GIÙ LE MANI DA GENNY A’ CAROGNA - LA MAMMA DI CIRO ESPOSITO: “SONO INDIGNATA PER IL SUO ARRESTO. DOVREBBERO FERMARE QUELLI CHE HANNO UCCISO MIO FIGLIO. JENNY HA EVITATO ALTRI INCIDENTI ALLO STADIO, AVREBBE DOVUTO AVERE UN PREMIO”

''Gennaro, che io neppure conoscevo - ha detto Antonella Leardi - allo stadio è stato interpellato dalla società. Ha fatto solo da intermediario con tutti i tifosi presenti all'Olimpico per calmare gli animi. Subito dopo la partita è corso all'ospedale per essere vicino a mio figlio che lottava per non morire''…

Condividi questo articolo


ANTONELLA LEARDI CON CIRO ESPOSITO ANTONELLA LEARDI CON CIRO ESPOSITO

(ANSA) - ''Sono indignata. Invece di arrestare quelli che hanno partecipato all'uccisione di mio figlio, arrestano Gennaro che invece avrebbe dovuto avere un premio per quello che ha fatto, evitando altri incidenti''. Lo dice Antonella Leardi, la mamma di Ciro Esposito, morto in seguito agli scontri prima dalla finale di Coppa Italia.

 

La donna è adirata per il provvedimento della magistratura romana nei confronti di Genny 'a carogna, il capo ultrà della curva A del San Paolo, per il quale il magistrato ha disposto l'arresto. ''Gennaro, che io neppure conoscevo - spiega la Leardi - allo stadio è stato interpellato dalla società. Ha fatto solo da intermediario con tutti i tifosi presenti all'Olimpico per calmare gli animi. Subito dopo la partita è corso all'ospedale per essere vicino a mio figlio che lottava per non morire''.

 

HAMSIK E GENNY A CAROGNA HAMSIK E GENNY A CAROGNA

''Adesso - prosegue la mamma del tifoso ucciso a Roma - invece di lavorare per dare giustizia a mio figlio ed arrestare i complici del presunto assassino che sono ancora a piede libero si sposta l'attenzione generale su Gennaro''. ''Basta essere tartassati - conclude Antonella Leardi - ora si riparla di Napoli e di Gennaro invece di parlar di chi ha ammazzato Ciro. Ma che vogliono ancora da noi?''.

GENNY 'A CAROGNA GENNY 'A CAROGNA Genny ‘a carogna Genny ‘a carogna

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - FERMI TUTTI! SECONDO UN SONDAGGIO RISERVATO, LA CANDIDATURA DEL GENERALE VANNACCI POTREBBE VALERE FINO ALL’1,8% DI CONSENSI IN PIÙ PER LA LEGA SALVINIANA. UN DATO CHE PERMETTEREBBE AL CARROCCIO DI RESTARE SOPRA A FORZA ITALIA - A CICCIO TAJANI È PARTITO L’EMBOLO. COSÌ QUEL MERLUZZONE DEL MINISTRO DEGLI ESTERI SI È TRASFORMATO IN PIRANHA: HA MESSO AL MURO LA MELONI, MINACCIANDO IL VOTO DI SFIDUCIA SE LA SEPARAZIONE DELLE CARRIERE DEI MAGISTRATI, LEGGE SIMBOLO DEL BERLUSCONISMO, NON VIENE APPROVATA PRIMA DELLE ELEZIONI EUROPEE...

INTER-ZHANG: GAME OVER? IL PRESIDENTE NON PUÒ LASCIARE LA CINA E STA COMBATTENDO IL WEEKEND PIÙ DURO DELLA SUA VITA PER NON PERDERE ANCHE L’INTER. BALLA IL PRESTITO DA 375 MILIONI CHE ZHANG DEVE RESTITUIRE A OAKTREE. IL FONDO PIMCO SI ALLONTANA - SE LA TRATTATIVA PER UN NUOVO FINANZIAMENTO NON SI SBLOCCA ENTRO LUNEDÌ, OAKTREE SI PRENDERA’ IL CLUB. UNA SOLUZIONE CHE SAREBBE MOLTO GRADITA AL DG MAROTTA. FORSE IL DIRIGENTE SPORTIVO PIÙ POTENTE D’ITALIA HA GIÀ UN ACQUIRENTE? O FORSE SA CHE...

DAGOREPORT - VANNACCI SARÀ LA CILIEGINA SULLA TORTA O LA PIETRA TOMBALE PER MATTEO SALVINI, CHE TANTO LO HA VOLUTO NELLE LISTE DELLA LEGA, IGNORANDO LE CRITICHE DEI SUOI? - LUCA ZAIA, A CUI IL “CAPITONE” HA MOLLATO UN CALCIONE (“DI NOMI PER IL DOPO ZAIA NE HO DIECI”), POTREBBE VENDICARSI LASCIANDO CHE LA BASE LEGHISTA ESPRIMA IL SUO DISSENSO ALLE EUROPEE (MAGARI SCEGLIENDO FORZA ITALIA) - E COSA ACCADREBBE SE ANCHE FEDRIGA IN FRIULI E FONTANA IN LOMBARDIA FACESSERO LO STESSO? E CHE RIPERCUSSIONI CI SAREBBERO SUL GOVERNO SE SALVINI SI RITROVASSE AZZOPPATO DOPO LE EUROPEE?