L'ANAGRAFE DELLA TERRA - DALL'AFRICA ALLA MONGOLIA: UN FOTOGRAFO HA TRASCORSO 8 ANNI IN GIRO PER IL MONDO A RACCOGLIERE I RITRATTI DI CHI VIVE NEGLI ANGOLI PIÙ REMOTI DEL PIANETA

Il fotografo Alexander Khimushin, ha attraversato oltre 80 frontiere e immortalando i volti che incontrava lungo la strada - Khimushin è affascinato da chi vive nei luoghi meno battuti, dove il melting pot non è arrivato e la differenza sopravvive grazie alle antiche tradizioni...

Condividi questo articolo

Da http://www.dailymail.co.uk

 

the world in faces the world in faces

Il fotografo australiano Alexander Khimushin, ha trascorso otto anni on the road in giro per il mondo, attraversando oltre 80 frontiere e immortalando i volti che incontrava lungo la strada.

 

Il progetto “The World in Faces”, che presto diventerà un artbook, accosta una serie di portrait fotografici provenienti da ogni angolo del mondo. Soprattutto, Khimushin è affascinato dalle persone che vivono in luoghi meno battuti, dove il melting pot non è ancora arrivato e la differenza rispetto al resto del mondo sopravvive grazie alla trasmissione delle antiche tradizioni e stili di vita.

 

tsemay tsemay

Uomini, donne e bambini che indossano gioielli d’oro, di fango e di perline. In una foto vediamo un anziano del Kirghizistan che vive ad alta quota, mentre in un'altra una bella donna di una tribù africana con un grosso anello che le pende dal labbro.

tribu africana tribu africana the world in faces ladakhi the world in faces ladakhi the world in faces afghanistan the world in faces afghanistan tajikstan tajikstan tribu daasanach tribu daasanach

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


media e tv

politica

PERCHÉ IN FONDO A NOI ITALIANI PIACE VIVERE UNA GRANDE E ROMANZESCA AVVENTURA COLLETTIVA - PERINA: ''COME NEI 'PROMESSI SPOSI', IL FLAGELLO COME GIUSTIZIERE È NEL DNA DEL PAESE. E L’IDEA DI AVERE PREOCCUPAZIONI PIÙ ALTE A SOSTITUIRE LA QUOTIDIANITÀ È UN FATTORE DI FASCINO IRRESISTIBILE'' - STANCANELLI: ''FINIREMO PER DUBITARE DELLA ZIA CHE TI TOSSISCE IN FACCIA, IL FIGLIO CHE STARNUTISCE A TAVOLA E SI PULISCE IL NASO CON LE DITA CON CUI POI AFFERRA IL MIGNON ALLE FRAGOLE. E FINALMENTE SCRIVEREMO IL GRANDE ROMANZO ITALIANO''

business

IL CORONAVIRUS È IL NOSTRO "CIGNO NERO"? – I RISCHI REALI PER L’ECONOMIA ITALIANA SCATENATI DAL PANICO PER L’EPIDEMIA SONO INCALCOLABILI. LA LOMBARDIA DA SOLA VALE IL 22% DEL PIL E NON È PENSABILE DI TENERLA BLOCCATA A LUNGO – SENZA CONSIDERARE LA MANIFATTURA, IL TURISMO E IL LUSSO, DOVE L’APPORTO CINESE È FONDAMENTALE - GLI ECONOMISTI DANNO PER SCONTATO CHE ANCHE IL PRIMO TRIMESTRE DEL 2020 SARÀ NEGATIVO, IL CHE SIGNIFICA RECESSIONE TECNICA E UNA PROIEZIONE DEL -1% PER TUTTO L’ANNO...

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute