ROMANI, AVETE NOTATO UNA BUSTA PAGA PIU’ LEGGERA? RINGRAZIATE ZINGARETTI! - IL TRISTE PRIMATO TARGATO ZINGARETTI CHE HA MANTENUTO NEL LAZIO L'ALIQUOTA IRPEF PIÙ ALTA D'ITALIA - A FRONTE DELLE TASSE STELLARI CORRISPONDONO SERVIZI DA TERZO MONDO, DAI TRASPORTI, AI RIFIUTI..

-

Condividi questo articolo


Da affaritaliani.it

 

NICOLA ZINGARETTI NICOLA ZINGARETTI

A fine mese guardate con attenzione la busta paga e se vi accorgete che le tasse regionali sono alle stelle, ringraziate il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e i consiglieri dell'opposizione di Lega e Fratelli d'Italia che hanno fatto passare sotto silenzio la manovra di bilancio con la quale lo Zar è riuscito a mantenere l'aliquota Irpef più alta d'Italia.

 

Nel silenzio della politica regionale, la manovra che consente di proseguire a tartassare la regione col maggior numero di dipendenti a reddito fisso, non è sfuggita al onorevole Sestino Giacomoni di Forza Italia che analizza e spiega gli effetti dell'aliquota Irpef stellare sull'economia regionale.

 

 

NICOLA ZINGARETTI NICOLA ZINGARETTI

Spiega Giacomoni: “Il Lazio, anche quest’anno, è la Regione dove si paga l’aliquota Irpef più alta d’Italia. Un triste primato targato Nicola Zingaretti. Cosa aspettarsi da chi è il degno erede di una tradizione politica statalista e burocratica il cui motto è sempre stato: il tassa e spendi”?

 

 

Spiega il deputato membro del coordinamento di presidenza del partito azzurro. “Al netto della ‘furbata’ contabile che permette alla Regione Lazio di continuare a mantenere le aliquote più elevate – prosegue –, ciò che appare paradossale è la pervicacia con la quale certa politica continua a non comprendere quanto sia dannosa una tassazione elevata.

sestino giacomoni foto di bacco sestino giacomoni foto di bacco

 

Piuttosto che compiere un’opera di razionalizzazione delle spese improduttive, rendendo più efficace la macchina burocratica, liberando risorse per gli investimenti privati – gli unici in grado di produrre ricchezza duratura e posti di lavoro stabili – si preferisce la scorciatoia del ‘tassa e spendi’. Noncuranti del fatto che prima o poi bisognerà fare i conti con la realtà”, anche perché Roma e il Lazio a fronte delle tasse più alte d’Italia hanno i servizi peggiori, purtroppo a tasse alte, ai livelli dei paesi del nord Europa corrispondono servizi da terzo mondo, dai trasporti, ai rifiuti. È bene che gli elettori Laziali e non solo aprano gli occhi e si ricordino al momento del voto che chi sta amministrando Roma e il Lazio sono gli stessi che stanno “sgovernando” il Paese”.

zingaretti zingaretti NICOLA ZINGARETTI NICOLA ZINGARETTI

 

Condividi questo articolo

politica

TRA I VOLTAGABBANA DEI NOSTRI TEMPI C’E’ ANCHE MASSIMO CACCIARI – OSPITE DI “OTTO E MEZZO”, DOPO I NUMEROSI ATTACCHI AL GOVERNO DRAGHI (ACCUSATO DI ESSERE IL GOVERNO SERVO DEGLI AMERICANI, DEL PENSIERO UNICO, FEROCE OPPRESSORE DELLE NOSTRE LIBERTÀ CON IL GREEN PASS), IL FILOSOFO SI E’ ILLUMINATO ALL’IMPROVVISO: “SENZA DRAGHI NOI NON STAREMMO MEGLIO, STAREMMO 10 MILIARDI DI VOLTE PEGGIO. SENZA DI LUI, L’EUROPA NON CI AVREBBE DATO I SOLDINI E BENE O MALE CI STA PARANDO DALLE VARIE EMERGENZE, PRIMA LA PANDEMIA E POI LA GUERRA” – CHISSA’ SE IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DI CACCIARI SI DEVE ALLA DEFLAGRAZIONE DEL M5S A CUI HA TIRATO LA VOLATA NEGLI ULTIMI ANNI…

GRILLO CANCELLA CANCELLERI – IL SOTTOSEGRETARIO GRILLINO NON SARÀ CANDIDATO ALLE PRIMARIE IN SICILIA: IL TEMPO STA PER SCADERE E SENZA DEROGA AL LIMITE AI DUE MANDATI, NON PUÒ SCENDERE IN CAMPO. BEPPE-MAO NON HA INTENZIONE DI CEDERE E LE TRATTATIVE VANNO A OLTRANZA, MA ORMAI LO STESSO CANCELLERI HA CAPITO CHE DOVRÀ FARE PIPPA – L’ELEVATO HA LA MEMORIA LUNGA: “LO CONOSCIAMO, IN PASSATO MI HA ATTACCATO PIÙ VOLTE E IO LO AVEVO ACCOLTO COME UN FIGLIO. DELLA SUA RICANDIDATURA NON SE NE PARLA”

ALTRO CHE MALATTIA: IL VIAGGIO DI BERGOGLIO IN AFRICA È SALTATO PERCHÉ TROPPO PERICOLOSO! – FILIPPO DI GIACOMO: “QUANDO IL PONTEFICE PROGRAMMA UN VIAGGIO, PRIMA CHE LA NOTIZIA VENGA RESA PUBBLICA, I LUOGHI DA VISITARE VENGONO ISPEZIONATI DA UNA COMMISSIONE CHE INCLUDE ANCHE ESPERTI DELLA SICUREZZA. COSA HANNO VISTO DURANTE I LORO SOPRALLUOGHI? IL VIAGGIO, ANNUNCIATO A FINE MARZO E UFFICIALIZZATO A FINE MAGGIO, È STATO SEMPRE ACCOMPAGNATO DALLE NOTIZIE SULLA RIPRESA DELLE OSTILITÀ NELLA REGIONE. POI, SONO ARRIVATI I DOLORI ALLA GAMBA DEL PONTEFICE E LA REALTÀ HA RIAVUTO VOCE...”

POSTA! - CARO DAGO, IL CROLLO DEI VOTI A FAVORE DEI 5 STELLE È L'OVVIA CONSEGUENZA PER QUANTO DIMOSTRATO POLITICAMENTE (NULLA) IN QUESTI ANNI DALL'AVVENTO AL POTERE. LA COSA PREOCCUPANTE È CHE ESSENDO, IL MOVIMENTO, L'ESPRESSIONE DEL CITTADINO COMUNE VUOL DIRE CHE MEDIAMENTE SAPPIAMO TANTO PARLARE MA NULLA FARE. SAI CHE ALLEGRIA! - LA PRESIDENTE DELLA BCE, CHRISTINE LAGARDE: "NON CREDO CHE TORNEREMO A UNA SITUAZIONE DI BASSA INFLAZIONE". È LA STESSA SIGNORA CHE NEL 2021 DICEVA "INFLAZIONE TRANSITORIA, SCENDERÀ NEL 2022"?