“RONALDO E MESSI NON AMANO PERDERE…” – MODRIC VINCE IL PREMIO FIFA DI MIGLIOR CALCIATORE DEL 2018, CAPELLO ENTRA IN TACKLE SU CR7 E LEO ASSENTI ALLA CERIMONIA DI LONDRA: "UNA MANCANZA DI RISPETTO GRAVE..." - I LOOK IMPROBABILI: DANI ALVES HA SFOGGIATO UNA GIACCA CON ALI ARGENTATI, SERGIO RAMOS AGGHINDATO COME UN CAMERIERE DI PUERTA DEL SOL. E RONALDINHO... - NESSUN ITALIANO NELLA TOP 11- LE LACRIME DI BOBAN. ECCO PERCHE’- VIDEO

-

Condividi questo articolo

Da www.juvenews.eu

 

capello capello

Fabio Capello su tutte le furie per la mancanza di rispetto di Cristiano Ronaldo e Leo Messi che non si sono presentati a Londra per ritirare il premio The Best che dovrebbe essere vinto da Modric dopo la stagione incredibile tra Real Madrid e il Mondiale con la Croazia.

 

L’ex allenatore bianconero ci è andato giù duro secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo:“Mancanza di rispetto grave, non si sono presentati, non sono venuti qui ma quando ci sono gli Oscar sono sempre presenti tutti. Forse Messi e Ronaldo hanno vinto troppo e non amano perdere, ma per essere veramente bravi si deve avere lo stesso comportamento quando si vince e quando si perde”

modric ronaldo messi modric ronaldo messi boban in lacrime boban in lacrime premio the best fifa 2018 premio the best fifa 2018 messi ronaldo messi ronaldo

 

ronaldinho ronaldinho idris elba con panciotto southgate idris elba con panciotto southgate dani alves 2 dani alves 2 dani alves dani alves deschamps deschamps higuita higuita sergio ramos sergio ramos vialli vialli

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

MAROGNA IN LIBERTÀ (ORA QUANTE NE DIRÀ?) – DOPO 17 GIORNI A SAN VITTORE, SCARICATA DA TUTTI, LA MATA HARI DI BECCIU HA UN DIAVOLO PER CAPELLO – I SUOI AVVOCATI METTONO IN MEZZO IL SEGRETARIO DI STATO PIERO PAROLIN E IL GEN. CARAVELLI DEI SERVIZI DI SICUREZZA (AISE) PER LA LIBERAZIONE DI 3 RELIGIOSI RAPITI IN COLOMBIA DA OTTENERE CON MEZZO MILIONE DI EURO DEL VATICANO CHE, INVECE, PER L'ACCUSA AVREBBE IN PARTE SPESO IN BORSETTE FIRMATE E ALTRI BENI DI LUSSO - DUBBI SULL’ESTRADIZIONE IN VATICANO 

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute