''QUESTI SARANNO I GIORNI PIÙ DIFFICILI'' - CONTE: ''OGGI DISTRIBUIREMO QUATTRO MILIONI DI MASCHERINE E ABBIAMO PRENOTATO 6500 RESPIRATORI. CON LA SOSPENSIONE DEL PATTO DI STABILITÀ LO SCENARIO CAMBIA. POSSIAMO PENSARE DI NUOVO A SOSTENERE SANITÀ, IMPRESE E FAMIGLIE''. LA TRISTE REALTÀ È CHE LA GRAVITÀ DELLA CRISI È LEGATA ALLA PRESENZA O MENO DI RISORSE ECONOMICHE E STRUTTURE PER LA SANITÀ

-

Condividi questo articolo

L'ENNESIMA DIRETTA FACEBOOK DI GIUSEPPE CONTE L'ENNESIMA DIRETTA FACEBOOK DI GIUSEPPE CONTE

 (ANSA) - "Serve lo sforzo di tutti. È in gioco la tenuta sociale ed economica del nostro Paese". A dirlo in queste ore di piena emergenza è il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un'intervista alla Stampa in cui sottolinea: "Le nostre scelte sono ponderate, le prossime settimane saranno molto impegnative". "Le foto delle bare che lasciano Bergamo - osserva il premier - rimarranno indelebili nella nostra storia". Quindi annuncia che "nei prossimi giorni" sarà in Parlamento "per riferire sulle misure che abbiamo adottato". "Non abbiamo mai sottovalutato questa emergenza - assicura anche - tanto che il nostro modello è copiato". "Oggi - fa sapere - distribuiremo quattro milioni di mascherine e abbiamo prenotato 6500 respiratori".

 

"Con la sospensione del Patto di stabilità - ragiona quindi Conte - lo scenario cambia. Possiamo pensare di nuovo a sostenere sanità, imprese e famiglie". Su quando finirà la crisi, Conte è cauto: "È presto per dirlo. Questi saranno i giorni più difficili perché non abbiamo raggiunto la fase più acuta del contagio e i numeri cresceranno ancora. Siamo in attesa, nei prossimi giorni, degli effetti delle misure adottate. Lo avevo detto da subito che non si sarebbero visti nell'immediato. Le restrizioni sono quelle indicate anche dal Comitato tecnico-scientifico.

 

giuseppe conte in diretta facebook 1 giuseppe conte in diretta facebook 1

Adesso abbiamo compiuto un nuovo passo in avanti, chiudendo tutte le attività produttive che non sono strettamente necessarie né indispensabili a garantirci i beni e i servizi essenziali. Ma molto dipende dal comportamento responsabile di ciascuno di noi: se tutti, e ribadisco tutti, rispettiamo i divieti, se ognuno fa la propria parte, usciremo prima da questa prova difficilissima".

il videomessaggio di giuseppe conte sul coronavirus 6 il videomessaggio di giuseppe conte sul coronavirus 6 GIUSEPPE CONTE GIUSEPPE CONTE

 

Condividi questo articolo

politica

QUI SI METTE MALE - LA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE VON DER LEYEN BOCCIA I CORONABOND: “SOLO UNO SLOGAN, CAPISCO LA GERMANIA, DIETRO C’È LA QUESTIONE PIÙ GRANDE DELLE GARANZIE. E QUI LE RISERVE DEI TEDESCHI MA ANCHE DI ALTRI PAESI, SONO GIUSTIFICATE” - IL MINISTRO GUALTIERI: "LE PAROLE DELLA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE SONO SBAGLIATE " - SALVINI: "A BRUXELLES HANNO CAPITO CHE CI SARA' GENTE CHE NON AVRA' I SOLDI PER FARE LA SPESA E PAGARE LE BOLLETTE?" - CONTE: "C'È UN APPUNTAMENTO CON LA STORIA E L'EUROPA DEVE ESSERE ALL'ALTEZZA" - GUALTIERI: "DALLA VON DER LEYEN PAROLE SBAGLIATE..."