UN PAESE IN BIANCO E NERO: UN APPASSIONATO SU TRE TIFA PER LA JUVE - ECCO LA CLASSIFICA DEI SOSTENITORI SECONDO UNA RICERCA 'STAGEUP-IPSOS': L’INTER SORPASSA IL MILAN, IL NAPOLI ALLUNGA SULLA ROMA. DIETRO LE BIG C’È LA FIORENTINA. L’ESPERTO: “DOPO CALCIOPOLI LE VITTORIE HANNO CEMENTATO IL TIFO JUVENTINO. E’ LA PARABOLA DI CHI E’ MORTO E RISORTO…”

-

Condividi questo articolo

Marco Iaria per gazzetta.it

Un terzo dei sostenitori della Serie A tifa per la Juventus, l’Inter sorpassa il Milan, il Napoli allunga sulla Roma. Ecco la mappa dei tifosi del massimo campionato in Italia, fotografato dalle rilevazioni di StageUp/Ipsos che pubblichiamo in esclusiva.

cristiano ronaldo buffon cristiano ronaldo buffon

 

Prima i numeri:

 

1. Juventus 8.725.000

 

2. Inter 3.975.000

 

3. Milan 3.868.000

 

4. Napoli 2.783.000

 

5. Roma 1.895.000

 

6. Fiorentina 673.000

 

7. Lazio 606.000

 

8. Cagliari 520.000

 

9. Torino 462.000

 

10. Bologna 328.000

 

11. Sampdoria 250.000

 

12. Atalanta 245.000

 

13. Genoa 200.000

 

14. Udinese 170.000

 

15. Verona 131.000

 

16. Spal 121.000

 

17. Parma 100.000

 

18. Lecce 98.000

 

19. Brescia 91.000

 

20. Sassuolo 72.000

 

 

buffon cr7 buffon cr7

I bacini sono stati rilevati lo scorso giugno e si riferiscono al target della popolazione italiana di età compresa tra 14 e 64 anni (per le neopromosse Brescia, Lecce e Verona StageUp e Ipsos hanno fatto una stima sulla base delle rilevazioni precedenti presenti nel database SV Sport Fans). Juve in testa, quindi, con 8,7 milioni di tifosi. Un trend in crescita dal 2010, come spiega Giovanni Palazzi, amministratore delegato di StageUp: “E’ la parabola di chi è morto e risorto dopo Calciopoli. Il fatto di partire dal basso e tornare a vincere ha una presa molto forte sul tifo”.

insigne buffon insigne buffon

 

Gli otto scudetti di fila hanno portato il tifoso all’assuefazione, così si spiega lo scarso effetto Ronaldo in termini di conquista di nuove fette di appassionati in Italia (all’estero è tutta un’altra storia). “L’effetto c’è stato sull’interesse generale verso la Serie A, che ha registrato un aumento del seguito dell’1% nell’ultimo anno”. E le milanesi? “Soffrono strutturalmente un gap nei confronti della Juve.

 

Sono bacini comparabili. In questo momento si ha l’impressione che il Milan sia arrivato a uno zoccolo duro del tifo, inoltre dal punto di vista della comunicazioni è cambiato tutto, con il passaggio da una proprietà patronale a un fondo speculativo. L’Inter invece, pur essendo lontani i fasti del triplete, sta cercando un’altra strada e il riscontro è pure sulle presenze a San Siro”.

 

buffon pirlo buffon pirlo

SOLO CON LO SCUDETTO—   Napoli e Roma sono le altre grandi della Serie A, dal punto di vista della penetrazione del tifo. Spiega Palazzi: “Il Napoli ha più di ogni altra squadra un bacino diffuso, sia all’estero sia all’Italia; la Roma ha una presa molto forte al Centro, nel Lazio in particolare. I risultati sportivi hanno consentito agli azzurri di accelerare nelle ultime stagioni.

 

E’ da anni che lo scudetto non si muove dal Nord: se uno di questi due club dovesse fare l’impresa, ci sarebbero ripercussioni molto forti sui bacini”. E le altre? “Hanno sostanzialmente un forte radicamento territoriale, con una valenza nazionale per club come Fiorentina o Torino. E’ molto difficile che in Italia si possa allargare il bacino di interesse del campionato di Serie A, quindi per riuscire a conquistare nuovi tifosi devi sottrarli ad altre squadre. Impresa complicatissima”.

marotta buffon andrea agnelli john elkann marotta buffon andrea agnelli john elkann

 

 

gigi buffon andrea agnelli gigi buffon andrea agnelli

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

DAGO FA 72! - LUCA BEATRICE CELEBRA ‘’IL DOTTOR FRANKENSTEIN DELL’INFORMAZIONE”, DA CRITICO MUSICALE A “QUELLI DELLA NOTTE”, DALLE NOTTI ROMANE AL BAR DELLA PACE ALLA PRODUZIONE DI LIBRI EXTRAVAGANTI (“IL MEGLIO DI NOVELLA 2000” CON ARBORE, “COME VIVERE BENE E SENZA I COMUNISTI”, “SBUCCIANDO PISELLI” CON ZERI) – ‘’QUANDO BRIAN ENO ESORDÌ A ROMA DA ARTISTA VISIVO, DAGO DIEDE IN SUO ONORE UN GRAN PARTY CON GENTE DA TUTTA ITALIA E IL GURU DEL MINIMALISMO, FELICE E MERAVIGLIATO, SEMBRAVA PERSINO FUORI POSTO TRA TANTO ECCESSO VISIVO E SONORO, CULMINATO CON LE CANZONI NAPOLETANE DI MARIA NAZIONALE, CHE È UN PO’ COME PROPORRE GIGI D’ALESSIO A BOB DYLAN”

politica

NON DITE AI LIBERISTI CON IL COCKTAIL IN MANO CHE ARCURI NON LASCIA MA RADDOPPIA: SARÀ ANCHE COMMISSARIO PER LA RIPARTENZA DELLE SCUOLE! - DEL RESTO L'EX COMPAGNO DI MYRTA MERLINO SI MERITAVA UN PREMIO: IN QUESTI MESI AVEVA IL SOLO COMPITO DI RENDERE DISPONIBILI LE MASCHERINE E CALMIERANDO IL PREZZO LE HA RESE INTROVABILI. POI SI È DISTINTO CON IL CLICK DAY DA UN SECONDO – SALVINI E LA MELONI NON VEDEVANO L’ORA E ATTACCANO. ANCHE PERCHÉ PER DIFENDERLO È SCESA IN CAMPO LA AZZOLINA (AUGURI)

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO DELLE “STELLE CADENTI” - MAI TITOLO FU PIÙ AZZECCATO! ANNALISA CHIRICO PRESENTA IL SUO LIBRO ALLA CASINA VALADIER E CHI PARLA? MATTEO SALVINI! - IL 'CAPITONE' NON SA PIÙ CHE DIRE E LA BUTTA LÀ: “NON SONO DI DESTRA", POI DÀ DEL CRETINO A ZINGARETTI E RITRATTA SUBITO: “RITIRO L’AGGETTIVO” – "LA MELONI MANGIA CONSENSI? SE RIMANE NEL CENTRODESTRA VA BENE COSÌ” - LA CHIRICO INVECE BACIA E ABBRACCIA TUTTI: DAL PRESIDENTE DI HUAWEI ITALIA DE VECCHIS ALL’AMBASCIATORE DI ISRAELE DROR EYDAR E MALAGÒ...

viaggi

salute