IL RITORNO DEGLI SCAPPATI DI CASA – HARRY E MEGHAN HANNO IN MENTE DI LASCIARE L’ESILIO CALIFORNIANO PER TORNARE IN GRAN BRETAGNA PER UN LUNGO PERIODO DURANTE L’ESTATE: I DUE SPERANO DI RICUCIRE IL DISASTROSO RAPPORTO CON LA FAMIGLIA REALE, MA SOPRATTUTTO SPERANO CHE NON VENGANO LORO STRAPPATI I TITOLI SUI QUALI POSSONO CONTINUARE A LUCRARE PER FARE CASSA – LA DATA DECISIVA È IL 31 MARZO QUANDO FINIRÀ IL PERIODO TRANSITORIO DELLA MEGXIT E…

-

Condividi questo articolo

Luigi Ippolito per "www.corriere.it"

 

meghan harry e la regina elisabetta meghan harry e la regina elisabetta

Sarà il grande ritorno di Harry e Meghan. Nell’estate di quest’anno i duchi di Sussex hanno in mente di lasciare il loro esilio californiano per trascorrere un lungo periodo in Gran Bretagna, fra giugno e luglio: ufficialmente, per prendere parte a una serie di celebrazioni che vedrà susseguirsi il 95esimo compleanno della regina, il 100esimo di Filippo e, soprattutto, l’inaugurazione a Londra di una statua a Diana nel giorno in cui la principessa di Galles avrebbe compiuto 60 anni, il 1° luglio. Ma in realtà la coppia coltiva la speranza di avviare una riconciliazione con la famiglia reale.

 

harry, meghan e la regina elisabetta by gian boy harry, meghan e la regina elisabetta by gian boy

È ormai trascorso un anno dalla Megxit, la clamorosa rottura con cui Harry e Meghan decisero di abbandonare i loro ruoli reali per cercare fortuna (e trovarla) Oltreoceano. Ma molta acqua è passata sotto i ponti. In primo luogo, c’è stato un riavvicinamento fra Harry e William: i due fratelli non si parlavano più, perché il minore imputava al maggiore di aver fatto muro contro la sua consorte americana. Ma quando l’anno scorso Carlo si è ammalato di coronavirus, i suoi due figli si sono stretti l’uno all’altro (pur a distanza), condividendo la preoccupazione. E così poi, per il compleanno di Archie, il figlioletto di Harry e Meghan, c’è stata una videochiamata che ha coinvolto tutta la famiglia (pare che il frugoletto abbia chiamato il nonno «Pa»).

meghan harry e elisabetta ii meghan harry e elisabetta ii

 

Dunque ora Harry e Meghan vorrebbero proseguire sulla strada della rappacificazione, magari sfruttando appieno il loro soggiorno estivo. Dopotutto, la coppia non ha mai ufficialmente abbandonato la residenza di Frogmor Cottage, a due passi dal castello di Windsor (anche se Meghan ha dovuto lasciar cadere l’intenzione di prendere la cittadinanza britannica).

 

Ma intanto la scadenza che incombe è quella del 31 marzo, quando verrà a termine il periodo transitorio della Megxit. Un po’ come con la Brexit, la famiglia reale si era data un anno di tempo per una verifica degli accordi iniziali: e adesso bisogna tirare le somme e capire se ci potrà essere in futuro un ruolo ufficiale per i duchi di Sussex. È una faccenda delicata: e infatti non si esclude che Harry possa fare un blitz di persona a Londra per discuterne faccia a faccia con la regina.

 

il principe harry e meghan markle 5 il principe harry e meghan markle 5

La posizione di Harry e Meghan non è però semplice: ed Elisabetta ha le idee molto chiare. Un assaggio lo si è avuto a novembre, quando Harry avrebbe voluto far recapitare una sua corona di fiori alla cerimonia per i caduti di guerra: il veto della regina è stato immediato. Non si può fare i reali a distanza, con un piede dentro e uno fuori, ha decretato Elisabetta. E così quel giorno Harry e Meghan si sono risolti a una sceneggiata, andando a visitare compunti il cimitero militare di Los Angeles. A scavare un solco con la famiglia reale c’è l’attivismo americano dei duchi di Sussex. Negli ultimi mesi hanno firmato un contratto da cento milioni con Netflix per produrre documentari, un altro con Spotify per dar vita al loro podcast e addirittura Meghan ha investito in una start-up che produce bevande. Il 2021 vedrà così il pieno dispiegamento di queste iniziative, con Meghan che sembra ansiosa di finanziarne ancora altre.

harry e meghan markle harry e meghan markle

 

Ma è una strada, questa, che li porta lontanissimi dalla monarchia. Per Elisabetta è evidente che non ci si può dividere fra il ruolo reale e quello di celebrity-investitori: e dunque sembra escluso che Harry possa ottenere, come invece spera, un prolungamento dei termini della transizione. Anzi, c’è il rischio che i Sussex si vedano perfino revocati i loro titoli.

 

meghan markle meghan markle

Non è quello che vorrebbero (anche perché fa comodo lucrare sulla patina reale). Ma d’altra parte è stata proprio l’«indipendenza finanziaria» – cioè i soldi – la spinta decisiva alla Megxit: e non vorranno certo rinunciarci adesso. È un rebus di difficile soluzione: ma Harry e Meghan sperano che la loro grande rentrée estiva possa porgere il bandolo della matassa.

harry e meghan by osho harry e meghan by osho la presentazione di archie alla regina e al principe filippo la presentazione di archie alla regina e al principe filippo il principe harry e meghan markle 2 il principe harry e meghan markle 2 meghan markle e il principe harry meghan markle e il principe harry harry e meghan sbevazzano harry e meghan sbevazzano harry e meghan harry e meghan harry e meghan harry e meghan meghan markle e harry 8 meghan markle e harry 8 harry e meghan markle harry e meghan markle meghan harry meghan harry harry e meghan harry e meghan la villa di meghan e harry 14 la villa di meghan e harry 14 harry e meghan annunciano di aver fatto un accordo con netflix harry e meghan annunciano di aver fatto un accordo con netflix harry e meghan markle 9 harry e meghan markle 9 harry e meghan markle 7 harry e meghan markle 7 harry e meghan markle 19 harry e meghan markle 19 harry e meghan markle 20 harry e meghan markle 20 harry e meghan markle 2 harry e meghan markle 2 la cartolina di natale di harry e meghan la cartolina di natale di harry e meghan

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

COME MAI IL TITOLO DELLA CATENA DI VIDEOGIOCHI “GAMESTOP”, CHE NON SE LA PASSA BENISSIMO, HA FATTO +5000% IN UN MESE A WALL STREET? È TUTTO MERITO DI UN CANALE REDDIT CHE VUOLE FREGARE I COLOSSI DELLA SPECULAZIONE, SPECIALIZZATI NELLO SHORT SELLING, CON IL SUPPORTO DI ELON MUSK – È L’INIZIO DELLA RIVOLTA CONTRO L’ESTABLISHMENT O LA SOLITA BOLLA DI RAGAZZINI DESTINATA A SGONFIARSI? CHI SI RIBELLA AI MERCATI DI SOLITO FINISCE MALE, MA PER ORA LA BATTAGLIA LA STANNO VINCENDO...

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute