EVERGRANDE È UN GRANDE PROBLEMA PER LA CINA - IL COLOSSO IMMOBILIARE È SEMPRE PIU VICINO AL DEFAULT: NON HA ANCORA PAGATO COUPON OFFSHORE SCADUTI PER 82,5 MILIONI DI DOLLARI - LA BANCA CENTRALE CINESE È INTERVENUTA TAGLIANDO IL TASSO DELLA RISERVA OBBLIGATORIA DI 50 PUNTI BASE. L’OBIETTIVO È PROVARE A RIDURRE LA BOLLA IMMOBILIARE, E SOPRATTUTTO TRANQUILLIZZARE GLI INVESTITORI…

-

Condividi questo articolo


crac evergrande in cina 4 crac evergrande in cina 4

1 - EVERGRANDE: MEDIA, ANCORA NON PAGATI COUPON PER 82,5 MLN

(ANSA) - Il rischio default aleggia su Evergrande: alcuni detentori di bond hanno segnalato di non aver ricevuto i pagamenti di coupon offshore scaduti per 82,5 milioni di dollari, nell'imminenza della fine del periodo di tolleranza.

 

Lo riporta Bloomberg, ricordando che le somme - 41,9 milioni di dollari per interessi di un bond in scadenza nel 2022 e 40,6 milioni di un'emissione al 2023 - erano inizialmente dovuti il ;;6 novembre: il mancato pagamento ha fatto scattare i 30 giorni del periodo di tolleranza.

evergrande evergrande

 

2 - IL DEFAULT È PIÙ VICINO, EVERGRANDE CROLLA PECHINO IN CAMPO PER EVITARE IL CONTAGIO

Fabrizio Goria per "La Stampa"

 

Ristrutturazione controllata doveva essere. E così sarà. Il colosso immobiliare cinese Evergrande, alla luce del mancato rimborso di una cedola da 82,5 miliardi di dollari, è da venerdì scorso sull'orlo del default selettivo. Ragion per cui la banca centrale cinese, la People' s Bank of China (Pboc), ha deciso di intervenire, tagliando il tasso della riserva obbligatoria di 50 punti base.

 

crac evergrande in cina 2 crac evergrande in cina 2

Un tentativo che ha una doppia valenza. Da un lato, ridurre la bolla immobiliare in atto. Dall'altro, tranquillizzare gli investitori domestici. I quali sono ormai sempre più consapevoli che lo spezzatino di Evergrande continuerà. «Non abbiamo garanzie che vi siano fondi sufficienti per completare i pagamenti previsti».

 

Le parole dei vertici di Evergrande, arrivate nella notte di venerdì, hanno scosso i mercati asiatici. Hong Kong, nella seduta di lunedì, ha ceduto l'1,76%, trainata al ribasso proprio dal costruttore cinese. Sulle cui spalle pesano circa 310 miliardi di dollari di debiti.

crac evergrande in cina 3 crac evergrande in cina 3

 

A oggi il valore dei solleciti ricevuti da creditori ammonta a 260 miliardi di dollari e, secondo la banca statunitense J.P. Morgan, ci sono dubbi anche sulla possibilità che vengano onorati i debiti verso una parte degli investitori domestici.

 

Ovvero, quelli che finora erano ritenuti dal governo di Pechino i più protetti. Resta remoto, però, un contagio internazionale. La diretta conseguenza del riassetto di Evergrande sarà un ridimensionamento del sistema immobiliare cinese.

evergrande group evergrande group

 

La Pboc ha optato per una stretta creditizia, già iniziata a inizio anno e velocizzata a settembre. Al centro delle attenzioni degli analisti finanziari vi sono due altri gruppi. Sunshine 100 China Holdings, che domenica scorsa non ha rimborsato cedole per 179 milioni di dollari, e Kaisa Group, che la scorsa settimana ha visto andare in fumo la possibilità di effettuare uno swap sul debito per circa 380 milioni.

china evergrande china evergrande Evergrande Cina Evergrande Cina

 

Condividi questo articolo

business

E RISERO TUTTI - DEL VECCHIO E CALTAGIRONE SBAGLIANO STRADA E INVECE DI ANDARE A TRIESTE FINISCONO A PALERMO. OVVERO FABRIZIO PALERMO, ORA IN CERCA DI UN PRESTIGIOSO INCARICO DOPO CHE DRAGHI L’HA SILURATO DA CASSA DEPOSITI E PRESTITI - PUNTANDO SU UN MANAGER CHE NON SA COSA SIA UNA POLIZZA ASSICURATIVA COME FUTURA GUIDA DI GENERALI, I DUE ARZILLI VECCHIETTI NON RIUSCIRANNO MAI A CONVINCERE I FONDI, DECISIVI PER LA CONQUISTA DEL LEONE ALATO, A MOLLARE I RICCHISSIMI DIVIDENDI DI DONNET…

QUANDO IL VIDEOGIOCO SI FA DURO, I DURI COMINCIANO A COMPRARE - MICROSOFT ANNUNCIA L’ACQUISTO DELLA SOCIETÀ DI VIDEOGIOCHI ACTIVISION BLIZZARD, FAMOSA PER TITOLI COME WARCRAFT, DIABLO, OVERWATCH, CALL OF DUTY E CANDY CRUSH PER 68,7 MILIARDI DI DOLLARI – L’AZIENDA FONDATA DA BILL GATES DIVENTERÀ IL TERZO COLOSSO AL MONDO DEI VIDEOGIOCHI PER RICAVI DOPO TENCENT E SONY – “I GIOCHI SONO LA CATEGORIA PIÙ DINAMICA NELL'INTRATTENIMENTO E AVRANNO UN RUOLO CHIAVE NELLO SVILUPPO DEL METAVERSO"