IL VIAGGIO DI ENEA (BASTIANINI) – NADIA PADOVANI, ANIMA DEL TEAM GRESINI, PARLA DEI TRE SUCCESSI IN MOTOGP DI BASTIANINI: “LA VITTORIA AL MUGELLO SAREBBE IL MASSIMO. IL TITOLO? QUELLO È IL SOGNO, PERÒ LO TENIAMO LÌ NEL CASSETTO” – IL DG DELLA DUCATI CORSE, GIGI DALL’IGNA, POTREBBE METTERE INSIEME ENEA E PECCO BAGNAIA NEL 2023: “QUALCHE RUGGINE PUO’ CREARSI MA NON CI SARA’ SCONTRO” – “L'ASSENZA DI ROSSI? UNA PERDITA DI PRESTIGIO PER IL MOTOMONDIALE, MA…”

-

Condividi questo articolo


 

enea bastianini nadia padovani gresini enea bastianini nadia padovani gresini

Paolo Lorenzi per il Corriere della Sera

 

Gigi Dall'Igna, direttore generale di Ducati Corse, è forse il tecnico più invidiato della MotoGp. Le sue moto quest' anno hanno vinto quattro gare su sette, e hanno conquistato cinque podi, ma l'ultimo Gp l'ha vinto la Ducati di un team privato (Gresini) con Bastianini, mentre il pilota di punta della squadra ufficiale, Bagnaia, sciupava un'occasione d'oro cadendo a pochi giri dal termine.

 

È più deluso per l'errore di Pecco o più contento per la vittoria di Enea?

«Mi sarebbe piaciuto vederli arrivare entrambi al traguardo. Sarebbe stato un podio tutto Ducati, con Miller insieme a loro. E sicuramente Bagnaia, pur arrivando secondo, avrebbe accorciato il distacco in classifica da Quartararo. Comunque è stata una giornata bellissima per la Ducati».

 

Si può puntare al titolo con un team privato?

«Nella mia carriera è già successo. Per esempio quando Simoncelli vinse il titolo 250 nel 2008, cominciò la stagione con una Gilera satellite (un'Aprilia "travestita", ndr ).

enea bastianini enea bastianini

 

Enea ad ogni modo è stato un pilota Ducati fin dall'esordio nella MotoGp, e su di lui la nostra attenzione è stata sempre al massimo, ma senza l'accordo con il team Gresini avremmo faticato a trattenerlo. Ha una moto di prim' ordine, anche se non ufficiale, e tutto quello che potevamo fornirgli in tema di sviluppi è stato fatto. Tante volte la differenza tra una versione e un'altra è sottile. La differenza vera la fanno i piloti».

 

Visti i risultati, pensate di dare maggiore supporto a Bastianini?

«Nei test di Jerez gli abbiamo fatto provare la nuova carena, ma di comune accordo abbiamo deciso di aspettare gli sviluppi in programma a metà stagione. Decideremo insieme».

 

Nell'ipotesi di un suo inserimento nel team ufficiale dal 2023, non temete attriti con Bagnaia che ha detto di gradire Miller, il suo attuale compagno di squadra?

«Sono due piloti estremamente forti, ma solo uno alla fine vince. Certo, qualche ruggine può crearsi, ma sono due ragazzi molto intelligenti. Capiscono il limite. Non credo che si arriverebbe a uno scontro».

 

pecco bagnaia bastianini pecco bagnaia bastianini

La Ducati è sempre stata un passo avanti nelle innovazione tecniche, ma dal 2023 vi bloccheranno l'abbassatore anteriore. È girato il vento?

«In passato ci hanno vietato le ali, ma poi abbiamo trovato un sistema diverso per ottenere carichi aerodinamici abbastanza importanti. Quando sviluppiamo qualcosa di nuovo, gli altri invece di mettersi al passo, cercano di bloccarci con i regolamenti. Non m' illudo, sarà ancora così. D'altra parte noi cercheremo sempre, nei limiti delle regole ammesse, di alzare l'asticella. Nessuna delle mie moto è mai stata trovata fuori norma».

 

La MotoGp è ancora economicamente sostenibile?

«Assolutamente sì. È vero, la Suzuki uscirà di scena nel 2023, ma restano tante altre Case. E tutte competono con dei costi che ritengo ragionevoli. Ma bisognerebbe cercare di coinvolgere più sponsor extra-settore».

 

Senza Valentino Rossi il Motomondiale è forse meno appetibile?

enea bastianini 5 enea bastianini 5

«Guardando ai 110 mila spettatori presenti a Le Mans non direi. Sicuramente l'assenza di Rossi è una perdita di prestigio, ma questo non significa che lo spettacolo attuale non sia di alto livello. E ci sono piloti giovani, come Bastianini, Bagnaia e Martin, per restare in Ducati, che non dico possano prendere il suo posto, ma potranno comunque far splendere questo campionato che secondo me resta bellissimo».

Enea Bastianini - Moto_Gp_5-715x505 Enea Bastianini - Moto_Gp_5-715x505 Gigi Dall Igna Gigi Dall Igna enea bastianini 3 enea bastianini 3 Bastianini Moto_Gp-668x505 Bastianini Moto_Gp-668x505 enea bastianini 1 enea bastianini 1 enea bastianini 2 enea bastianini 2 enea bastianini nadia padovani 4 enea bastianini nadia padovani 4 enea bastianini nadia padovani 66 enea bastianini nadia padovani 66 enea bastianini qatar enea bastianini qatar enea bastianini 3 enea bastianini 3 enea bastianini 4 enea bastianini 4

 

Condividi questo articolo

media e tv

"DAVID PARENZO, MORALISTA PER FINTA E SERVILE PER DAVVERO" – IL RITRATTO AL VELENO BY LUIGI MASCHERONI – "IL MEZZOBUSTO, COMICO PER INTERO E TELEPROVOCATORE PERFETTO. HAI PRESENTE IL COMPAGNO DEL LICEO LECCACULO, SPIONE, RUFFIANO AL QUALE SPALMAVI LA SEDIA CON LA COLLA?" - "UNA VOLTA UN TASSISTA DI ROMA GLI DISSE: AHÒ, MA LEI NON È QUER COJONE COMUNISTA DE PARENZO? SCENDA SUBITO!" – L'INCONTRO CON NATHANIA ZEVI, LE INTEMERATE A "LA ZANZARA" (DA QUI IL DETTO: "PARENZO LO STRENZO") E QUELLA VOLTA CHE RIMASE CHIUSO AD AUSCHWITZ…

politica

È STATA LA MANO DI CRISTINA – TERREMOTO IN ARGENTINA: SI È DIMESSO IL MINISTRO DELL'ECONOMIA MARTÍN GUZMÁN, AFFONDATO DAI CONTINUI ATTACCHI DELLA VICEPRESIDENTE, LA PLURIINDAGATA PER CORRUZIONE CRISTINA KIRCHNER, CHE PUNTA A TORNARE AL POTERE – ORA IL PAESE RISCHIA UN DEFAULT PEGGIORE DI QUELLO DEL 2001: IN QUESTI GIORNI L'ORMAI EX MINISTRO GUZMÁN AVEVA UN APPUNTAMENTO PER RINEGOZIARE CON IL FMI UN PRESTITO DA 2 MILIARDI DI DOLLARI – LA TERZA ECONOMIA DELL'AMERICA LATINA HA IL SECONDO TASSO DI INFLAZIONE PIÙ ALTO TRA LE GRANDI ECONOMIE, PARI AL 60%, IN CONTINUA CRESCITA…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute