FLASH! – CARAMBA! SCOMMETTIAMO CHE SALVATORE LUONGO SARA’ IL PROSSIMO COMANDANTE GENERALE DELL’ARMA? - A NOVEMBRE SCADRÀ IL MANDATO TRIENNALE DI TEO LUZI. ALLA SUCCESSIONE ASPIRAVANO ANCHE MARIO CINQUE E RICCARDO GALLETTA, MA LA SCELTA DI GUIDO CROSETTO SAREBBE CADUTA SULL'ATTUALE COMANDANTE DELL’INTERREGIONALE CARABINIERI “PODGORA" - LA PRECISAZIONE DEL MINISTRO DELLA DIFESA: "FARE ADESSO ILLAZIONI SU CHI PRENDERÀ IL POSTO DI LUZI NON È RISPETTOSO NÉ UTILE"

-

Condividi questo articolo


sergio mattarella antonio tajani guido crosetto sergio mattarella antonio tajani guido crosetto

FLASH! – CARAMBA! SCOMMETTIAMO CHE SALVATORE LUONGO SARA’ IL PROSSIMO COMANDANTE GENERALE DELL’ARMA? - A NOVEMBRE SCADRÀ IL MANDATO TRIENNALE DI TEO LUZI. ALLA SUCCESSIONE ASPIRAVANO ANCHE MARIO CINQUE E RICCARDO GALLETTA, MA LA SCELTA DEL MINISTRO DELLA DIFESA GUIDO CROSETTO SAREBBE CADUTA SU LUONGO, ATTUALE COMANDANTE DELL’INTERREGIONALE CARABINIERI “PODGORA", DA CUI DIPENDONO I COMANDI DI LAZIO, MARCHE, SARDEGNA, TOSCANA E UMBRIA…

 

 

La precisazione del Ministero della Difesa

Riceviamo e pubblichiamo:

 

salvatore luongo salvatore luongo

in merito all'articolo dal titolo:  FLASH! – CARAMBA! SCOMMETTIAMO CHE SALVATORE LUONGO SARA’ IL PROSSIMO COMANDANTE GENERALE DELL’ARMA? - A NOVEMBRE SCADRÀ IL MANDATO TRIENNALE DI TEO LUZI. ALLA SUCCESSIONE ASPIRAVANO ANCHE MARIO CINQUE E RICCARDO GALLETTA, MA LA SCELTA DEL MINISTRO DELLA DIFESA GUIDO CROSETTO SAREBBE CADUTA SU LUONGO, ATTUALE COMANDANTE DELL’INTERREGIONALE CARABINIERI “PODGORA", DA CUI DIPENDONO I COMANDI DEL LAZIO, MARCHE, SARDEGNA, TOSCANA E DELL’UMBRIA…,

 

teo luzi foto di bacco (1) teo luzi foto di bacco (1)

vi inviamo la seguente formale smentita del Ministro della Difesa Guido Crosetto, con richiesta di pubblicazione: "Il mandato triennale dell’attuale Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. Teo Luzi, scadrà il 14 novembre di questo anno, tra quasi 8 mesi.

 

Fare adesso illazioni su chi ne prenderà il posto non è rispettoso né utile verso di lui, verso l' Arma dei Carabinieri, di cui l'attuale Comandante è vertice, guida e punto di riferimento e non lo è verso gli straordinari Ufficiali citati dalla surreale nota di Dagospia. Ed è oltremodo fuori luogo ed irrispettoso verso le istituzioni della Repubblica che a vario titolo concorrono alla nomina del Comandante Generale dell'Arma.

 

Il Comandante Generale, infatti, viene nominato ai sensi dell'articolo 32 del codice dell'ordinamento militare con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro della Difesa, sentito il Capo di Stato Maggiore della difesa.

 

GUIDO CROSETTO GUIDO CROSETTO

Quando verrà il tempo, il Ministro in carica allora proporrà, dopo aver ascoltato tutte le autorità interessate e sopracitate, il candidato più idoneo in base ad una valutazione dei curricula e le competenze di ognuno dei Generali di Corpo d’Armata dell’Arma. Come sempre è avvenuto.

 

Questi scoop servono soltanto per cercare di influenzare la serenità di questo iter, ma a me è chiarissimo chi si agiti e perché e quindi tutelerò io in prima persona l’onorabilità, la storia e la professionalità di questi tre straordinari Ufficiali e grandi servitori dello Stato".

 

Cordiali saluti

Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione

Gabinetto del Ministro della Difesa

GUIDO CROSETTO - ILLUSTRAZIONE DEL FATTO QUOTIDIANO GUIDO CROSETTO - ILLUSTRAZIONE DEL FATTO QUOTIDIANO guido crosetto giorgia meloni - armamenti guido crosetto giorgia meloni - armamenti

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – SALUTAME A CINECITTÀ: LA HOLLYWOOD DE’ NOANTRI TRASLOCA IN SICILIA – SE IL TAORMINA FILM FEST CHIAMA MARCO MÜLLER, A SIRACUSA SI APRONO GLI “STATI GENERALI DEL CINEMA”. UNA VACANZA A 5 STELLE PER UNA MAREA DI ADDETTI AI LAVORI (DA BUTTAFUOCO A MONDA, DA MUCCINO A CASTELLITTO, CRONISTI COMPRESI), PAGATA DALLA REGIONE (SCHIFANI) ED ENIT (SANTANCHE'), E SENZA COINVOLGERE QUEI BURINI DI SANGIULIANO E BORGONZONI, CHE HA LA DELEGA IN MATERIA DI CINEMA - SE FOSSE COSTRETTA ALLE DIMISSIONI, LA PITONESSA FA CIAK?...

“IL FOGLIO” METTE IL DITO NELLA PIAGA: “LAUDATI RIVELA CHE NESSUN ACCERTAMENTO NEI CONFRONTI DI CROSETTO È MAI STATO EFFETTUATO DALL’UFFICIO SOS DELLA PROCURA ANTIMAFIA: GLI ACCESSI SONO STATI EFFETTUATI SULLA BANCA DATI IN DOTAZIONE ALLA GUARDIA DI FINANZA, NEI CUI UFFICI PASQUALE STRIANO LAVORAVA TRE GIORNI A SETTIMANA” - ERGO: STRIANO ERA AL SERVIZIO DI DUE PADRONI: FINANZA E MAGISTRATURA; UN RUOLO AMBIVALENTE CHE GLI PERMETTEVA DI NON RENDERE CONTO A NESSUNO DEI SUOI ACCESSI ABUSIVI ALLE BANCHE DATI, FINO A QUANDO QUALCUNO DEI SERVIZI SEGRETI AVVERTÌ IL MINISTRO DELLA DIFESA CROSETTO CHE FECE L’ESPOSTO CHE DETTE VITA ALLO SCANDALO - CHI SI È INVENTATO IL DUPLEX FINANZA-DNA CHE VA AL DI LÀ DELLE PREROGATIVE DI LEGGE, QUINDI ILLEGALE? - PERCHE' LA MELONIANA CHIARA COLOSIMO NON HA ANCORA SENTITO IL BISOGNO DI INTERROGARE NON SOLO STRIANO, MA SOPRATTUTTO GIUSEPPE ZAFARANA, IL COMANDANTE GENERALE DELLE FIAMME GIALLE DAL 2019 AL 2023, DA CUI STRIANO ERA ALLE DIPENDENZE?

FLASH! – MENTRE TANTI CIANCIANO DEL TENERO PIER SILVIO A CAPO DI FORZA ITALIA (SUPREMA CAZZATA), NESSUNO SI È ACCORTO CHE IL VERO EREDE DI SILVIO BERLUSCONI SI CHIAMA MARINA. E’ LEI CHE HA DATO L’ORDINE ALL’INFORMAZIONE MEDIASET DI FINIRLA CON LE POMPE IN GLORIA DELLA MELONA. NON SOLO. APPROFITTANDO DELLA PRESENTAZIONE ROMANA DEL FILM SU ENNIO DORIS, SI E’ SPARATA LA SUA PRIMA “ARRINGA” IN VISTA DELLE EUROPEE. BERSAGLIO: GIORGIA E MATTEO: “VOTARE FORZA ITALIA SIGNIFICA VOTARE PER CHI AVRÀ UN RUOLO DA PROTAGONISTA: È L’UNICO A FAR PARTE DELLA GRANDE FAMIGLIA DEL PPE”