VA SEMPRE IN CULO AI CITTADINI DILIGENTI - GRAMELLINI SI SFOGA PER IL CORTOCIRCUITO SUL GREEN PASS CHE ALLA FINE ACCONTENTA CHI URLA PIU' FORTE: "MI RITROVERÒ, DA CONTRIBUENTE, A PAGARE IL TAMPONE AI 'RIBELLI', VENENDO ANCORA SBERTUCCIATO COME SERVO DEL SISTEMA. VA BENE COSÌ. PERÒ LA PROSSIMA VOLTA EVITIAMO DI METTERE L'ASTICELLA DELLA LEGGE A DUE METRI, SE TANTO ALLA FINE OFFRIAMO SEMPRE I TRAMPOLI A CHI NON VUOLE SALTARE…"

-

Condividi questo articolo


massimo gramellini massimo gramellini

Massimo Gramellini per il "Corriere della Sera"

 

Il green pass promette di andare a finire come vanno a finire quasi sempre le leggi in Italia quando devono passare dalla fase dell'enunciazione a quella dell'attuazione. Si prenderà atto di una forte resistenza sociale e del rischio di incidenti, si troveranno eccezioni umanitarie e obiezioni giuridicamente inoppugnabili.

 

no green pass a roma 1 no green pass a roma 1

Come nel caso dei condoni che ci contraddistinguono dai tempi delle gride manzoniane, lo Stato sarà zelante a parole ma pragmatico nei comportamenti. Largo, dunque, al tampone di cittadinanza: magari non ovunque, ma dove serve a scongiurare guai peggiori, come si è visto nel porto di Trieste. Forse è persino giusto così. Però vogliamo concedere a un cretino che ha rispettato le regole la possibilità di un piccolo sfogo?

 

Questo cretino aveva paura esattamente come i no vax. Eppure ha pensato che vaccinarsi fosse la cosa giusta da fare per proteggere sé stesso e gli altri. Così ha litigato con il computer per prenotare un appuntamento, si è messo in coda con il suo bel numeretto, ha passato una notte con la febbre a 38, ha pure consolato un parente che per reazione al vaccino ha trascorso una settimana in ospedale, senza farla troppo lunga né gridare al complotto.

 

no green pass a roma no green pass a roma

E adesso si ritroverà, da contribuente, a pagare il tampone ai «ribelli», venendo ancora sbertucciato come servo del sistema. Va bene così. Però la prossima volta evitiamo di mettere l'asticella della legge a due metri, se tanto alla fine offriamo sempre i trampoli a chi non vuole saltare.

no green pass a roma 5 no green pass a roma 5 no green pass a roma 4 no green pass a roma 4 no green pass a roma 6 no green pass a roma 6

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

FARSA ITALIA – NON SAREBBE GIUNTA L’ORA DI FINIRLA CON LA MEGACAZZATA DI BERLUSCONI-QUIRINALE? E’ RISAPUTO DA TUTTI CHE E’ STATO CONDANNATO IN VIA DEFINITIVA SCONTANDO LA PENA AI SERVIZI SOCIALI E HA UN PROCESSO IN CORSO, RUBY-TER, CON OLGETTINE SCATENATE – QUALCHE ANIMA PIA SALVI IL BANANA SBUCCIATO, OSTAGGIO DI LICIA RONZULLI, DA FIGURE DI MERDA: QUANDO A BRUXELLES HA DETTO “GARANTISCO IO PER MELONI E SALVINI”, IL PRESIDENTE DEL PPE WEBER GLI HA RISO IN FACCIA: “GARANTISCI CHI? QUELLI CHE STANNO CON VOX E LE PEN E VOTANO PER IL MURO ANTI-MIGRANTI DEI POLACCHI?”

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

BOLLETTINIAMOCI! – OGGI 3.882 NUOVI CASI E 39 DECESSI, CON 487.218 TAMPONI EFFETTUATI E IL TASSO DI POSITIVITÀ CHE RIMANE STABILE ALLO 0,8% - LE DOSI DI VACCINO SOMMINISTRATE SONO OLTRE 88,3 MILIONI, CON PIÙ DI 44,2 MILIONI DI CITTADINI CHE HANNO COMPLETATO IL CICLO VACCINALE (81,84% DELLA POPOLAZIONE OVER 12) – BRUSAFERRO DELL’ISS: “IN ITALIA NON C'È UNA RISALITA DELLA POSITIVITÀ COME IN ALTRI PAESI UE. LA MORTALITÀ MOSTRA UN LIEVE AUMENTO ANCHE SE SI PARLA DI NUMERI LIMITATI”