GRAZIE AL TRADIMENTO DI “GIUDA” SPALLETTI, TOTTI PASSA DALLA CRONACA ALLA STORIA – ALDO GRASSO: “NEL FILM DI INFASCELLI HO TROVATO INGENEROSO IL CAPITOLO NEI CONFRONTI DELL'ALLENATORE. IN FONDO, L'APERTA OSTILITÀ DI SPALLETTI È SERVITA PERCHÉ TOTTI COMPISSE L'ULTIMO ATTO PER ENTRARE IN UNA DIMENSIONE QUASI SACRALE: L'IMMOLAZIONE DELLA “VITTIMA SACRIFICALE”. SPALLETTI ANDAVA RACCONTATO NON CON RANCORE MA COME UNO…” - VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

Aldo Grasso per il Corriere della Sera

 

totti spalletti totti spalletti

Ho visto il film di Alex Infascelli Mi chiamo Francesco Totti (Amazon e Sky) e l'ho seguito con attenzione, nonostante non sia tifoso romanista, nonostante sia ancora aperta la ferita di quel Roma-Torino 3-2 quando, nei quattro minuti finali, Totti riuscì a ribaltare una partita già persa (20 aprile 2016). Fra le molte suggestioni proposte dal film, ho trovato ingeneroso il capitolo nei confronti dell'allenatore Luciano Spalletti.

totti spalletti totti spalletti

 

Non entro nel merito del loro rapporto, che non conosco, ma dal punto di vista drammaturgico qualcosa non torna. O torna fin troppo bene. In fondo, l'aperta ostilità di Spalletti (Totti: «È stata una cattiveria. Mi hanno cacciato da Trigoria, da casa mia») è servita perché la bandiera della Roma compisse l'ultimo atto per entrare in una dimensione quasi sacrale: l'immolazione della «vittima sacrificale».

 

TOTTI SPALLETTI TOTTI SPALLETTI

Spalletti andava raccontato non con rancore ma come uno strumento di un destino già scritto: si è dannato in eterno per un suo ultimo «dovere d'amore». In quello straordinario libro che è L'opera del tradimento di Mario Brelich, August Dupin, l'immortale investigatore di E. A. Poe, affronta un giallo teologico insolubile: come Giuda compì il disegno divino tradendo Cristo e insieme elevò, sacrificandolo, il Figlio fino al Padre.

 

TOTTI SPALLETTI TOTTI SPALLETTI

Anche nel romanzo La gloria di Giuseppe Berto si tesse una riabilitazione di Giuda. La cui infedeltà altro non sarebbe che lo strumento necessario all'attuazione degli imperscrutabili disegni provvidenziali (Cristo doveva essere tradito da qualcuno per essere crocefisso); sicché l'apostolo reietto, il maledetto per antonomasia, sarebbe la vittima inconsapevole di una delle tante «opere di Dio».

 

totti infascelli totti infascelli

L'ultima parola a J.L. Borges: «(il tradimento) fu cosa prestabilita, e che ebbe il suo luogo misterioso nell'economia della redenzione». Solo così il Capitano sarebbe passato dalla cronaca alla storia.

totti spalletti totti spalletti totti spalletti totti spalletti alex infascelli foto di bacco (2) alex infascelli foto di bacco (2) mi chiamo francesco totti mi chiamo francesco totti massimo annibali francesco totti massimo annibali francesco totti alex infascelli massimo annibali alex infascelli massimo annibali francesco totti francesco totti alex infascelli alex infascelli TOTTI SPALLETTI TOTTI SPALLETTI TOTTI SPALLETTI TOTTI SPALLETTI

selvaggia lucarelli vs aldo grasso 6 selvaggia lucarelli vs aldo grasso 6

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

SE UN UOMO TROMBA TANTE DONNE È UN DON GIOVANNI. E ALLORA PERCHÉ SE UNA DONNA FA SESSO CON TANTI UOMINI È UNA MIGNOTTA? - SE VI SEMBRA UN DOMANDA RETORICA, CHIEDETEVI PERCHÉ SENTIAMO ANCORA LA NECESSITA' DI PORSI IL PROBLEMA - PER ROMPERE LA LOGICA DEI DUE PESI E DUE MISURE IL REGISTA TEDDY ETIENNE HA REALIZZATO IL CORTO “DITES OUI”, IN GARA AL “MOBILE FILM FESTIVAL”: NELLE IMMAGINI UNA RAGAZZA È A LETTO CON DUE UOMINI, UN’ANZIANA È ABBRACCIATA A UN RAGAZZO E… - VIDEO

politica

LA PACCHIA E' FINITA, CONTE INGOIA IL PRIMO MAXI-ROSPO: ADDIO ALLA GESTIONE IN SOLITUDINE DEL RECOVERY FUND - CON LA LAMA SUL COLLO, “GIUSEPPI” VIENE COSTRETTO A UNA GESTIONE COLLEGIALE DEI FINANZIAMENTI UE: LA GESTIONE SARA' NELLE MANI DI UNA CABINA DI REGIA FORMATA DAL MES DI GUALTIERI, DAL MISE DI PATUANELLI E DA AMENDOLA: 2 DEL PD E UNO DEL M5S, CHE SCEGLIERANNO SEI MANAGER, POI COADIUVATI DA UNA TASK FORCE DI 300 PERSONE - IN ATTESA DI UNA PANDEMIA PIATTA E VACCINATA CHE PERMETTA DI LIQUIDARLO, IL PREMIER PER CASO VIENE "COMMISSARIATO" DAI PARTITI DI GOVERNO

business

cronache

sport

NEL NOME DI DIEGO: IL NAPOLI RIFILA QUATTRO PERE ALLA ROMA. LA DEDICA DI INSIGNE A MARADONA - PROVA DI FORZA DELLA SQUADRA DI GATTUSO CHE CON DEMME HA TROVATO SOSTANZA E EQUILIBRIO, "RINGHIO": "LA SQUADRA DA BATTERE E' L'INTER - LA CITTA' SOFFRE MOLTO PER LA PERDITA DI MARADONA MA IN GIRO C'E' TROPPA GENTE SENZA MASCHERINA..." - FONSECA AMMETTE: “LA ROMA NON HA FATTO NIENTE. LA ROMA NON HA AVUTO IL GIUSTO CORAGGIO PER AFFRONTARE IL NAPOLI” (I GIALLOROSSI HANNO RACCOLTO SOLO 2 PUNTI NELLE SFIDE CON JUVE, MILAN E NAPOLI)

cafonal

viaggi

salute