OH MIO DIO, CHE MONDIALE!  IN QATAR TRA LE 32 SQUADRE CHE SI SONO PRESENTATE SI SONO CONTATE CINQUE RELIGIONI. CI SONO CATTOLICI, PROTESTANTI, MUSULMANI, ORTODOSSI (LA SOLA SERBIA) E DUE SQUADRE DI RELIGIONE BUDDISTA: GIAPPONE E COREA DEL SUD – MESSI HA TATUATO GESÙ CRISTO SUL BICIPITE E GIROUD HA IL SALMO 22 DELLA BIBBIA SUL BRACCIO. I GIOCATORI DEL MAROCCO HANNO OMAGGIATO ALLAH DOPO LA VITTORIA COL BELGIO E L’IRANIANO CHESMI…

-

Condividi questo articolo


Giampaolo Scacchi per www.blitzquotidiano.it

 

leo messi leo messi

Messi ha, sul bicipite destro, Gesù Cristo con la corona di spine. Il bomber francese Giroud (Cristiano evangelico dichiarato) si è fatto tatuare il Salmo 22 della Bibbia, attribuito  a David re d’Israele. Fu peccatore e santo, patrono di poeti e musicisti, valoroso guerriero. Il danese Kjaer, figlio di una professoressa di religione, di tatuaggi ne ha due: la Vergine Maria e addirittura l’ultima cena di Leonardo, il famoso Cenacolo, capolavoro del Rinascimento.

 

Cheshmi, il gigante dell’Iran che ha sbloccato la partita con il Galles nei minuti di recupero con un bolide da lunga distanza – primo gol iraniano del Mondiale – si è inginocchiato, faccia sul prato, e ha ringraziato Allah. Era entrato in campo da un quarto d’ora soltanto.

leo messi tatuaggio gesu leo messi tatuaggio gesu

 

E non va dimenticato l’omaggio, sempre ad Allah, dei giocatori del Marocco dopo aver battuto il quotato Belgio (2-0) di Courtois, Lukaku, De Bruyne, Mertens, De Ketelaere. Vero, c’è anche il rovescio della medaglia: il fanatismo religioso, cioè gli l’adesione irrazionale e incondizionata ad un credo religioso che spesso in degenera nella intolleranza. Come è accaduto a Bruxelles (domenica  27 novembre) dove la festa degli immigrati marocchini si è trasformata in rivolta  con feriti, auto incendiate, stazioni del  metro chiuse.

 

CINQUE RELIGIONI, 32 NAZIONALI DI CALCIO

Tutti i culti sono ammessi ai mondiali di calcio nel Qatar musulmano. A Doha c’è anche una chiesa cattolica. La frequentano italiani, filippini, indiani, libanesi.  Al  torneo si contano cinque religioni. Ci sono cattolici, ortodossi, protestanti, musulmani e due squadre di religione buddista: Giappone e Corea del Sud.

olivier giroud tatuaggio con il salmo della bibbia olivier giroud tatuaggio con il salmo della bibbia

 

I musulmani sono rappresentati da 6 Paesi: Arabia Saudita, Iran, Marocco, Qatar,Senegal e Tunisia. Gli ortodossi sono rappresentati dalla sola Serbia. I protestanti da sette: Australia, Danimarca, Ghana, Galles, Inghilterra, Stati Uniti, Svizzera. I Paesi cattolici sono 16: Brasile, Argentina ,Belgio, Spagna, Portogallo, Olanda, Polonia, Messico, Ecuador, Uruguay, Camerun, Costa Rica, Croazia , Francia, Germania, Canada.

 

QATAR, TUTTI I CULTI PRESENTI

Praticamente ci sono tutti. L’Islam è la religione più diffusa (quasi il 70%). È la religione di stato. Seguono alla pari  Cristiani e Induisti (13,8%). Oltre il 3% segue il buddismo. Il resto (briciole) è appannaggio di piccoli gruppi di seguaci del Bahaismo (religione monoteistica nata in Iran)  e dell’ebraismo.

 

esultanza giocatori del marocco dopo la vittoria sul belgio esultanza giocatori del marocco dopo la vittoria sul belgio

La costituzione garantisce a tutti la libertà di praticare i riti religiosi ma  è vietato fare proselitismo. Ed è considerato illegale passare dall’Islam ad un’altra religione. Ma le cose cambiano in fretta. Ad esempio, già spostato il giorno di festa, non più il venerdì ma la domenica. Altri cambiamenti sono allo studio. Se ci saranno, questo Mondiale non sarà passato invano.

olivier giroud tatuaggio croce olivier giroud tatuaggio croce esultanza giocatori del marocco dopo la vittoria sul belgio 1 esultanza giocatori del marocco dopo la vittoria sul belgio 1 cheshmi segna in iran galles cheshmi segna in iran galles cheshmi gol in iran galles cheshmi gol in iran galles leo messi tatuaggio gesu cristo leo messi tatuaggio gesu cristo

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

DIFFIDATE SEMPRE DA QUELLI CHE SEMBRANO TROPPO BUONI – CON UNA LUNGA INCHIESTA, “BLOOMBERG BUSINESSWEEK” SPUTTANA “CORE”, LA ONG FONDATA DA SEAN PENN, ACCUSATA DI INEFFICIENZE E GESTIONE SGANGHERATA DEI FONDI – NON SI SA CHE FINE ABBIANO FATTO 1,6 MILIONI DI DOLLARI RACCOLTI LO SCORSO ANNO, DURANTE UNA SERATA A MIAMI, E DESTINATI ALL'EMERGENZA COVID IN BRASILE – I VERTICI DELL'ORGANIZZAZIONE NO PROFIT AVREBBERO ANCHE IGNORATO E INSABBIATO UN CASO DI MOLESTIA SESSUALE 

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO CAN CAN! – FRANCESCA PAPPALARDO, L’ESTETISTA CHE SI FA CHIAMARE “LOOKMAKER”, FESTEGGIA I SUOI 40 ANNI CON UNA SERATA A TEMA “MOULIN ROUGE ALLA VACCINARA” – TRA L’OTTANTINA DI AMICHE, CLIENTI E SVIPPATI PRESENTI SUL ROOFTOP DELL’HOTEL VALADIER, AVVISTATI CLIZIA INCORVAIA E UN PAOLO CIAVARRO INQUARTATO, UNA SOLITARIA MANILA NAZZARO, GIACOMO URTIS CON FLUENTE CHIOMA BIONDA E PETTORALI TETTONICI IN BELLA VISTA – OSPITE D’ONORE VALERIONA MARINI, CHE METTE A DURA PROVA LE CUCITURE DEL VESTITINO DI CRISTALLI E PAILLETTES – FOTO BY DI BACCO

viaggi

salute

L'EPIDEMIA DI VAIOLO DELLE SCIMMIE IN EUROPA SI STA SPEGNENDO: SOLO 23 NUOVI CONTAGI - SU SCALA GLOBALE, INVECE, L'OMS HA RILEVATO UN AUMENTO DEI CONTAGI. NELLA SETTIMANA TRA IL 23 E IL 29 GENNAIO SONO STATI REGISTRATI NEL MONDO 403 NUOVI CASI, IL 37,1% IN PIÙ RISPETTO ALLA SETTIMANA PRECEDENTE, DISTRIBUITI IN 20 PAESI NEL MONDO. IL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI È STATO REGISTRATO IN MESSICO (72 NUOVI CASI), REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO (69), USA (42), BRASILE (40), GUATEMALA (34)…