L’ORDINE DELLA MELONI AI SUOI: ABITUDINI "MONACALI" E MONDANITA’ RIDOTTA AL MINIMO (CIOE' LA VITA CHE FA LEI) - LA DUCETTA È STATA CHIARA CON I SUOI: NIENTE SERATE SCATENATE, SFARZO, DISCOTECHE O FESTE MONDANISSIME, ANCHE PER RISPETTO A UN PAESE CHE SOFFRE TRA IL COVID E IL CARO BOLLETTA. NON A CASO, NON È STATA ANCORA PROGRAMMATA LA FESTA PER CELEBRARE LA VITTORIA ALLE POLITICHE - I LUOGHI DEL CUORE DI GIORGIA MELONI, DAI RISTORANTI DEL CENTRO AL BUEN RETIRO DI SUBIACO…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Francesco Pacifico per “il Messaggero”

 

La mappa dei luoghi della destra di Giorgia Meloni parte da un luogo identitario come Colle Oppio. Perché proprio di fronte a quella che fu la storica sezione del Msi guidata da Fabio Rampelli, oggi c'è il Sanctuary […] di proprietà di Pier Paolo Terranova, dirigente di Fratelli d'Italia ed ex marito della ex assessore comunale Laura Marsilio. […]

giorgia meloni francesco lollobrigida giorgia meloni francesco lollobrigida

 

Per le riunioni più politiche le sedi preferite restano Palazzo Demanio della Camera, precisamente al quinto piano (dove c'è l'ufficio del capogruppo Francesco Lollobrigida) e al sesto, dove c'è quello della leader Meloni, o la palazzina di via della Scrofa, già casa del Msi ai tempi di Giorgio Almirante. Anche se per gli appuntamenti più riservati, da un po' di tempo a questa parte, si scelgono hotel di via Nazionale come la terrazza del The Glam con vista sul Colle o ristoranti del Centro come Rinaldi al Quirinale, Maxelà (qui Meloni ha incontrato Letizia Moratti) e soprattutto La Campana.

giorgia meloni francesco lollobrigidda giorgia meloni francesco lollobrigidda

 

Cioè quello che un tempo era la mensa di Palmiro Togliatti e dei miglioristi del Pci e che oggi è gestito dal deputato di FdI, Paolo Trancassini. Sempre per capire movimenti e submovimenti nella destra, è utile seguire gli incontri alla fondazione FareFuturo di Adolfo Urso e in quella intitolata a Pinuccio Tatarella o stazionare al bar Cigno, ai Parioli, dove riceve Guido Crosetto, ambasciatore della Meloni nel mondo dell'economia.

 

In ogni caso niente all'insegna dello sfarzo, lontano dal giro dei paparazzi e dai cronisti parlamentari. Su questo versante Meloni è stata chiara con i suoi da un anno a questa parte: niente serate scatenate, niente discoteche o feste mondanissime e vita quasi monacale anche per rispetto a un Paese che soffre tra il Covid e il caro bolletta. Non a caso, non è stata ancora programmata la festa per celebrare la vittoria alle politiche.

giorgia meloni francesco lollobrigida giorgia meloni francesco lollobrigida

 

[…] Chi conosce il microcosmo del primo partito italiano, dice che i luoghi del cuore di Giorgia Meloni stanno diventando anche quelli della prima linea e dei militanti di Fratelli d'Italia. E così diventano mèta di incontri politici anche la macelleria Bayslach di via Rosa Raimondi Garibaldi sempre alla Garbatella, che oggi cucina agli avventori anche carne alla brace, la trattoria Casa Maggio sotto casa, e lo stabilimento V Lounge a Ostia, dove la famiglia Meloni da anni affitta la cabina. E infine c'è Subiaco, paese del cognato Francesco Lollobrigida e marito della sorella Arianna. […]

 

Condividi questo articolo

politica

QUESTO PONTE S’HA DA FARE! LUCIO CARACCIOLO: “IL PONTE SULLO STRETTO VA FATTO PERCHÉ È UNA PRIORITÀ STRATEGICA PER L'ITALIA (PER QUESTO MOTIVO PROBABILMENTE NON SARÀ MAI FATTO)" - "LO STRETTO DI SICILIA È UNO DEGLI SPAZI PIÙ RILEVANTI AL MONDO. NON MOLTO MENO DELLO STRETTO DI TAIWAN. NEL TRIANGOLO DELLA COMPETIZIONE FRA STATI UNITI, CINA E RUSSIA IL CONTROLLO DI QUESTO BRACCIO DI MARE AL CENTRO DEL MEDITERRANEO È ESSENZIALE. QUALCUNO DIRÀ: È TERRA DI MAFIE. MA LE GRANDI INFRASTRUTTURE SONO IL SEGNO CHE..."

LE MIDTERM SONO STATE UNA DISFATTA PER TRUMP – LA VITTORIA DEL CANDIDATO DEMOCRATICO, RAPHAEL WARNOCK, AL BALLOTTAGGIO IN GEORGIA È UNO SCHIAFFONE IN FACCIA A “THE DONALD”: TUTTI I CANDIDATI CHE HA SPONSORIZZATO LUI HANNO PERSO MALAMENTE ALLE MIDTERM – LA VITTORIA REGALA AI DEM IL 51MO SEGGIO AL SENATO, UNO IN PIÙ RISPETTO A PRIMA DELLE MIDTERM. “SLEEPY JOE”, CHE ESCE RAFFORZATO, GONGOLA E PENSA DI RICANDIDARSI: CON MACRON HA BRINDATO ALLA SUA CAMPAGNA PRESIDENZIALE DEL 2024 (SEMPRE CHE IL PARTITO NON LO CONVINCA A RIPENSARCI)

LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA DI NORDIO VISTA DA FRANCO COPPI, IL DECANO DEGLI AVVOCATI PENALISTI: “OCCORRE RIVEDERE IL TEMA DEL SEGRETO ISTRUTTORIO NON SOLO NELLA PROSPETTIVA DELLE INTERCETTAZIONI, MA STABILIRNE I LIMITI E LE SANZIONI - SEPARAZIONE DELLE CARRIERE? BISOGNA SEPARARE LE PERSONE INTELLIGENTI DA QUELLE CHE NON LO SONO. AFFRONTIAMO IL TEMA DELL'IMMISSIONE DEI MAGISTRATI IN RUOLO CON FORME CHE GARANTISCANO L'IDONEITÀ AL DI LA DELLE CONOSCENZE GIURIDICHE - C'È DA RIVEDERE L'UDIENZA PRELIMINARE, CHE È UN FALLIMENTO - L’ABUSO D’UFFICIO? REATO AL LIMITE DELLA COSTITUZIONALITÀ”

LOBBY CONTINUA – COME HA RIVELATO DAGOSPIA, LA PROIEZIONE AL TORINO FILM FESTIVAL DEL DOCUMENTARIO DI TONY SACCUCCI SU “LOTTA CONTINUA” HA SCATENATO NON POCHE POLEMICHE. NON SOLO PER LA VISIONE PARZIALE CHE DÀ DEL MOVIMENTO DI ESTREMA SINISTRA (ERRI DE LUCA CONTINUA A DIRE CHE LA MILITANZA “ERA LA COSA GIUSTA”) MA ANCHE PER I TRASCORSI DEL DIRETTORE DEL FESTIVAL, STEVE DELLA CASA. MA D’ALTRONDE, SIAMO ABITUATI: GLI EX DI LOTTA CONTINUA DOPO GLI ANNI DI PIOMBO HANNO MONOPOLIZZATO IL GIORNALISMO, LA POLITICA E LA CULTURA…