NON DITE ALL’UE CHE LA LEGA STA PROVANDO A FAR RIENTRARE DALLA FINESTRA ALCUNI CAPISALDI DEL PRIMO DECRETO SICUREZZA SALVINI - IL CARROCCIO HA INFILATO NELLE PIEGHE DEL DECRETO PIANTEDOSI ALCUNE NORME GIÀ CANCELLATE DAL PARLAMENTO, DALLE ONG AI PERMESSI DI SOGGIORNO FINO ALL’ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI – E’ UNA INIZIATIVA SOLITARIA DELLA LEGA O LE SOSTANZIALI MODIFICHE AL PROVVEDIMENTO HANNO LA COPERTURA DI TUTTO IL GOVERNO?

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Alessandra Ziniti per "la Repubblica"

 

salvini ong salvini ong

Dalle Ong ai permessi di soggiorno e all’accoglienza dei migranti. La Lega prova a far rientrare dalla finestra alcuni capisaldi del primo decreto sicurezza firmato Salvini spazzati via dalle modifiche apportate successivamente dal Parlamento. E lo fa infilandoli nelle pieghe del decreto immigrazione, presentato dal ministro dell’Interno Matteo Piantedosi e approvato dal governo subito dopo Natale, durante l’iter di conversione in legge del provvedimento che dovrebbe arrivare in aula il 2 febbraio.

 

Via la protezione speciale, via i richiedenti asilo dal sistema di accoglienza diffusa, paletti persino ai ricongiungimenti familiari e commissariamento delle associazioni e delle cooperative che si occupano di accoglienza in caso di violazioni e irregolarità nella gestione dei centri.

 

matteo piantedosi a piazzapulita 3 matteo piantedosi a piazzapulita 3

Una norma «antiSoumahoro», la definisce il leghista Igor Iezzi, primo firmatario di una quindicina di emendamenti presentati davanti alla prima e alla nona commissione della Camera che oggi dovranno vagliarne l’ammissibilità. Ed è proprio questo il grimaldello su cui puntano i deputati dell’opposizione che obiettano come la Lega stia provando ad introdurre surrettiziamente in un decreto che ha come oggetto l’attività delle Ong questioni che nulla hanno a che vedere con la flotta civile e puntano a rendere sempre più difficile la concessione di permessi di soggiorno e a tagliare sull’accoglienza, intaccando persino il diritto ai ricongiungimenti familiari e le garanzie sul diritto d’asilo.

 

Iniziativa della Lega o sostanziali modifiche al provvedimento con la copertura di tutto il governo? I rumors che girano nei corridoi di Montecitorio avvalorano l’ipotesi di un tentativo di colpo di mano leghista che potrebbe andare a segno se la maggioranza rimarrà compatta.

SALVINI ONG SALVINI ONG

 

(...)

 

Condividi questo articolo

politica