IN TEMPI IN CUI SI SDOGANANO MUSSOLINI E I NAZISTI, NON POTEVA MANCARE LA RIABILITAZIONE DEL CALIFFO AL BAGHDADI – UMM HUDAIFA, LA VEDOVA DEL LEADER DELL'ISIS, PARLA ALLA “BBC” DAL CARCERE DELL'IRAQ DOVE È RINCHIUSA: “MIO MARITO ERA RELIGIOSO MA NON ESTREMISTA, CONSERVATORE MA DI MENTALITÀ APERTA" - LA DONNA SCARICA OGNI COLPA AGLI AMERICANI: "È CAMBIATO DOPO LA SUA DETENZIONE NELLA PRIGIONE STATUNITENSE DI CAMP BUCCA. HA COMINCIATO A SOFFRIRE DI PROBLEMI PSICOLOGICI” – IL VELATO RIFERIMENTO ALLE VIOLENZE SESSUALI...

-

Condividi questo articolo


Umm Hudaifa - vedova di al baghdadi Umm Hudaifa - vedova di al baghdadi

(ANSA) - Abu Bakr al-Baghdadi "era religioso ma non estremista... conservatore ma di mentalità aperta". Poi dopo l'invasione dell'Iraq guidata dagli Stati Uniti, dopo la sua detenzione a Camp Bucca e il suo rilascio è cambiato, "diventando irascibile e soggetto a scoppi di rabbia" negli anni a venire. In una rara intervista alla Bbc dal carcere dove è detenuta e indagata per crimini legati al terrorismo, a parlare è Umm Hudaifa, la prima moglie e vedova del leader dello Stato islamico al-Baghdadi.

 

La donna ha rivelato alcuni intimi dettagli della vita trascorsa insieme al terrorista, ucciso il 27 ottobre del 2019 in un raid a Barisha nel Nord-ovest della Siria, spiegando di non essere stata all'inizio a conoscenza dell'attività del suo consorte.

 

abu bakr al baghdadi abu bakr al baghdadi

Dopo il carcere al Baghdadi "ha cominciato a soffrire di problemi psicologici", ma quando lei chiese il motivo al marito, lui le rispose che "era stato esposto a qualcosa che non poteva comprendere". Fra le ipotesi - sebbene la donna non lo abbia detto esplicitamente - ci sarebbe una tortura sessuale subita nel penitenziario, scrive il media britannico, aggiungendo che durante l'intervista la donna, vestiva di nero, non ha mai alzato la testa lasciando intravedere solo una parte del viso, fino alla base del naso.

 

nuovo video di al baghdadi 1 nuovo video di al baghdadi 1

Interrogata sulle atrocità commesse dall'Isis Umm Hudaifa ha ammesso che "spargere sangue ingiustamente è una cosa orrenda e in questo senso l'Isis ha oltrepassato il limite dell'umanità". Poi ha rivelato di avere una volta sfidato il marito dicendogli di avere sulle mani "il sangue di quelle persone innocenti" e di avergli detto che "secondo la legge islamica ci sono altre cose che si sarebbero potute fare, come guidarli verso il pentimento".

il luogo del blitz dove e' morto al baghdadi 2 il luogo del blitz dove e' morto al baghdadi 2 uccisione di al baghdadi trump nella situation room uccisione di al baghdadi trump nella situation room il luogo del blitz dove e' morto al baghdadi 3 il luogo del blitz dove e' morto al baghdadi 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! - VIKTOR ORBÁN ASSUMERÀ IL 1° LUGLIO LA PRESIDENZA DI TURNO AL CONSIGLIO EUROPEO MA HA GIÀ FATTO INCAZZARE MEZZO CONTINENTE: IL MOTTO SCELTO DAL PREMIER UNGHERESE È MEGA (‘’MAKE EUROPE GREAT AGAIN’’). UN'EVIDENTE RIFERIMENTO AL MANTRA MAGA (‘’MAKE AMERICA GREAT AGAIN’’) CHE DA ANNI MARCHIA LE CAMPAGNE ELETTORALI DI DONALD TRUMP – NON BASTA: SFANCULATA LA DUCETTA PRO-KIEV, IL FILO PUTINIANO ORBAN MINACCIA DI ENTRARE NEL GRUPPO DI LE PEN-SALVINI – ASPETTANDO IL CAOS-ORBAN A PARTIRE DA LUGLIO, MACRON-SCHOLZ-TUSK VOGLIONO CHIUDERE LE NOMINE DELLA COMMISSIONE EU ENTRO IL 28 GIUGNO…

DAGOREPORT – COM’È STATO POSSIBILE IDENTIFICARE UNO DEI DUE UOMINI DEI SERVIZI CHE LA SERA DEL 30 NOVEMBRE 2023, UN MESE DOPO LA ROTTURA TRA MELONI E GIAMBRUNO, TENTAVA DI PIAZZARE “CIMICI” NELLA PORSCHE DEL VISPO ANDREA, PARCHEGGIATA DAVANTI CASA DELLA DUCETTA? - LA POLIZIOTTA, DI GUARDIA ALLA CASA DI GIORGIA, HA CHIESTO LORO DI IDENTIFICARSI, E VISTO I DISTINTIVI DEGLI 007 COL SIMBOLO DI PALAZZO CHIGI, HA ANNOTATO NOMI E COGNOMI - PER GLI ADDETTI AI LIVORI, UN “CONFLITTO” INTERNO AI SERVIZI HA FATTO ESPLODERE IL FATTACCIO: UNA PARTE DELL’AISI NON HA GRADITO L’OPERAZIONE “DEVIATA” (LO SCOOP DEL "DOMANI" ARRIVA 20 GIORNI DOPO LA NOMINA DI BRUNO VALENSISE AL VERTICE DELL’AISI)

C’EST FINI: DALLA CASA DI MONTECARLO ALLA SEPARAZIONE IN CASA - LA VICENDA MONEGASCA È STATA LA MINA CHE HA FATTO SALTARE IL MATRIMONIO DI GIANFRANCO FINI ED ELISABETTA TULLIANI - NON C’È NULLA DI UFFICIALE MA CHI ERA AMICO DELLA COPPIA DICE: “SI SONO LASCIATI DA UN BEL PO'” – GIÀ, A VEDERLI INSIEME NELL’AULA DEL PROCESSO SULLA CASA DI MONTECARLO, LONTANI E SENZA MAI INTRECCIARE UNO SGUARDO, ERANO LA RAPPRESENTAZIONE DI DUE CHE NON STANNO PIÙ INSIEME – NEGLI ULTIMI TEMPI, ALLA CENE IN CASA DEGLI AMICI, FINI SI PRESENTA SOLO, IL VOLTO SEMPRE PIÙ SOLCATO DA RUGHE E DAL DOLORE DI AVER BUTTATO VIA UNA CARRIERA POLITICA PER AMORE…

LE LODI A GIORNALI UNIFICATI PER ELISABETTA BELLONI, SHERPA AL G7, HANNO MANDATO IN TILT GLI OTOLITI FRAGILI DI GIORGIA MELONI - DELLA SERIE: MA ‘STA BELLONI LAVORA PER LO STATO O PER SE STESSA? - LA DUCETTA NON VUOLE NESSUNO A FARLE OMBRA, TANTOMENO UNA “SERVITRICE DELLO STATO” DALLE AMICIZIE TRASVERSALI CHE HA IL QUIRINALE NEL MIRINO - IL “DINAMISMO DI POTERE” DI ELISABETTA BELLONI, CHE HA APPESANTITO IL FEGATO DELLA MELONI, E’ DILAGATO SUI MEDIA GRAZIE ALL’OPERA DEL SUO CAPO DELLA COMUNICAZIONE AL DIS, LUCREZIA PAGANO - IL DAGOREPORT SU VITA, MIRACOLI E SUCCESSI DI LADY BELLONI, SEMPRE ABILE A DESTREGGIARSI NEL MARE AGITATO DELLA POLITICA ITALIANA