MIRANDA, LA NOMINATION E' UN MIRAGGIO – ''SEX AND THE CITY'' NON BASTA: CYNTHIA NIXON E' STATA SCHIANTATA DAGLI ISCRITTI DEMOCRATICI DI NEW YORK. HA PRESO IL 5% DEI VOTI CONTRO IL 95% DI ANDREW CUOMO. ORA PER PARTECIPARE ALLE PRIMARIE DOVRA' RACCOGLIERE UNA MONTAGNA DI FIRME - NIENTE SOLIDARIETA' FEMMINILE: PER IL MASCELLONE FIGLIO D'ARTE SI E' SCHIERATA PURE LA CLINTON 

-

Condividi questo articolo


DAGONEWS

 

cynthia nixon 6 cynthia nixon 6

Lo stendardo gigante immaginario che campeggiava sulla testa di Cynthia Nixon era chiaro e minaccioso: «Benvenuta nella tana dei leoni».

 

Cynthia, nota per il ruolo di Miranda in “Sex and the city”, non è riuscita ad assicurarsi il sostegno del partito democratico per la sua campagna elettorale come governatore dello stato di New York, ma è decisa a non arrendersi.

cynthia nixon 5 cynthia nixon 5

 

La 

52enne attrice è stata pesantemente sconfitta dal suo rivale, Andrew Cuomo, che ha ottenuto il 95% dei consensi alla convention di mercoledì.

 

Questo significa che Cynthia non è riuscita a ottenere nemmeno il 25% necessario per garantire l'inclusione automatica al ballottaggio.

 

Adesso dovrà raccogliere 15.000 firme per poter sfidare Cuomo alle primarie del 13 settembre, prima delle elezioni di novembre.

 

«Non è una sorpresa - ha detto Lauren Hitt, un membro della squadra di Cynthia - È la prassi che chiunque sfidi un governatore uscente debba passare attraverso una petizione. Per noi non c’è alcun problema».

cynthia nixon 4 cynthia nixon 4

 

Cuomo ha ricevuto la benedizione da Hillary Clinton e giovedì terrà un discorso per accettare la nomination, dopo essere introdotto da Joe Biden.

 

Ma Cynthia è determinata ad andare avanti sottolineando di non essere un “candidato di protesta” e accusando Cuomo di essere un repubblicano.

 

kim cattrall e cynthia nixon kim cattrall e cynthia nixon

«Sono qui perché penso che sia importante che in una convention democratica ci sia almeno un candidato a governatore democratico - ha detto - Non sono un candidato di protesta: sono un candidato che si sta dando da fare per la nomination democratica, ed è per questo che sono qui, per dire che anche questo è il mio partito.

 

Non ho paura e io sono qui. Non potete escludermi».  

 

Da quando ha lanciato la sua campagna a marzo, Cynthia si è posizionata a sinistra di Cuomo, proponendo la legalizzazione della marijuana e promettendo di risolvere le problematiche della metropolitana di New York.

 

cynthia nixon 7 cynthia nixon 7

cynthia nixon 1 cynthia nixon 1 cynthia nixon 3 cynthia nixon 3 cynthia nixon cynthia nixon cynthia nixon 2 cynthia nixon 2

Cuomo, al contrario, ha condotto una campagna sottolineando la sua esperienza.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

TRA I VOLTAGABBANA DEI NOSTRI TEMPI C’E’ ANCHE MASSIMO CACCIARI – OSPITE DI “OTTO E MEZZO”, DOPO I NUMEROSI ATTACCHI AL GOVERNO DRAGHI (ACCUSATO DI ESSERE IL GOVERNO SERVO DEGLI AMERICANI, DEL PENSIERO UNICO, FEROCE OPPRESSORE DELLE NOSTRE LIBERTÀ CON IL GREEN PASS), IL FILOSOFO SI E’ ILLUMINATO ALL’IMPROVVISO: “SENZA DRAGHI NOI NON STAREMMO MEGLIO, STAREMMO 10 MILIARDI DI VOLTE PEGGIO. SENZA DI LUI, L’EUROPA NON CI AVREBBE DATO I SOLDINI E BENE O MALE CI STA PARANDO DALLE VARIE EMERGENZE, PRIMA LA PANDEMIA E POI LA GUERRA” – CHISSA’ SE IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DI CACCIARI SI DEVE ALLA DEFLAGRAZIONE DEL M5S A CUI HA TIRATO LA VOLATA NEGLI ULTIMI ANNI…

business

MILLERI E UNA NOTTE - DEL VECCHIO ERA RICOVERATO DA OLTRE UN MESE AL SAN RAFFAELE DI MILANO PER UN “INSULTO” AL CUORE, AGGRAVATO DA UNA POLMONITE BILATERALE - IL PAPERONE DI AGORDO INTRAPRESE MALVOLENTIERI LA CONQUISTA DI MEDIOBANCA, FATTA SOPRATTUTTO SU SOLLECITAZIONE DEL SUO DELFINO FRANCESCO MILLERI, CHE HA SEMPRE MALSOPPORTATO (EUFEMISMO) NAGEL. UN’OSTILITÀ CHE SI TRASFORMÒ IN ASTIO QUATTRO ANNI FA, ALL’EPOCA DEL FALLITA PRESA DELLO IEO E DEL MONZINO - A QUESTO PUNTO, TUTTO IL MONDO DELLA FINANZA È GOLOSO DI SAPERE SE I SETTE EREDI PERMETTERANNO ANCORA AL VISPO MILLERI DI CONTINUARE A GETTARE MILIARDI SULLA IRTA STRADA CHE PORTA A ESPUGNARE PIAZZETTA CUCCIA, O MAGARI LO CONVINCERANNO A CAMBIARE IDEA…

cronache

“MI SONO INNAMORATA DI UN UOMO BISESSUALE” – IL LUNGO RACCONTO DI MONICA, UNA DENTISTA 38ENNE DI ROMA: “QUANDO L’UOMO CHE FREQUENTAVO MI HA RACCONTATO DEI SUOI EX, NON SAPEVO COME COMPORTAMI. AVEVO MILLE DOMANDE CHE MI FRULLAVANO PER LA TESTA. UNA SERA, AD UNA CENA CON DEI SUOI AMICI, UN UOMO CHE NEANCHE LUI CONOSCEVA HA INIZIATO A STUZZICARLO, IGNORANDO TOTALMENTE IL FATTO CHE STAVAMO ASSIEME E LUI…” – LA PSICOLOGA: “UNA DELLE PAURE PIÙ RICORRENTI È PENSARE DI NON ESSERE IN GRADO DI SODDISFARE IL PROPRIO PARTNER, DI NON ESSERE PIÙ L’UNICO OGGETTO DI DESIDERIO…”

sport

cafonal

CAFONALINO PALLONARO - SI STAVA MEGLIO QUANDO C'ERA MATARRESE? L'EX PRESIDENTE DELLA SERIE A E DELLA FIGC HA PRESENTATO AL SALONE D'ONORE DEL CONI IL SUO LIBRO "E ADESSO PARLO IO": "SONO RATTRISTATO NEL CONSTATARE IL MOMENTO CRITICO CHE STA VIVENDO IL CALCIO ITALIANO. NON VOGLIO FARE PROCESSI, MA VI SIETE INCATTIVITI" - AD ASCOLTARLO C'ERANO I PRESIDENTI DELLA LAZIO, CLAUDIO LOTITO, E DELLA LEGA DI A, LORENZO CASINI. PRESENTI ANCHE GABRIELE GRAVINA, LUCA PANCALLI, VITO COZZOLI, GIANCARLO ABETE E FRANCESCO GHIRELLI, OLTRE AL PADRONE DI CASA GIOVANNI MALAGÒ E… - FOTO

viaggi

salute