“SEGNANO I NEGOZI E LE CASE DEGLI INFETTI CON LA VERNICE NERA” - UN ABITANTE DI CASTIGLIONE D’ADDA IN LACRIME A “LA ZANZARA”: “STA SUCCEDENDO L’INCREDIBILE. CI HANNO LASCIATO DA SOLI E C’È LA FOBIA DI ESSERE CONTAGIATI” - “OVVIAMENTE NON SI SA SE QUELLE CASE SONO VERAMENTE DI PERSONE CHE HANNO IL CORONAVIRUS…”

-

Condividi questo articolo

 

 

vernice sui muri delle case a castiglione d'adda 2 vernice sui muri delle case a castiglione d'adda 2

Da “la Zanzara - Radio24”

 

A La Zanzara su Radio 24 la testimonianza di un abitante all’interno della zona rossa, a Castiglione d’Adda, in lacrime: “Sta succedendo l’incredibile, segnano i negozi e le case degli infetti con la vernice nera”.

 

“Ci hanno lasciati da soli – dice- e c’è la fobia di essere contagiati da quelli che hanno già preso il virus. Io sto bene, sono negativo, e sto andando in giro a fare queste foto. Ovviamente non si sa se queste case poi sono veramente delle persone che hanno il coronavirus”

vernice sui muri delle case a castiglione d'adda vernice sui muri delle case a castiglione d'adda vernice sui muri delle case a castiglione d'adda 3 vernice sui muri delle case a castiglione d'adda 3 vernice sui muri delle case a castiglione d'adda 1 vernice sui muri delle case a castiglione d'adda 1 castiglione d'adda castiglione d'adda castiglione d'adda genitori del paziente 1 castiglione d'adda genitori del paziente 1 castiglione d'adda negozio castiglione d'adda negozio

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute