PER ASPERA AD ASTRA(ZENECA) – IL PRESIDENTE DI IRBM PIERO DI LORENZO: “HO IL SOSPETTO CHE IL VACCINO ASTRAZENECA DIA FASTIDIO PERCHÉ COSTA TROPPO POCO. NON SI GIUSTIFICA L’ACCANIMENTO, È UN TIRO AL PICCIONE INSOPPORTABILE. IL TUTTO VIENE STRUMENTALIZZATO PER APRIRE LA CORSA E GUADAGNARE TANTO” - “LE DOSI IN MENO? C’È UN 7% CHE SARÀ REINTEGRATO. ENTRO LA FINE DI MARZO SARANNO CONSEGNATE…”

-

Condividi questo articolo

Da “Radio Cusano Campus”

 

piero di lorenzo piero di lorenzo

Piero Di Lorenzo, presidente e amministratore delegato di Irbm Pomezia, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

 

Sul taglio della fornitura di Astrazeneca. “Questa storia che non arrivano le dosi è diventata insopportabile –ha affermato Di Lorenzo-. Ho cercato di far capire che quando si parla di produzione di vaccino non si parla di produzione di saponette, il vaccino presuppone una cultura cellulare.

 

Quando si semina il grano, uno si aspetta che da quella semina vengano fuori tot quintali di grano, se vengono meno il 7% di quintali con chi se la prende? Se la può prendere solo col cielo. Nel caso specifico del vaccino, quando fai una programmazione, hai uno stock di riserva, ma in questo caso non c’era la possibilità di integrare quel quid che madre Natura non ha consentito di portare a casa. In una condizione di fiducia reciproca, si dice: purtroppo manca il 7%, la prossima volta cercheremo di rintegrare.

vaccino astrazeneca vaccino astrazeneca

 

Entro la fine di marzo ci sarà la consegna di 5 milioni di dosi e così sarà. Astrazeneca ha assicurato che nel secondo trimestre dell’anno, il 99% delle dosi sarà quello promesso e ci sarà anche un recupero. Nella penultima consegna c’erano più dosi di quelle che dovevano arrivare e nessuno le ha notate, quando c’è un po’ di meno allora ci sono i titoloni.

vaccino oxford astrazeneca vaccino oxford astrazeneca

 

Non si giustifica questo accanimento sul vaccino Astrazeneca, è un tiro al vaccino insopporabile. Ho il sospetto che questo vaccino dia fastidio perché costa troppo poco. L’Università di Oxford, facendo una cosa da prefazione ad un libro di etica, ha imposto l’idea che il vaccino è veramente un bene comune.

 

irbm science park pomezia irbm science park pomezia

E’ stata fatta una scelta etica, in pandemia non si guadagna sul vaccino e quindi il vaccino è venduto a 2 euro e 80 centesimi. Ho l’impressione che il tutto venga strumentalizzato per aprire la corsa e guadagnare tanto”.

 

Sull’efficacia del vaccino Astrazeneca. “Non ci sono problemi di nessun tipo per la variante inglese, il vaccino Astrazeneca è efficace sulla variante inglese così come sul ceppo originario. Il titolo invece è stato: bloccano la somministrazione del vaccino Astrazeneca in Sud Africa.

vaccino astrazeneca vaccino astrazeneca

 

Il test è stato fatto solo su 200 persone, man mano che andranno avanti le sperimentazioni vedremo. Il vaccino è efficace al 100% sulla malattia grave, questo significa che chi prenderà l’infezione al 100% non andrà a finire in ospedale. Effetti collaterali? Avere un dolorino sulla spalla o un po’ di senso di stanchezza dopo aver fatto il vaccino è assolutamente fisiologico”.

vaccini astrazeneca vaccini astrazeneca vaccino astrazeneca vaccino astrazeneca

 

Condividi questo articolo

media e tv

SANREMONE BY MATTIOLI: “SULLA TERZA SERATA GRAVA, INESPRESSA MA PALPABILE, LA NUVOLETTA FANTOZZIANA DELLA SCONFITTA. IL FATTO CHE DEBBANO CANTARE TUTTI E VENTISEI PRESUNTI BIG OBBLIGA A SERRARE IL RITMO E IMPEDISCE DI DIVAGARE, BENCHÉ POI ALLA FINE IL PUNTATONE RISULTI DELLA CONSUETA LUNGHEZZA NIBELUNGICA. CERTO, CON UN PAIO DI INCONVENIENTI. IL PRIMO È CHE QUASI TUTTE LE CANZONI DEL PASSATO REMOTO O PROSSIMO SONO MIGLIORI DI QUELLE DEL FESTIVAL PRESENTE; IL SECONDO CHE MOLTI CANTANTI DI QUESTO VENTIVENTUNO HANNO, DICIAMO COSÌ, UN RAPPORTO CONFLITTUALE CON IL SISTEMA TEMPERATO.  ALTRIMENTI DETTO: STONANO COME MALEDETTI…”

politica

business

cronache

sport

cafonal

ADDIO CLAUDIO COCCOLUTO, FAI BALLARE DIO COME HAI FATTO BALLARE TUTTO IL MONDO - LA VECCHIA GUARDIA DEI DJ E TANTI AMICI HANNO RESO L’ESTREMO SALUTO A UN ARTISTA CHE HA DEFINITO CON LA SUA MUSICA QUEL COMPLETO SPETTRO DI SOGNI E BISOGNI, BRUSIO DELL’ANIMA E FRASTUONO DEL MONDO, QUEL PARADISO PEDESTRE CHIAMATO DISCOTECA - DAGO MEMORIES: L’INCONTRO ALL’HIPE CLUB DI CASERTA NEL ’91 E L’INTERVISTA A COCCO SU DISCO, RAVE, IBIZA, GAY CLUBBING, DROGA E NOTTE SENZA FINE (PERCHÉ È LA NOTTE CHE RACCONTA AL MEGLIO QUELLO CHE STA SUCCEDENDO ALLA NOSTRA VITA…) - VIDEO

viaggi

salute