IL PPE SI SPACCA: ALLA CORRENTE DI WEBER, CHE VORREBBE IMBARCARE IL GRUPPO ECR GUIDATO DALLA REGINA DI COATTONIA, SI CONTRAPPONE LA CORRENTE DI TUSK. IL LEADER POLACCO CONTA IL MAGGIOR NUMERO DI PARLAMENTARI NEL PPE E ACCETTEREBBE SOLO I FRATELLI D’ITALIA. E PER MAGGIOR TRANQUILLITÀ, ANCHE I VOTI DEI VERDI, MA GIORGIONA NON CI STA - IL GUAZZABUGLIO SI INGROSSERÀ DOMANI, LUNEDÌ, CON L’INCONTRO DI UN IMBUFALITO ORBAN CON LA DUCETTA, REA DI AVER ARRUOLATO I RUMENI ANTI UNGHERESI DI AUR, E PRONTO A SALIRE SUL CARRO DI MARINE LE PEN - ALLA EVITA PERON DELLA GARBATELLA, CHE RISCHIA L’IRRILEVANZA POLITICA NELL’UNIONE EUROPEA, NON RESTA ALTRO CHE FAR SALTARE IL BANCO DEL 28 GIUGNO…