MARIANNA GAUTIERI, OGGI DOMANI E SEMPRE - LA REGINA DI INSTAGRAM E’ LA FIGLIA DELL’EX ATTACCANTE DI PERUGIA E ROMA - FIDANZATA CON IL BOMBER DEL CAGLIARI CERRI E AMICA DI ZAZA, MARIANNA INCENDIA I SOCIAL CON LE SUE POSE SEXY: "PAPA’?ALL'INIZIO ERA ARRABBIATO, MA ORMAI SI È RASSEGNATO" - - - - -

La figlia dell’ex allenatore del Livorno Carmine Gautieri ha superato in fama il padre grazie ai suoi scatti provocanti sui social: “Le foto sexy? Alcuni miei amici che gestiscono un negozio d'abbigliamento mi hanno chiesto di pubblicizzare dei loro costumi. Un futuro da modella? Ancora non lo so...”

Condividi questo articolo


Da “sports.yahoo.com”

MARIANNA GAUTIERI COL PADRE CARMINE MARIANNA GAUTIERI COL PADRE CARMINE

 

Marianna Gautieri: padre attaccante e allenatore, lei è la regina di Instagram

Carmine giocava per Bari, Roma e Atalanta in serie A e fino a gennaio guidava il Livorno. Ma la figlioletta l’ha superato in fama, grazie ai suoi scatti provocanti sui social

 

Marianna sorpassa papà

Marianna batte Carmine. E dire che il padre per 9 anni ha giocato in serie A e fino a gennaio allenava in serie B, a Livorno. Ma il volto più noto della famiglia Gautieri, ad oggi, è quello della figlia.

 

Boom... fotografico

In due anni e mezzo, tanto è passato da quando si è iscritta sul social network, la bella Marianna infatti ha sfondato il muro dei 100mila followers. E i numeri non sembrano destinati a fermarsi...

 

Che fisico!

Il motivo è presto detto: la piccola di casa Gautieri ha un bel viso e soprattutto forme da urlo. E si fa ben pochi problemi a mostrarle...

 

MARIANNA GAUTIERI MARIANNA GAUTIERI

La nascita di un fenomeno

Ma perché la scelta di mostrarsi in déshabillé sui social network? A spiegarlo è lei stessa: "Alcuni miei amici che gestiscono un negozio d'abbigliamento mi hanno chiesto di pubblicizzare dei loro costumi su Facebook postando delle mie foto".

 

 

Marianna sorprende... Marianna

MARIANNA GAUTIERI MARIANNA GAUTIERI

"E' nato tutto in maniera inconsapevole, non mi sarei mai aspettata di raggiungere questa popolarità", garantisce Marianna.

 

Un futuro tutto da scrivere

Da qui a intraprendere una vera e propria carriera da modella, però, il passo sembra piuttosto lungo: "Ancora non so cosa voglio fare in futuro, non ho un sogno preciso". 

 

Non chiamatela Wag

Il suo cuore batte per un calciatore, Alberto Cerri del Cagliari. "Ma non chiamatemi Wag. Ci sono ragazze squallide che cercano di fidanzarsi con i calciatori solo per diventare famose. Io non sono di questo genere, è un caso che lui giochi a calcio", ammonisce lei. 

MARIANNA GAUTIERI MARIANNA GAUTIERI

 

L'amico bomber

Marianna, tra l'altro, è ottima amica dell'attaccante della Juventus Simone Zaza, arrivato giovanissimo a Bergamo negli anni in cui papà Gautieri era all'Atalanta. E la figlia confessa: "Lo conosco bene, lo stimo come persona e come calciatore, sono stata contentissima per il suo esordio in Nazionale"

 

Babbo furioso? Non più

A proposito: papà Carmine è contento per le foto sexy della figlia? Non proprio. "All'inizio era arrabbiato, ma ormai si è rassegnato", sorride Marianna.

 

1998 scontro in area tra gautieri e deschamps 1998 scontro in area tra gautieri e deschamps MARIANNA GAUTIERI MARIANNA GAUTIERI CARMINE GAUTIERI CARMINE GAUTIERI MARIANNA GAUTIERI MARIANNA GAUTIERI

 

Condividi questo articolo

media e tv

“IN RAI NON C'È CENSURA, MA RICERCA DEL PROFITTO E DELL’AUDIENCE” - FRECCERO INFILZA LUTTAZZI CHE LO HA ACCUSATO DI AVER CASSATO IL SUO PROGRAMMA SU RAI 2 NEL 2019 APPLICANDO “UNA CENSURA”: “LUTTAZZI CHIEDEVA UN COMPENSO DI BASE DI 100 MILA EURO A PUNTATA COME CONDUTTORE/AUTORE. ERA TROPPO, AL DI FUORI DELLA POSSIBILITÀ DELLA RETE. OGGI IL PROBLEMA PRINCIPALE DELLA RAI È QUELLO DI QUALSIASI AZIENDA CHE DEVE ESSERE PRODUTTIVA. PUÒ PAGARE COMPENSI ELEVATI SOLO IN PRESENZA DI UN RITORNO ECONOMICO” – E SULLA LINEA EDITORIALE…

politica

“OCCORRONO DISCIPLINA E CONTINUITÀ NEL COLTIVARE L'ODIO” -  PAOLO GUZZANTI RANDELLA GLI ODIATORI CHE GIOISCONO PER I MALANNI DI BERLUSCONI: “GODONO A ESERCITARE LA LORO PERVERSIONE, TRATTANDO LA SUA SOFFERENZA E MALATTIA COME PRETESTI DI UN FURBO SCOLARO CHE CERCA SCUSE PER NON PRESENTARSI ALLA MILIONESIMA UDIENZA. NON SCRIVO CERTO PER BERLUSCONI, MA PER I MIEI COMPATRIOTI PIÙ GIOVANI CHE NON HANNO LA PIÙ PALLIDA IDEA DELLA TERRIBILE STORIA DI UN PAESE CRESCIUTO NELLA CULTURA DEL DISPREZZO…”

 

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute