LUCI A SAN SIRO NON NE ACCENDERANNO PIU’ – LA GIUNTA SALA DICE SÌ AL NUOVO STADIO: "MA CON MENO EDIFICI INTORNO. IL MEAZZA VA SALVATO" - DELIBERATO IL PUBBLICO INTERESSE PER LA PROPOSTA DI INTER E MILAN, MA ALBERGHI, UFFICI E GALLERIE COMMERCIALI DOVRANNO RISPETTARE I VINCOLI DEL PIANO REGOLATORE. E SUL VECCHIO IMPIANTO "NO ALL'ABBATTIMENTO, VA RIGENERATO CON ALTRE FUNZIONI"

-

Condividi questo articolo

il progetto di boeri novembre balich arup per il nuovo stadio meazza il progetto di boeri novembre balich arup per il nuovo stadio meazza

Da http://www.ansa.it/

 

Si al nuovo stadio ma nessuno sviluppo immobiliare che ecceda le regole stabilite dal Piano di governo del territorio che ha approvato da poco il Consiglio comunale. Questa in sintesi la posizione della giunta del Comune di Milano che ha dato il parare positivo di pubblico interesse, con queste condizioni, al progetto di Inter e Milan di realizzare un nuovo stadio.

 

"Sulla questione stadio ci siamo sempre mossi con trasparenza e coerenza. Da subito avevamo detto che avremmo coinvolto prima il Consiglio comunale e, solo dopo aver avuto il parere di chi rappresenta i cittadini, ci saremmo assunti, come sindaco e Giunta, la responsabilità di decidere come procedere - ha commentato il sindaco Giuseppe Sala in una nota -.

 

il progetto di boeri novembre balich arup per il nuovo stadio meazza 2 il progetto di boeri novembre balich arup per il nuovo stadio meazza 2

Alla luce del percorso, tecnico e politico, compiuto fino ad ora, la Giunta tenutasi in data odierna ha deliberato il pubblico interesse alla proposta di Milan AC e Inter FC sullo stadio, ma eventuali altre opere, ad esempio spazi commerciali, uffici, hotel, saranno autorizzate solo nella misura prevista dal corrente Piano di Governo del Territorio del Comune di Milano". "La costruzione di un nuovo impianto sportivo ha, comunque, aperto la questione sul futuro di San Siro. Ribadiamo la nostra volontà di rifunzionalizzarlo e pertanto siamo pronti a valutare soluzioni che non prevedano la rinuncia all'attuale impianto, bensì la sua rigenerazione attraverso altre funzioni", ha concluso.

il progetto di boeri novembre balich arup per il nuovo stadio meazza 1 il progetto di boeri novembre balich arup per il nuovo stadio meazza 1 san siro san siro

 

san siro san siro san siro mentana san siro mentana san siro san siro san siro san siro san siro inter san siro inter san siro milan san siro milan

 

san siro progetto san siro progetto SAN SIRO SAN SIRO

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

MUSTIER A GAMBA TESA SU MESSINA – DOPO AVER VENDUTO TUTTO IL VENDIBILE, NEGLI OLTRE 3 ANNI DELLA SUA GUIDA A CAPO DI UNICREDIT, MUSTIER OGGI SI OPPONE ALLA FUSIONE INTESA-UBI, CHIEDENDO DI ESSERE PARTE ATTIVA NELL’ISTRUTTORIA ANTITRUST, PERCHÉ LA CRESCITA DI INTESA IN ITALIA LA PENALIZZEREBBE - UN SURREALE CAMBIO DI ROTTA PER L’ALFIERE DELL'ITALIANITÀ DISMESSA: IN SOLI 12 MESI MUSTIER SI È SBARAZZATO DI 10 MILIARDI DI TITOLI ITALIANI, IL 20% DEL PORTAFOGLIO, NON RINNOVANDO I TITOLI A SCADENZA

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

PARMITANO GRATTUGIATO: L'ASTRONAUTA DICE DI SAPERE DEL CORONAVIRUS DA NOVEMBRE! - ''DALLO SPAZIO SEGUIVAMO I PRIMI CONTAGI. ERAVAMO AL CORRENTE DI QUESTO PROBABILE PANDEMIA ANCHE QUANDO POI INIZIO' AD ALLARGARSI IN EUROPA A MACCHIA D'OLIO'' - IL COLONNELLO, UNO CON 25 ANNI DI SERVIZIO E NON UN COMPLOTTISTA, DI FATTO CONFERMA LE INDISCREZIONI: L'INTELLIGENCE AMERICANA AVEVA AVVERTITO I PAESI ALLEATI DUE MESI PRIMA CHE LA CINA ANNUNCIASSE L'ESISTENZA DEL VIRUS. E INDOVINATE CHI HA LA DELEGA AI SERVIZI SEGRETI?