DJOKO SENZA RIVALI - UNA FINALE SENZA STORIA, VINTA PER TRE SET A ZERO SU DANIIL MEDVEDEV, REGALA A NOVAK DJOKOVIC IL NONO SUCCESSO ALL'OPEN D'AUSTRALIA E IL 18° COMPLESSIVO NEI TORNEI DEL GRANDE SLAM: UNA PROVA DI FORZA SPAVENTOSA DEL SERBO CHE HA CHIUSO PER 7-5 6-2 6-2 IN UN'ORA E 53 MINUTI - CON IL SUO SOLITO TENNIS DI PRESSIONE E REGOLARITÀ NOLE HA DISINNESCATO TUTTE LE CERTEZZE CHE IL RUSSO AVEVA MATURATO NEGLI ULTIMI MESI… VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

Luca Marianantoni per "www.gazzetta.it"

 

nole djokovic 7 nole djokovic 7

Una finale senza storia, vinta per tre set a zero su Daniil Medvedev, regala a Novak Djokovic il nono successo all'Open d'Australia e il 18° complessivo nei tornei del Grande Slam. Una prova di forza spaventosa del serbo che ha chiuso per 7-5 6-2 6-2 in un'ora e 53 minuti. Con il suo solito tennis di pressione e regolarità Nole ha disinnescato tutte le certezze che il russo aveva maturato negli ultimi mesi, con le 20 vittorie di fila, con il successo al Masters di Londra e con l'ottimo comportamento tenuto nell'arco delle due settimane di Melbourne.

nole djokovic 6 nole djokovic 6

 

Ma quando la posta in palio si alza, a livello di finali Slam, il cuore e l'esperienza dei cosiddetti vecchietti, pare avere sempre la meglio sulle nuove leve. Ad eccezione delle finali che hanno giocato tra loro, l'ultima sconfitta di un Fab Four in una finale Slam contro un giocatore più giovane di loro è stato il successo di Juan Martin Del Potro all'US Open 2009.

 

LA FINALE 

nole djokovic 3 nole djokovic 3

Djokovic inizia il match con l'ace numero 101 del torneo e tiene facilmente la battuta a quindici. Medvedev invece sbaglia due dritti incrociati, va sotto 15-40 e cede subito la battuta. Le prime di servizio aiutano il russo a tenere, dopo 10 minuti di partita, la battuta con Nole già avanti 3-0. Ma quando Nole va a servire per confermare il break, Medvedev vince un lunghissimo scambio culminato con la palla corta mancata dal serbo, che poi sbaglia uno smash a rimbalzo dal fondo concedendo il contro break. Medvedev tiene la battuta a zero e impatta il rivale sul 3 pari.

 

djokovic medvedev 4 djokovic medvedev 4

I due arrivano ai game bollenti senza ulteriori tentennamenti. Sul 5-6 però Medvedev inizia il game sotto 0-15, dopo un grande attacco di Nole sul dritto del russo. Medvedev mette in corridoio un passante e va sotto 0-30. Djokovic conquista tre set point consecutivi con un passantone di rovescio. Il russo ritrova magicamente la prima, annulla i primi due set point, ma sul terzo mette in rete un dritto che manda Nole avanti un set a zero. Il numero 1 del mondo avrebbe voglia di rifiatare dopo un primo set decisamente intenso, smarrisce la prima e Medvedev gli fa il break a inizio di secondo parziale.

 

djokovic medvedev 2 djokovic medvedev 2

Il russo però non lo conferma, va nuovamente in affanno e con un game alla risposta eccezionale, Nole piazza il contro break per l'1-1. Il serbo gioca ad un livello decisamente alto e il russo non tiene il ritmo. Ancora un break e Nole dilaga fino al 4-1, poi 5-2 e infine chiusura del set con un altro break. A inizio di terzo set Medvedev trova due palle break, ma Nole recupera da 15-40 e parte in testa anche nella terza frazione. Nole è padrone del campo e vola avanti 3-0 con estrema facilità.

 

Il russo va a folate che non producono nessun effetto sul tennis solido e preciso del serbo. Sul 5-2 Medvedev sbaglia l'ennesimo dritto incrociato e per il numero 1 del mondo c'è il primo match point che chiude arpionando un semi smash per niente semplice. È l'apoteosi per un grande campione che, non a caso, proprio in finale ha giocato il miglior match del torneo.

 

nole djokovic 4 nole djokovic 4

I NUMERI  

Per Novak Djokovic è la nona vittoria all'Open d'Australia, la terza consecutiva (solo Nadal ha vinto uno Slam per più volte, 13 il Roland Garros) e la 18esima complessiva nei tornei dello Slam (9 Open d'Australia, un Roland Garros, 5 Wimbledon e 3 Open degli Stati Uniti). Il serbo si porta per la prima volta in carriera a solo due slam di distanza da Roger Federer e Rafael Nadal.

 

daniil medvedev 2 daniil medvedev 2

Il serbo rimane numero 1 del mondo e l'8 marzo prossimo inizierà la settimana numero 311 da re, una in più del record assoluto detenuto, ancora per poco, da Roger Federer. Per il serbo è anche il sesto Slam conquistato da over 30 (Wimbledon 2018 e 2019, Us Ope 2018, Australian Open 2019, 2020 e 2021), come 6 li ha vinti Rafaeal Nadal, l'altro vecchietto terribile della storia del tennis (Federer è fermo a 4, come Laver e Rosewall). Medvedev esce battuto dalla sua seconda finale Slam e può consolarsi solo pensando di essere salito per la prima volta al numero 3 del mondo (Medvedev e Thiem si cambiano le posizioni, tutti gli altri top 10 rimangono immutati). Nessun giocatore, ad eccezione dei Fab Four, ha raggiunto le prime due posizioni del ranking dal luglio del 2005 quando a riuscirci fu Lleyton Hewitt.

nole djokovic 1 nole djokovic 1 daniil medvedev 1 daniil medvedev 1 djokovic medvedev 3 djokovic medvedev 3 djokovic medvedev 1 djokovic medvedev 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

VIDEO! QUANDO BENOTTI DISSE: "A PROFUMO (AD DI LEONARDO) GLI FACCIO FINIRE LA CARRIERA. LI MANDO TUTTI IN GALERA! HO DOCUMENTI DI TUTTI, CREO UNO SCANDALO CHE NON FINISCE MAI"  – GILETTI TORNA SUL CASO DEL GIORNALISTA MEDIATORE COINVOLTO IN UNA INCHIESTA SULLA PRESUNTA MAXI COMMESSA DI MASCHERINE ACQUISITE DALLA STRUTTURA COMMISSARIALE DI ARCURI E SCODELLA LE INTERCETTAZIONI-BOMBA TRA BENOTTI E SCOTTI (LINK UNIVERSITY) - LE 4 SOCIETA’ COINVOLTE - NELL’INDAGINE È FINITA ANCHE FRANCESCA CHAOUQUI - VIDEO

sport

cafonal

viaggi

salute