UN CANDIDATO A PERDERE - DOPO SOLO 40 GIORNI SI È DIMESSO ALESSANDRO GONZATO, IL PORTAVOCE DEL CANDIDATO SINDACO DI MILANO PER IL CENTRODESTRA LUCA BERNARDO PER "INCOMPATIBILITÀ PROFESSIONALE" - DICONO CHE LA GOCCIA CHE ABBIA FATTO TRABOCCARE IL VASO SIA LA GAFFE DI BERNARDO CHE PARLANDO CON I GIORNALISTI HA SBAGLIATO LA DATA DELLE ELEZIONI (HA FATTO RIFERIMENTO AL 4 E 5 OTTOBRE INVECE DEL 3 E 4)

-

Condividi questo articolo


LUCA BERNARDO LUCA BERNARDO

(ANSA) - Si è dimesso Alessandro Gonzato, il portavoce del candidato sindaco di Milano per il centrodestra Luca Bernardo. Lo ha annunciato lo stesso Gonzato, spiegando che "la rinuncia è motivata da incompatibilità professionale". Gonzato ha ringraziato i giornalisti "per il lavoro svolto e lo staff del candidato sindaco". Giornalista di Libero, era diventato portavoce di Bernardo lo scorso 4 agosto.

ALESSANDRO GONZATO ALESSANDRO GONZATO ALESSANDRO GONZATO ALESSANDRO GONZATO LUCA BERNARDO LUCA BERNARDO

 

Condividi questo articolo

politica

“NON È SOLO PER BISOGNO CHE SI STA IN EUROPA, MA PERCHÉ SI CONDIVIDONO GLI IDEALI” - MARIO DRAGHI SCEGLIE LA LINEA DURA NELLO SCONTRO TRA L'UE E I POLACCHI: “FERMISSIMO SOSTEGNO ALLA COMMISSIONE" – LA VON DER LEYEN TENTENNA, ED È FINITA SOTTO IL TIRO DELL’EUROPARLAMENTO. SASSOLI HA AVVIATO LA CAUSA CONTRO L’ESECUTIVO UE PER DRAMMATIZZARE LA SFIDA E PIEGARE VARSAVIA A VENIRE A PIÙ MITI CONSIGLI. I POLACCHI SI IMPUNTERANNO O AL SOLITO RINCULERANNO PUR DI NON RINUNCIARE AL "BANCOMAT" EUROPEO?