“DRAGHI ESITÒ A SCHIERARSI FERMAMENTE CONTRO PUTIN, PER LA DIPENDENZA ITALIANA DAL GAS RUSSO” – IN UN’INTERVISTA BOMBA RILASCIATA ALLA CNN PORTOGALLO, L’EX PREMIER INGLESE BORIS JOHNSON NE HA PER TUTTI: “LA FRANCIA NEGAVA LA PROSPETTIVA DI UN'INVASIONE DELL'UCRAINA MENTRE I TEDESCHI VOLEVANO FAVORIRE UNA RAPIDA SCONFITTA MILITARE DI KIEV. IL LORO PUNTO DI VISTA ERA CHE SAREBBE STATO MEGLIO CHE TUTTO FINISSE RAPIDAMENTE E CHE L'UCRAINA SI PIEGASSE…”

-

Condividi questo articolo


 

 

boris johnson intervistato da cnn portogallo boris johnson intervistato da cnn portogallo

(ANSA) - L'ex premier britannico Boris Johnson ha affermato in un'intervista a CNN Portogallo, destinata a causare polemiche, che poco prima dell'invasione dell'Ucraina il governo italiano allora guidato da Mario Draghi esitò a schierarsi fermamente con i Paesi alleati della Nato contro Vladimir Putin a causa della dipendenza di Roma dal gas russo. Riferendosi all'esecutivo italiano, Johnson ha dichiarato: "A un certo punto stava semplicemente dicendo che non sarebbe stato in grado di sostenere la posizione che stavamo assumendo" contro Mosca, data la "massiccia" dipendenza dell'Italia dagli idrocarburi russi.

 

boris johnson intervistato da cnn portogallo 2 boris johnson intervistato da cnn portogallo 2

L'ex premier Tory, che durante il suo mandato è stato fra i leader internazionali più vicini all'Ucraina diventando amico del presidente Volodymyr Zelensky, non risparmia critiche neanche alle posizioni assunte dagli altri Paesi Ue prima dell'attacco lanciato dalle truppe russe il 24 febbraio.

 

G7 IN GERMANIA - BORIS JOHNSON - JOE BIDEN - OLAF SCHOLZ - EMMANUEL MACRON - MARIO DRAGHI 1 G7 IN GERMANIA - BORIS JOHNSON - JOE BIDEN - OLAF SCHOLZ - EMMANUEL MACRON - MARIO DRAGHI 1

La Francia "negava" la prospettiva di un'invasione dell'Ucraina mentre il governo tedesco favoriva una rapida sconfitta militare di Kiev piuttosto che una lunga guerra. "Il punto di vista della Germania era che in caso di guerra sarebbe stato meglio che tutto finisse rapidamente e che l'Ucraina si piegasse", ha affermato Johnson, citando "tutti i tipi di valide ragioni economiche" per tale approccio.

il pollo al curry che somiglia a boris johnson il pollo al curry che somiglia a boris johnson draghi boris johnson draghi boris johnson boris johnson intervistato da cnn portogallo 3 boris johnson intervistato da cnn portogallo 3 boris johnson draghi boris johnson draghi G7 IN GERMANIA - BORIS JOHNSON - JOE BIDEN - OLAF SCHOLZ - EMMANUEL MACRON - MARIO DRAGHI G7 IN GERMANIA - BORIS JOHNSON - JOE BIDEN - OLAF SCHOLZ - EMMANUEL MACRON - MARIO DRAGHI boris johnson intervistato da cnn portogallo boris johnson intervistato da cnn portogallo

 

Condividi questo articolo

politica

MANOVRA DELLE MIE BRAME: CHI HA SBAGLIATO DI PIU’ NEL REAME? MELONI E SALVINI - LE BOCCIATURE DI BANKITALIA, CNEL E CORTE DEI CONTI ALLA FINANZIARIA DEL CENTRODESTRA VERTONO SU QUATTRO PUNTI (POS E CONTANTE, FISCO, REDDITO DI CITTADINANZA E RIDUZIONE DEL DEBITO), TRE DEI QUALI HANNO LE IMPRONTE DIGITALI DI SALVINI (E GIORGIA NON SI SMARCA) - FITTO, IN ROTTA CON SALVINI, NON SA COME SPIEGARE A BRUXELLES CHE IL PNRR E’ IN ALTO MARE - BISOGNA SEMPLIFICARE IL CODICE DEGLI APPALTI: DRAGHI AVEVA MOBILITATO IL CONSIGLIO DI STATO, IL CAPITONE VUOLE RISOLVERE “CON L’ACCETTA” (ED E' FINITA A SCHIFIO)