GLI ELETTORI PRESENTANO IL CONTE - CALA LA FIDUCIA NEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO E NEL GOVERNO GIALLO-ROSSO. SECONDO SWG, LA CREAZIONE DI GRANDI COALIZIONI NON HA RISCONTRI POSITIVI SE NON DA UNA FLEBILE MAGGIORANZA DEL PD E DEL M5S. GIÀ LA POLITICA NON PIACE, UNA COALIZIONE TRA EX-OPPOSITORI SEMBRA LA CONFERMA DI MANOVRE OSCURE E NON RISOLUTIVE

-

Condividi questo articolo

 

Luigi Pereira per www.startmag.it

 

Cala la fiducia nel presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e nel governo giallo-rosso.

Sono alcune delle tendenze che mostra l’ultimo report curato dalla società di rilevazioni demoscopiche Swg.

GIUSEPPE CONTE E ROCCO CASALINO GIUSEPPE CONTE E ROCCO CASALINO

Di seguito la nota di commento (“Il sistema politico e la legge elettorale”) e alcune delle slide iniziali del rapporto datato 15 ottobre 2019.

“L’insieme delle domande poste mette in luce la difficoltà di costruire un sistema politico-organizzativo di riferimento per l’opinione pubblica. Si osserva che:

 

  • si parte dalla piena sfiducia nella politica italiana e nella politica tout court. Questo dato coinvolge tutti, con qualche differenza nell’intensità . Il rapporto è ancora molto difficile
  • la creazione di grandi coalizioni non ha riscontri positivi se non da una flebile maggioranza del PD e del M5S. Se la politica, come abbiamo visto, non piace, una coalizione tra ex-oppositori sembra la conferma di manovre oscure e non risolutive
  • le difficoltà del presente non sono, però, ben individuate dagli elettori. Le cause degli attuali problemi sono: le leggi elettorali, la proliferazione dei partiti, il non ascoltare i cittadini,… In realtà è una società frammentata, in stagnazione; è arduo orientarsi
  •  
  • c’è una richiesta – a maggioranza – presentare le coalizioni prima del voto. Il senso è avere chiarezza; si tratta di sapere per che cosa sto votando
  • la rappresentanza deve andare a pochi grandi partiti, per il centrodestra; inversa è la posizione del centrosinistra
  • emerge un certo favore piuttosto trasversale per il sistema elettorale proporzionale. E le precedenti propensioni per forme di maggioritario? Oggi appare troppo sbrigativo
  • Il ballottaggio per le Politiche divide esattamente in tre parti l’opinione pubblica e anche gli elettorati
  •  

L’insieme delle distribuzione delle risposte dimostra che l’opinione pubblica è disorientata e confusa; e questo vale anche per la Lega e il M5S. Il vero senso di responsabilità dei partiti sarebbe quello di discutere in modo aperto del tema del sistema elettorale, curando di informare adeguatamente e a lungo i cittadini delle opzioni possibili.

È evidente che il problema non è la legge elettorale – un giro dei paesi europei è sufficiente a dimostrarlo – ma la definizione di una proposta politica capace di riconoscere i mali del Paese”.

 

GIUSEPPE CONTE GIUSEPPE CONTE zingaretti di maio zingaretti di maio

 

 

Condividi questo articolo

politica

TUTTO QUELLO CHE DOVETE SAPERE SUL PIGNORAMENTO DEI CONTI CORRENTI: DAGOSPIA HA INTERVISTATO L'AVVOCATO TRIBUTARISTA ELISABETTA D'ANGELO PER CAPIRE COME LA MANOVRA 2020 AVRÀ ''EFFETTI DIROMPENTI'' SULLA VITA DEGLI ITALIANI - ''SE UN COMUNE CHIEDE IL PAGAMENTO DI TRIBUTI LOCALI SI HANNO SOLO 60 GIORNI PER IMPUGNARE, MA LE COMMISSIONI TRIBUTARIE SI PRENDONO SEI MESI E OLTRE PER RISPONDERE. NEL FRATTEMPO L'ENTE PUÒ BLOCCARE IL CONTO, E PRELEVARE SOMME FINO A…'' - SI APPLICA ANCHE ALLE MULTE STRADALI? SERVE L'AVVOCATO? CHE SUCCEDE ALLO STIPENDIO? QUANTE POSSIBILITÀ HO DI SOSPENDERE IL PROCEDIMENTO? (SPOILER: QUASI ZERO)