L’ATTENZIONE DEL MONDO È SPOSTATA SU TAIWAN E I RUSSI RIPRENDONO A BOMBARDARE OBIETTIVI CIVILI – COLPITA UNA FERMATA DELL’AUTOBUS NELLA REGIONE DI DONETSK, NEL DONBASS: SONO RIMASTE UCCISE ALMENO 8 PERSONE, E ALTRE 4 SONO FERITE…

- -

 

-

Condividi questo articolo


 

Da www.ansa.it

 

bombardamenti russi bombardamenti russi

In Ucraina un colpo d'artiglieria sparato dai russi ha colpito una fermata dell'autobus nella regione di Donetsk, nel Donbass, uccidendo almeno 8 persone, ferendone altre 4, tra cui tre bambini. Lo rende noto il governatore dell'oblast, citato dal Kiev Independent.

 

La centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia occupata dalle forze russe, la più grande d'Europa, è "completamente fuori controllo": lo afferma il direttore generale dell'Aiea, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica, Rafael Grossi. Lo riportano i media internazionali.

 

bombardamento su donetsk bombardamento su donetsk

"C'è un catalogo di cose che non dovrebbero mai accadere in nessun impianto nucleare", ha sottolineato Grossi aggiungendo che "la situazione è molto fragile. Ogni principio di sicurezza nucleare è stato violato in un modo o nell'altro e non possiamo permettere che questo continui". 

 

La questione del nucleare iraniano è invece al centro di colloqui a Vienna, dopo il capo negoziatore per Teheran Ali Bagheri Kani è arrivato per un nuovo giro di colloqui allo scopo di rilanciare l'accordo del 2015, noto come Jcpoa. Lo rende noto Irna. Il nuovo giro di colloqui servirà a verificare la determinazione degli Usa rispetto al patto, ha affermato, come riporta Irna, il capo negoziatore sul nucleare per l'Iran, Ali Bagheri Kani, durante un incontro a Teheran con Pasquale Ferrara, direttore generale per gli Affari Politici e di Sicurezza del ministero degli Esteri. Bagheri Kani aveva fatto sapere ieri che era diretto a Vienna dove è in programma un nuovo giro di colloqui per il rilancio del Jcpoa.

carri armati a donetsk carri armati a donetsk

 

Dopo il ritiro degli Usa dal patto nel 2018 e la ripresa delle attività di arricchimento dell'uranio da parte di Teheran, a novembre scorso Iran, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna e Germania sono tornate al tavolo negoziale per rilanciare il Jcpoa ma da marzo i colloqui si trovano in fase di stallo.

attacco russo a chasiv yar 6 attacco russo a chasiv yar 6

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

PROIEZIONI RAI: NETTA VITTORIA DEL CENTRODESTRA. PD UCCISO DALLA SUA LEGGE ELETTORALE - SUCCESSO PER GIORGIA MELONI (25,4), TONFO PER GLI ALLEATI SALVINI (8,8) E BERLUSCONI (7,9). NON SFONDANO CALENDA-RENZI (8,5). DISFATTA PER IL PD DI LETTA (19,3%), SALE RISPETTO AI PRONOSTICI CONTE (15,9), SINISTRA+VERDI (3,6%), +EUROPA (3), ITALEXIT (2), DI MAIO (0,7) - CNN: “GIORGIA MELONI SI AVVIA ESSERE LA PREMIER PIÙ DI DESTRA ITALIANA DA MUSSOLINI” E RICORDA LE ORIGINI FASCISTE E IL SUO EUROSCETTICISMO. "EL PAIS": “L'ULTRADESTRA VINCE, TERREMOTO POLITICO”. LA TEDESCA FAZ PARLA DELLA VITTORIA DELLA "DESTRA RADICALE" - COMINCIAMO BENE: ORBAN FESTEGGIA LA MELONI: "VISIONE COMUNE ALLE SFIDE ALLA UE" - GODE ANCHE MARINE LE PEN: "GLI ITALIANI HANNO DATO UNA LEZIONE DI UMILTÀ ALL'UNIONE EUROPEA CHE, PER VOCE DELLA SIGNORA VON DER LEYEN, HA PRETESO DI IMPORRE IL VOTO" - PRONTE LE VALIGIE PER ENRICO LETTA E SALVINI. AI GIARDINETTI BERLUSCONI E RONZULLI

business

I DELLA VALLE FANNO L'OPA MA I SOLDI LI METTONO LE BANCHE – INCASSATO L'OK DELLA CONSOB LUNEDÌ LA FAMIGLIA DELLA VALLE FARÀ PARTIRE UN’OPA A 40 EURO AD AZIONE PER IL DELISTING DI TOD’S – L’OPERAZIONE AVRÀ UN COSTO DI 388 MILIONI E, A COPERTURA DEL FABBISOGNO FINANZIARIO, LA HOLDING DELLA VALLE HA SOTTOSCRITTO UN PRESTITO CON BNL, CREDIT AGRICOLE E DEUTSCHE BANK PER 420 MILIONI DI EURO - IL DELISTING PORTERÀ ALLA CREAZIONE DI PIÙ SOCIETÀ AD HOC PER CONTROLLARE I SINGOLI MARCHI...

cronache

sport

cafonal

LUCIO FOREVER – ARRIVA A ROMA LA MOSTRA ITINERANTE “LUCIO DALLA. ANCHE SE IL TEMPO PASSA” NEL DECENNALE DELLA SCOMPARSA DEL CANTAUTORE – ESPOSTI APPUNTI, DIARI, CAPPELLI, OCCHIALI, IL MITICO CLARINETTO, POSTER, DISCHI – ALLA PRESENTAZIONE CARLO VERDONE HA RICORDATO L’AMICIZIA NATA CON “BOROTALCO” E RENZO ARBORE HA RACCONTATO DI QUANDO, A 7 ANNI, HA FATTO DA BALIA  A DALLA: “SONO IL PIÙ ANTICO AMICO DI LUCIO. PER ME È STATO IL FIGLIO DELLA SIGNORA MELOTTI, LA MODISTA AMATA DA MIA MADRE...”

viaggi

salute