POSSIBILE CHE SOLTANTO ALLA SECONDA BOZZA DEL TESTO SULLE UNIONI CIVILI, CHE HA COMINCIATO IL SUO ITER DUE ANNI FA, SALTANO FUORI PROBLEMI DI COSTITUZIONALITÀ? NESSUNO SE N’ERA ACCORTO PRIMA? MA CHI SCRIVE I DISEGNI DI LEGGE?

Dagli uffici del Quirinale sono stati segnalati alcuni punti del testo che rischiano di non passare il vaglio costituzionale - Si tratta degli articoli 2, 3 e 5 - I primi due sono quelli che stabiliscono i diritti e doveri del nuovo istituto - Troppo simili a quelli del matrimonio che è indicato nella Costituzione come unione tra uomo e donna… -

Condividi questo articolo


Elisa Calessi per “Libero Quotidiano”

 

Siamo alla seconda bozza di un testo, quello sulle unioni civili, che ha cominciato il suo iter ormai due anni fa. E la relatrice, Monica Cirinnà, non si era accorta che presenta problemi di costituzionalità?

 

monica cirinna esterino montino monica cirinna esterino montino

Ai collaboratori più stretti Matteo Renzi non ha nascosto la sua irritazione per la senatrice che da oltre un anno segue il dossier, dopo che, ormai otto giorni fa, gli hanno riferito delle perplessità del Quirinale. Perché dagli uffici della presidenza della Repubblica sono stati segnalati alcuni punti del testo che rischiano di non passare il vaglio costituzionale. Si tratta, in particolare, degli articoli 2, 3 e 5. I primi due sono quelli che stabiliscono i diritti e doveri del nuovo istituto.

 

matrimoni gay 7 matrimoni gay 7

Troppo simili, secondo il Quirinale, a quelli del matrimonio, che però è indicato nella Costituzione come unione tra un uomo e una donna. Così come rischiano di essere incostituzionali i riferimenti al matrimonio riguardanti il codice civile e tutti gli altri regolamenti o atti amministrativi. Ma anche l' articolo 5, quella su stepchild adoption, potrebbe subire modifiche, essendo al momento troppo simile a quello previsto per il matrimonio.

 

Del resto, che ci fossero problemi in questo senso era stato segnalato anche da alcuni giuristi cattolici e vicini al Pd, i quali, in via riservata, avevano avanzato una proposta apparentemente choc: si elimini tutta la parte sulle unioni civili e si tenga solo la parte sulla stepchild adoption. Perché, a loro avviso, il punto delicato è proprio l' istituto in sé: se vengono assegnati diritti e doveri simili a quelli del matrimonio, poi a suon di sentenze verrà equiparato in tutto e per tutto al matrimonio.

matrimoni gay 12 matrimoni gay 12

 

E pensare che il passaggio dalla prima alla seconda bozza, si fa notare tra i collaboratori del premier, nacque proprio dall' esigenza di eliminare i troppi riferimenti al matrimonio. «Quando il testo fu riformulato ci dissero che non c' era più questo problema». Invece.

 

E ancora ieri, su Repubblica, la senatrice Cirinnà insisteva: «Non c' è niente da cambiare nel testo». Va detto che i mugugni attorno al lavoro della relatrice non risalgono a questi ultimi giorni. «È troppo rigida, ha impedito qualsiasi mediazione», si diceva persino tra chi è a favore del testo.

 

PALAZZO DELLA CORTE COSTITUZIONALE PALAZZO DELLA CORTE COSTITUZIONALE

presepe renzi boschi presepe renzi boschi

In ogni caso, ora bisogna correre ai ripari. «Non si tratta di cambiamenti sostanziali, ma di aggiustamento», si spiega nel Pd. La strada decisa è di presentare alcuni emendamenti, ma di iniziativa parlamentare.

 

Per non impegnare il governo, interessato che il ddl tagli il traguardo, ma deciso a non mettere il cappello su questa o quella soluzione. Tanto più ora che, con la convocazione del Familiy Day per il 30 gennaio, benedetto dal Cardinal Bagnasco, il dibattito uscirà dalle aule parlamentari.

 

Monica Cirinna Monica Cirinna

Rilievi formali a parte, è possibile che saranno presentate modifiche anche all' articolo sull' adozione del figlio del partner. Si lavora a inserire nella legge il divieto di maternità surrogata e ad aumentare i requisiti necessari per poter accedere all' adozione. Questa mattina si riuniranno i senatori del Pd e si capirà se queste modifiche ridurranno il dissenso dei cattolici. Anche se il rischio è poi di perdere i voti nel M5S. Alla riunione, comunque, non ci sarà nessun esponente del governo. Altro segnale di presa di distanza.

rmnlzz50 monica cirinna gianni alemanno rmnlzz50 monica cirinna gianni alemanno

 

 

 

Condividi questo articolo

politica

SEGNATEVI QUESTA DATA: 24 AGOSTO - DRAGHI PARTECIPERÀ AL MEETING DI RIMINI DI “COMUNIONE E LIBERAZIONE”: FARA’ UN INTERVENTO MOLTO POLITICIZZATO, FONDAMENTALE ANCHE IN VISTA DEL VOTO – IL MESSAGGIO SARA' UNO SCHIAFFO PER LA TRIADE SALVINI-MELONI-BERLUSCONI: SE SI CAMBIA, IL PNRR SI SFASCIA. E VA RICONTRATTATO CON UN’EUROPA OSTILE AL CENTRODESTRA PUTINIAN-ORBANIANO – IL DEEP STATE SOGNA PANETTA MINISTRO O PREMIER PER SEDARE I MERCATI E BRUXELLES – DRAGHI VOLA NEI SONDAGGI E INFATTI BERLUSCONI LO ALLISCIA: “SPERO CONTINUI A SVOLGERE UN RUOLO IMPORTANTE PER L’ITALIA” - IL CAVALIER POMPETTA SA BENE CHE NON SI GOVERNA “CONTRO” L’EUROPA MA “CON” ESSA, ALTRIMENTI VIENI TRITURATO, COME AVVENNE A LUI NEL 2011 (LO HA SPIEGATO ALLA DUCETTA E AL TRUCE?)

ALBINO, FACCE RIDE! – RUBERTI MEJO DI MARIO BREGA: DICE CHE LA LITE È SOLO UNA QUESTIONE CALCISTICA, LEGATA AL DERBY ROMA-LAZIO: “LA CORRUZIONE NON C’ENTRA. ERANO VOLATE PAROLE GROSSE, AVEVO FATTO UNA BATTUTA INFELICE A UNA PERSONA CHE ERA CON NOI A TAVOLA, LUI SI È OFFESO E MI HA AGGREDITO” - MA CHE C‘ENTRA QUEL “MI TI COMPRO”? E TUTTA QUELLA RABBIA SOLO PER UNA PARTITA? L’UNICA COSA CERTA AL MOMENTO È CHE GUALTIERI HA ACCETTATO LE SUE DIMISSIONI – APERTA ANCHE UN’INDAGINE DA PARTE DELLA PROCURA DI FROSINONE - VIDEO

“DOPO AVERLO CONOSCIUTO UN PO' MEGLIO, TEMEVO CHE FOSSE TALMENTE STRONZO DA INIZIARE A DIVENTARMI SIMPATICO” – MARCO TRAVAGLIO IN MEMORIA DEL “CARISSIMO NEMICO” NICCOLÒ GHEDINI, SCOMPARSO A 62 ANNI: “ERA UN BELLO STRONZO. L'HO SEMPRE PENSATO QUAND'ERA VIVO E IL FATTO CHE ORA SIA MORTO NON MI PARE UN BUON MOTIVO PER DIRE IL CONTRARIO. ANCHE PERCHÉ HO L'IMPRESSIONE CHE A QUELLA NOMEA TENESSE PARECCHIO, CON LA FATICA CHE AVEVA FATTO PER GUADAGNARSELA” – “UN GIORNO DI 10 ANNI FA PRESI L’AEREO VENEZIA-ROMA E ME LO RITROVAI ACCANTO E…”

"ATTACCAVANO LUI PER ATTACCARE BERLUSCONI, MA IMPARÒ IN POCO TEMPO A STARE DAVANTI ALLE TELECAMERE" – IL RICORDO DI VITTORIA NICOLETTA GHEDINI, SORELLA DI NICCOLO': "FU GAETANO PECORELLA A SEGNALARLO A BERLUSCONI. LA SUA SEGRETARIA MI DISSE CHE LO VOLEVA INCONTRARE A MILANO, GLI RISPOSI CHE SE LO VOLEVA VEDERE POTEVA BENISSIMO VENIRE LUI A PADOVA" - IL NIPOTE LUCA FAVINI: "MI DISSE SE LA PELLE E' BIANCA COME UNA PAGINA DI UN LIBRO IN AULA INCUTI PIU' TIMORE. HA PARTECIPATO A TANTE CENE CON SILVIO. MI RACCONTAVA DELLE..."