ARIECCOLI - LUFTHANSA PROPONE UNA PARTNERSHIP PER ALITALIA, SENZA METTERE UN EURO. A LUCIANO BENETTON PIACE L'IDEA: ''LORO HANNO ESPERIENZA NEL RISISTEMARE COMPAGNIE AEREE'' - LUFTHANSA È IN BALLO DA QUEL DÌ, MA HA SEMPRE PROPOSTO TAGLI LACRIME E SANGUE RIGETTATI DA VARI GOVERNI ITALIANI. ORA SI OFFRE DI PRENDERE IL POSTO DELLA RECALCITRANTE DELTA, MA MOLLARE L'ALLEANZA SKYTEAM COSTA 300 MILIONI (PIÙ I 100 GARANTITI DAGLI AMERICANI)

-

Condividi questo articolo

 

1. ALITALIA, LUFTHANSA PROPONE PARTNERSHIP A FS MA SENZA ENTRARE NEL CAPITALE

Gianni Dragoni per www.ilsole24ore.com

 

Lufthansa ha scritto una lettera alle Ferrovie dello Stato in cui propone una partnership con la Nuova Alitalia. Lo si apprende da fonti autorevoli. Il vettore tedesco propone un accordo commerciale con la Nuova Alitalia che dovrebbe nascere se verrà presentata l'offerta di Fs insieme ad Atlantia. Non è previso l'ingresso di Lufthansa nel capitale della Nuova Alitalia.

 

 

I tedeschi vogliono sostituire Delta

alitalia alitalia

La lettera di Lufthansa sarebbe stata inviata anche al governo, al ministero dello Sviluppo economico. Secondo fonti vicine al dossier, la mossa di Lufthansa punterebbe a tagliare fuori Delta Airlines, il potenziale partner americano con il quale Atlantia ha ingaggiato un braccio di ferro per le rotte sul Nordamerica e altre questioni del piano industriale Alitalia. Stamattina da Londra Luciano Benetton, esponente della famiglia di Treviso che controlla Atlantia, ha fatto una dichiarazione a favore di Lufthansa, lodandone l'esperienza nella ristrutturazione di compagnie aeree.

 

Lufthansa è nella Star Alliance

Secondo indiscrezioni, ma non ci sono conferme ufficiali, ci sarebbero stati contatti già da alcune settimane tra Lufthansa e il gruppo Atlantia, che controlla Aeroporti di Roma e ha Lufthansa tra i clienti. Se dovesse essere accolta la proposta di Lufthansa, sarebbe incompatibile con la presenza di Delta nella Nuova Alitalia. Perché Delta fa parte dell'alleanza SkyTeam con Air France-Klm e Alitalia, mentre Lufthansa è il pivot di un'alleanza concorrente, Star Alliance, che ha come partner negli Stati Uniti United Airlines.

 

 

I costi dell'operazione con Lufthansa

aereo lufthansa aereo lufthansa

Andrebbe quindi individuato un socio della Newco Nuova Alitalia che metta la quota di capitale prevista (100 milioni) che dovrebbe mettere Delta. Inoltre questa proposta se accettata avrebbe la conseguenza di far uscire Alitalia dall'alleanza commerciale SkyTeam, l'operazione secondo stime costerebbe 300 milioni. Dunque ci sarebbero 400 milioni di costi da coprire.

 

 

ALITALIA: BENETTON, SERVE ESPERIENZA, LUFTHANSA NE HA

 (ANSA) - "L'obiettivo deve essere veramente dare un futuro ad Alitalia, non un rinvio o una soluzione transitoria". Lo ha detto all'ANSA Luciano Benetton, azionista di Atlantia, interpellato in merito alla vicenda Alitalia a Londra alla presentazione d'una partnership culturale fra Aga Khan Foundation e Fondazione Benetton. "In linea di principio -ha aggiunto- ho visto ciò che ha fatto Lufthansa nell'acquisizione d'altri vettori: Lufthansa ha molta esperienza e anche il progetto Alitalia dovrebbe passare attraverso chi ha esperienza tecnica e di gestione".

luciano benetton luciano benetton Carsten Spohr CEO LUFTHANSA Carsten Spohr CEO LUFTHANSA

 

Condividi questo articolo

business

LO SCONTRO IN CASA DE BENEDETTI SI SCRIVE GEDI E SI LEGGE CIR - LA CASSAFORTE CIR DETIENE IL 43,7% DEL GRUPPO EDITORIALE E, VISTO IL CROLLO DEL VALORE DEL TITOLO (DA 1,23 EURO A 25 CENTESIMI), NEL BILANCIO C’E’ UN ROSSO POTENZIALE CHE SUPERA I 200 MILIONI - PAVESI: “IL BUCO NON SARÀ MAI COLMABILE DEL TUTTO, LA SOLUZIONE PIÙ LOGICA SAREBBE SCORPORARE IN UNA BAD COMPANY ‘LA REPUBBLICA’ CON ‘L'ESPRESSO’, COSÌ CHE LA PARTE BUONA (RADIO E TESTATE LOCALI) POSSA VALORIZZARSI…”

CARLO NON FARLO! – DE BENEDETTI PER “REPUBBLICA” SOGNA LA FONDAZIONE MODELLO “GUARDIAN” CHE IN 7 ANNI HA ACCUMULATO PERDITE PER 444 MLN DI EURO – MA, A 85 ANNI, PUNTAVA SOLO A FARE CASINO PER ESSERE DI NUOVO AL CENTRO DELLA SCENA, ACCREDITARSI COME “QUELLO CHE DECIDE”, QUANDO NESSUNO SE LO FILA PIÙ - L’UNICA COSA CHE È RIUSCITO A FARE È, NELLA SOSTANZA, METTERE LA GEDI SUL MERCATO QUANDO I FIGLI NON AVEVAMO NESSUNA INTENZIONE DI VENDERE (CATTANEO E MARSAGLIA SONO STATI GENTILMENTE ACCOMPAGNATI ALLA PORTA)