UN MORTO E UN FERITO GRAVISSIMO. TRE AUTO COINVOLTE E DIECI FERITI, CON L’AUTOSTRADA BLOCCATA FINO ALLE 8 DEL MATTINO. TUTTO PER EVITARE UN BRANCO DI CINGHIALI CHE IMPROVVISAMENTE HA ATTRAVERSATO LA CARREGGIATA SUD DELLA MILANO-NAPOLI ALL’ALTEZZA DI LODI - NELLA SOLA LOMBARDIA SONO STATI CIRCA 400 GLI INCIDENTI STRADALI PROVOCATI DAI CINGHIALI NEGLI ULTIMI CINQUE ANNI

-

Condividi questo articolo

  Francesco Gastaldi – corriere.it

 

Incidente a lodi Incidente a lodi

Un morto e un ferito gravissimo. Tre auto coinvolte e dieci feriti, con l’autostrada bloccata fino alle 8 del mattino. Tutto per evitare un branco di cinghiali che improvvisamente ha attraversato la carreggiata sud della Milano-Napoli all’altezza di Borghetto Lodigiano. E’ il tragico bilancio dell’incidente avvenuto alle 4 del mattino di giovedì tra Lodi e Casalpusterlengo sulla corsia di emergenza, subito dopo che due delle tre automobili coinvolte (una Renault Espace e una Scénic) avevano investito uno degli animali in piena carreggiata e si erano fermate di lato per chiedere soccorsi.

 

cinghiali cinghiali

E’ stato a questo punto che la terza autovettura, una Volkswagen Polo, probabilmente per evitare la carcassa del cinghiale ucciso a terra, ha sbandato paurosamente finendo sulla corsia di emergenza: l’auto impazzita prima ha investito in pieno il conducente di una delle due macchine parcheggiate che nel frattempo era sceso per chiamare i soccorsi con il cellulare, poi è piombata ad altissima velocità sull’altra macchina.

 

cinghiali cinghiali

Un urto violentissimo: l’auto colpita è stata spostata di almeno 50 metri dal luogo d’impatto mentre il proprietario della Polo, un polacco di 28 anni, è rimasto incastrato all’interno dell’abitacolo. Era già in condizioni disperate quando vigili del fuoco di Lodi, sul posto con due mezzi, hanno cercato di estrarlo dall’abitacolo tagliando la lamiera. Il giovane è morto subito dopo all’arrivo dei soccorsi.

 

cinghiali cinghiali

Gravissimo anche l’uomo investito sulla corsia di emergenza, immediatamente intubato e trasportato all’ospedale di Parma. Tra gli altri feriti ci sono anche tre bambini, due di 8 anni e uno di 11, e due ragazzi di 13 e 15 anni, ma nessuno di loro è in condizioni serie e sono stati trasportati negli ospedali di Lodi e Piacenza. Sul posto oltre ai vigili del fuoco anche cinque ambulanze e le pattuglie della polizia stradale di Lodi. Un bilancio tragico per quello che, a oggi, è uno degli incidenti più gravi provocati in Italia dai cinghiali, 400 solo in Lombardia dal 2013 a oggi secondo le stime della Coldiretti.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute