DALLA CITTA' VERTICALE DI ROTTERDAM ALLE CAPSULE CON OBLO' DI TOKYO, DAL TERMINAL ABBANDONATO DI NEW YORK ALLA CAPPELLA-MASSO DI ACAPULCO: 'IL BRUTALISMO' ARCHITETTONICO NEL SUO FASCINO CEMENTIZIO RACCOLTO NEL LIBRO 'THIS BRUTAL WORLD'

“This Brutal World”, con immagini del fotografo Peter Chadwick, ha raccolto esempi internazionali di architettura “brutale”, dai tesori ai meno noti. Il brutalismo, col cemento in vista, include le opere di architetti contemporanei come Zaha Hadid, David Chipperfield, Le Corbusier, Frank Lloyd Wright...

Condividi questo articolo

da www.theguardian.com

 

La casa editrice “Phaidon” pubblica il libro “This Brutal World”, con immagini del

fotografo Peter Chadwick, che ha raccolto esempi internazionali di architettura “brutale”, dai tesori ai meno noti. Il brutalismo, con il suo cemento in vista, include le opere di architetti contemporanei come Zaha Hadid, David Chipperfield, Le Corbusier, Frank Lloyd Wright.

nakagin capsule tower di tokyo nakagin capsule tower di tokyo

 

Spiccano la “Geisel” di San Diego, ideata da William Pereira e Associati, aperta nel 1970 e presto diventata, oltre che biblioteca, logo del campus della “University of California“; la De Rotterdam, in Olanda, ovvero le torri comunicanti sul porto dotate di appartamenti, uffici, negozi e ristoranti, ideate da OMA e soprannominate “la città verticale”. Oppure il “TWA Terminal”, progettato da Eero Saarinen per l’aeroporto JFK di New York nel 1956, completato nel 1962, in disuso dal 2001 e pronto ad essere tramutato in hotel.

 

water tower a johannesburg water tower a johannesburg

Ad Acapulco la “Sunset Chapel” era l’edificio che doveva celebrare la vita e piangere la morte, ma confondendosi con gli altri massi della collina. Ideata nel 2011 dagli architetti messicani della “Bunker Arquitectura”, la cappella si basa sull’idea dei contrasti: vetro contro cemento, proporzioni classiche contro caos apparente. Il cemento caratterizza anche la stazione degli autobus spagnola, progettata da Justo Garciá Rubio, e il laboratorio scientifico “Salk Institute” di San Diego, dedicato all’uomo che scoprì il vaccino della polio.

twa terminal di new york twa terminal di new york

 

Che dire della “Nakagin Capsule Tower” di Tokyo? Costruita nel 1972 per gli uomini d’affari in viaggio, è esempio del movimento metabolista del dopoguerra. L'edificio è composto da due torri, una di tredici piani e una di undici, connesse tramite passatoie. Le capsule abitative misurano 2,3 metri di larghezza per 3,8 di lunghezza e 2,1 metri di altezza, hanno l’oblò al posto della finestra e mobili su misura, servizi igienici simili a quelli aerei.

sunset chapel ad acapulco sunset chapel ad acapulco la citta verticale a rotterdam la citta verticale a rotterdam caceres bus station in spagna caceres bus station in spagna opera di le corbusier a chandigarh opera di le corbusier a chandigarh biblioteca geisel a san diego biblioteca geisel a san diego sulk institute a san diego sulk institute a san diego the breuer building a new york the breuer building a new york

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

LA LETTERA DI MELANIA RIZZOLI AI MALATI DI TUMORE AL CERVELLO: “NON FATEVI IMPRESSIONARE DALLA MORTE DI NADIA TOFFA, PERCHÉ LEI HA AVUTO UNO DI QUEI TIPI PER I QUALI NON CI SONO CURE CERTE E PER I QUALI LA SCIENZA E LA RICERCA STANNO LAVORANDO MOLTO. I SEGNI E I SINTOMI DELLA PRESENZA DI LESIONI OCCUPANTI SPAZIO NEL CRANIO SONO SIMILI, E RICONOSCERLI ALLO STADIO INIZIALE PUÒ MIGLIORARE LA PROBABILITÀ DI GUARIGIONE E DI SOPRAVVIVENZA, E QUANDO SI PRESENTA UNO DI QUESTI SINTOMI..."