TU CHIAMALE SE VUOI… ESPULSIONI - L 'IFAB, L'ISTITUTO CHE SI OCCUPA DEGLI STANDARD ARBITRALI NEL MONDO DEL CALCIO, STA VALUTANDO L'INTRODUZIONE DI UN NUOVO CARTELLINO PER SANZIONARE I CALCIATORI: QUELLO BLU - SAREBBE UNA VIA DI MEZZO TRA QUELLO GIALLO E QUELLO ROSSO, E I CALCIATORI CHE LO RICEVERANNO DOVRANNO LASCIARE IL CAMPO PER 10 MINUTI: SE UN CALCIATORE DOVESSE RICEVERE SIA UN CARTELLINO GIALLO CHE UNO BLU, SARA' ESPULSO - LA NOVITA' POTREBBE ESSERE APPROVATA GIA' IL PROSSIMO 2 MARZO: ECCO I CASI IN CUI PUO' ESSERE APPLICATO

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Stefano Silvestri per www.goal.com

 

cartellino blu cartellino blu

L'IFAB ha approvato l'introduzione del cartellino blu, con conseguente espulsione per 10 minuti: verrà estratto solo in situazioni particolari. […] A rivelarlo è il 'Telegraph', secondo cui il nuovo cartellino porterà all'espulsione a tempo, tema di cui da qualche tempo si sta dibattendo. La novità potrà essere approvata dall'IFAB (International Football Association Board) il prossimo 2 marzo.

 

Il cartellino blu, come detto, andrà ad aggiungersi al giallo e al rosso e non verrà dunque introdotto in loro sostituzione. Inoltre, potrà essere utilizzato solo in particolari circostanze durante una partita.

 

cartellino blu cartellino blu

ESPULSIONE A TEMPO: QUANTO SARÀ

[…] un calciatore che dovesse vederselo sventolare dall'arbitro dovrebbe abbandonare la partita per 10 minuti, prima di poter far rientro in campo e continuare normalmente a giocare.

 

QUANDO VERRÀ UTILIZZATO IL CARTELLINO BLU

Il cartellino blu verrà utilizzato solo in caso di proteste eccessive da parte di un calciatore, oppure di un fallo tattico che fermi un attacco promettente di un giocatore avversario: ad esempio la classica trattenuta della maglia, intervento falloso evidentemente non pericoloso ma considerato cinico e antisportivo. La combinazione tra due cartellini blu, o tra uno blu e uno giallo, porterà a un cartellino rosso e dunque all'espulsione.

 

"UN GIALLO È SUFFICIENTE?"

cartellino blu cartellino blu

"Le aree che abbiamo esaminato sono quelle relative alle proteste - ha rivelato Mark Bullingham, amministratore delegato della FA inglese - ma abbiamo parlato anche di altri ambiti, come i falli tattici. Penso che la frustrazione dei tifosi che guardano le partite quando vedono rovinato un contropiede promettente, e la questione se un cartellino giallo sia sufficiente, ci ha portato a considerare che anche questo aspetto dovrebbe essere incluso nel protocollo". […]

cartellino blu cartellino blu

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…

DAGOREPORT! - IL VENTO STA CAMBIANDO? A OTTOBRE, SI RITORNA ALLE URNE? SALVINI MOLLA MELONI? - DELIRIO PER I SONDAGGI CHOC DELLE REGIONALI IN SARDEGNA: ALESSANDRA TODDE, CANDIDATA DI SCHLEIN+CONTE, AVREBBE DUE PUNTI DI VANTAGGIO SUL MELONIANO TRUZZU - IN VISTA DELLE EUROPEE, UNA SCONFITTA SAREBBE UN PESSIMO SEGNALE PER LA MELONA - SALVINI AL MURO: SE LA LEGA VA SOTTO L’8%, POTREBBE TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO - IN CASO DI CRISI, NESSUN GOVERNO TECNICO: SI VOTA SUBITO, A SETTEMBRE/OTTOBRE. LA MELONA VUOLE CAPITALIZZARE IL CONSENSO, PRIMA DELL'ARRIVO DELLA CRISI ECONOMICA - RESO INERTE TAJANI, PER GOVERNARE, LA DUCETTA HA BISOGNO DI UNA LEGA DESALVINIZZATA - E NON È DETTO CHE IL CAPITONE RIMANGA AL SUO POSTO: LA BASE ELETTORALE DEL CARROCCIO HA UN DNA MODERATO E PRAGMATISTA, E NE HA PIENE LE PALLE DELLA POLITICA DESTRORSA, AFFOLLATA DI LE PEN E NAZISTOIDI. I FEDRIGA, I ZAIA, I FONTANA, I GIORGETTI SONO LEGHISTI BEN COMPATIBILI CON GIORGIA “FASCIO TUTTO IO!”. E’ SALVINI CHE SI È ESTREMIZZATO

DAGOREPORT! FRA 7 GIORNI, LE REGIONALI IN SARDEGNA POTREBBERO RIVELARSI MOLTO SORPRENDENTI - L’ULTIMO SONDAGGIO RISERVATO È UNA DOCCIA GELATA PER I SOGNI DI GLORIA DI MELONI. ALESSANDRA TODDE, CANDIDATA DI SCHLEIN+CONTE, RAGGIUNGE IL 45% MENTRE PAOLO TRUZZU, SINDACO DI CAGLIARI IMPOSTO DALLA DUCETTA IN CULO A SALVINI, SI DEVE ACCONTENTARE DEL 42,5%. SEMPRE A SINISTRA, RENATO SORU, CON LA SUA 'COALIZIONE SARDA’, INTASCA L'11,2% - SE TALI RILEVAZIONI DIVENTASSERO REALTÀ, IL CENTRODESTRA PERDEREBBE LA REGIONE SARDEGNA E PER MELONI SAREBBE LA PRIMA BRUCIANTE SCONFITTA. MENTRE PER IL FATIDICO “CAMPOLARGO” PD-M5S IL SOGNO DI UNIRE LE FORZE POTREBBE DIVENTARE REALTÀ NAZIONALE-. DOPO UN ANNO E MEZZO, LA LUNA DI MIELE E' FINITA? “IO SO’ GIORGIA” HA QUASI DEL TUTTO CASSATO L’IDEA SULLA SUA CANDIDATURA ALLE EUROPEE. FRATELLI D'ITALIA CHE NON SUPERA IL 30% CON LA LEADER IN CAMPO SAREBBE VISSUTO ALLA STREGUA DI UN CLAMOROSO FLOP