ONOREFICENZE UN CAZZO - SERGIO MATTARELLA HA REVOCATO PER "INDEGNITÀ" LA NOMINA A CAVALIERE DEL PREMIER RUSSO MIKHAIL VLADIMIROVICH MISHUSTIN: E' IL PRIMO PROVVEDIMENTO DEL GENERE DALL'INIZIO DELLA GUERRA - LO HA STABILITO IL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PUBBLICATO SULLA GAZZETTA UFFICIALE, SU PROPOSTA DEL MINISTRO DEGLI ESTERI LUIGINO DI MAIO - RITIRATI I RICONOSCIMENTI ANCHE AL MINISTRO DELL’INDUSTRIA MANTUROV, AL SEGRETARIO DI STATO EVTUKHOV E AL PRESIDENTE DELLA BANCA VTB KOSTIN...

-

Condividi questo articolo


Da www.ilmessaggero.it

 

mikhail vladimirovich mishustin con vladimir putin 2 mikhail vladimirovich mishustin con vladimir putin 2

L’Italia revoca «per indegnità» l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine della Stella d’Italia a Mikhail Vladimirovich Mishustin, premier della Federazione Russa e a Denis Manturov, Ministro dell’industria e del commercio.

 

Lo stabilisce il decreto del 9 maggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella (su proposta del ministro degli Esteri Luigi Di Maio), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 25 maggio.

 

sergio mattarella sergio mattarella

Si tratta delle prime onorificenze revocate a cittadini russi dall’inizio della guerra in Ucraina. Un secondo Decreto firmato da Mattarella - sempre su proposta di Di Maio - revoca «per indegnità» anche l’Onorificenza di Commendatore dell’Ordine della Stella d’Italia a Viktor Leonidovich Evtukhov, Segretario di Stato russo e ad Andrey Leonidovich Kostin, Presidente della Banca russa Vtb.

 

mikhail vladimirovich mishustin con vladimir putin 1 mikhail vladimirovich mishustin con vladimir putin 1

Chi è Mikhail Vladimirovich Mishustin

È un politico ed economista russo, dal 16 gennaio 2020 Primo ministro della Federazione Russa. Suo padre, nato a Polack, in Bielorussia è di origini ebraiche. Si è laureato nel 1989 all'Istituto meccanico-strumentale di Mosca, specializzandosi in Sistemi di progettazione automatizzata, ed ha ottenuto i titoli di ingegnere sistemista, ingegnere ricercatore e dottore in scienze economiche.

 

mikhail vladimirovich mishustin 1 mikhail vladimirovich mishustin 1

Dopo essere stato assistente dell'Istituto meccanico dal 1989 al 1992, ha lavorato presso l'organizzazione informatica Mezdunarodnyj komp'juternyj klub, e nell'agosto 1998 è stato nominato vicedirettore del Servizio fiscale dello Stato. Dall'anno successivo, con la riorganizzazione della struttura in Ministero, è stato viceministro delle imposte e delle tasse, ricoprendo la carica fino al 2004.

 

Dal 2004 al 2006 ha diretto l'Agenzia federale del catasto e dal 2007 al 2008 l'Agenzia per la gestione delle zone economiche speciali. Nel 2008 è diventato presidente del gruppo finanziario UFG Invest, e dal 2010 al 2020 è stato direttore del Servizio fiscale federale.

 

mikhail vladimirovich mishustin 2 mikhail vladimirovich mishustin 2

Il 15 gennaio 2020 è stato indicato dal Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin per il ruolo di Primo ministro. Il giorno successivo la nomina è stata formalizzata dal Capo dello Stato dopo l'approvazione da parte della Duma, che ha confermato la candidatura con 383 voti favorevoli, 41 astensioni e nessun voto contrario. La composizione del governo è stata ufficializzata con decreto presidenziale il 21 gennaio 2020.

 

Condividi questo articolo

politica

“ZELENSKY HA CAPITO CHE I POPOLI, E I LORO LEADER, SEGUONO PIÙ LE PASSIONI CHE GLI INTERESSI” – DOMENICO QUIRICO: “IL SUO GRIMALDELLO È STATA LA COLPEVOLIZZAZIONE SISTEMATICA DELL'OCCIDENTE. IL MECCANISMO DELLE PASSIONI INNESCATO DALL'ATTORE-PRESIDENTE È INFERNALE. PIÙ AUMENTA IL LIVELLO DEL NOSTRO AIUTO PIÙ CRESCONO LE SUE AMBIZIONI, PIÙ LA GUERRA SI PROLUNGA PIÙ SI ALLARGANO I CONTORNI DI UNA VITTORIA PER LUI ACCETTABILE. SE CONTASSERO DAVVERO GLI INTERESSI L'OCCIDENTE DOVREBBE CERCARE DI AVERE ECCELLENTI RAPPORTI CON PUTIN. MA ZELENSKY HA COLTO IL FATTO CHE NEI PAESI DEMOCRATICI È LA DEBOLEZZA DELLE IDEOLOGIE E DELLE ISTITUZIONI A RIDAR FORZA ALLE PASSIONI”

UN RIMBAM-BIDEN ALLA CASA BIANCA - DURANTE UNA RIUNIONE CON ALCUNI VERTICI DELL'INDUSTRIA DELL'EOLICO, IL PRESIDENTE AMERICANO HA INAVVERTITAMENTE MOSTRATO UN FOGLIETTO, PREDISPOSTO DALLO STAFF, CON TUTTE LE ISTRUZIONI DETTAGLIATE: “SIEDITI AL TUO POSTO”, “LIMITA I COMMENTI A DUE MINUTI”, “FAI UNA DOMANDA” A TIZIO, “RINGRAZIA I PARTECIPANTI”, “ESCI” – UN LISTINO DI ORDINI COME SI FAREBBE CON UN BIMBO UN PO’ DISCOLO O CON UN NONNO UN PO’ RINCO - I VUOTI DI MEMORIA DI “SLEEPY JOE” METTONO IN ALLARME IL PENTAGONO…

CORSO DI SCISSIONISMO RAPIDO DI CLEMENTE MASTELLA – “ANCHE DA SOLI, SE CI METTESSIMO INSIEME, DI MAIO E IO POTREMMO PURE ARRIVARE AL 5 PER CENTO. POI C'È SENZ' ALTRO MATTEO RENZI. SE GIÀ SIAMO QUESTI TRE, POSSIAMO IMMAGINARE DI COINVOLGERE UNA RETE DI SINDACI - UNO SPAZIO PER IL CENTRO PUÒ ARRIVARE ANCHE AL 10 PER CENTO - LA SINISTRA, L'ULTIMA VOLTA CHE HA VINTO LE ELEZIONI POLITICHE, ERA ALLEATA CON ME. PARTENDO DALLA CAMPANIA, DI MAIO E IO, SE TUTTO ANDASSE MALISSIMO, POTREMMO PRENDERE QUATTRO/CINQUE SENATORI. VORREBBE DIRE CHE OGNI GOVERNO CHE PUÒ NASCERE, NASCE SOLO SE PASSA PRIMA DA NOI...”