1. PROFUMO DI FINMECCANICA BY RENZI. POI NON VI LAMENTATE SE GRILLO SI PRENDE IL PAESE
2. DOVUNQUE HA MESSO MANO, DA UNICREDIT A MONTEPASCHI, PROFUMO HA COMBINATO GUAI 
3. IN COMPENSO DALLA BANCA MILANESE HA PRESO 40 MILIONI DI LIQUIDAZIONE, CONTESTATI DALLA BANCA D’ITALIA. INSIEME A QUELLI RACCOLTI A SIENA HA COSTITUITO EQUITA, UNA SIM CHE INTERMEDIA TITOLI AZIONARI. E CHISSÀ QUANTI TITOLI FINMECCANICA HA INTERMEDIATO?
3.  DA UN PUNTO DI VISTA INDUSTRIALE, QUELLA DI PROFUMO APPARE COME UNA SCELTA AL LIMITE DELLA SCELLERATEZZA (E’ RISAPUTO CHE NON CONOSCE IL MERCATO DEL SETTORE); CHE PUÒ SOLO NASCONDERE O COPRIRE CHISSÀ QUALI STRATEGIE FINANZIARIE SOTTERRANEE

Condividi questo articolo


 

DAGONOTA

renzi duce renzi duce

 

Erano giorni che il Ducetto confidava ai petali del Giglio Magico: “Tranquilli per Finmeccanica. Ho io il nome” . Ed il Cerchio toscano ha subito pensato a quel Lorenzo Simonelli di General Electric, il cui principale merito è quello di essere stato battezzato a Rignano sull’Arno.

alessandro profumo alessandro profumo

 

Invece, il Cazzaro aveva in mente Alessandro Profumo: un uomo per tutte le stagioni. McKinsey, Unicredit (via Allianz) ed infine Montepaschi. Alessandro ha un grande merito: la capacità ad accumulare liquidazioni.

 

Dalla banca milanese ha preso 40 milioni, contestati dalla Banca d’Italia. Insieme a quelli raccolti a Siena ha rilanciato Equita, una Sim che intermedia titoli azionari. E chissà quanti titoli Finmeccanica ha intermediato? In Borsa non hanno preso bene l'indicazione: le azioni Leonardo scendono ad una velocità 5 volte più rapida dell'indice.

CACCIA DI FINMECCANICA CACCIA DI FINMECCANICA

 

Ma il conflitto d’interesse non alberga nella mente di Matteo Renzi, visto il modello di morale ricevuto dal padre (caso Consip su tutti). E chissà quale “mission” l’ex premier ha assegnato a Profumo sul futuro di Finmeccanica. Non è certo un banchiere (per quanto blasonato di 190 centimetri) l’uomo giusto per recuperare le commesse perse o non acquisite durante la gestione Moretti.

equita profumo equita profumo

 

Può essere, però, l’uomo giusto a spacciare per “integrazione europea” quella che in realtà potrà diventare una svendita di Finmeccanica (o Leonardo, come si chiama): magari proprio a Airbus, facendola diventare la partecipazione militare dell’azienda francese.

 

FABBRICA AIRBUS A TOLOSA FABBRICA AIRBUS A TOLOSA

E’ risaputo che Alessandro non conosce il mercato del settore. Così, come foglia di fico, Renzi mette Giulianini quale direttore generale. E per fare il piacione, suggerirà una donna come presidente di Finmeccanica. Da un punto di vista industriale, quella di Profumo appare come una scelta al limite della scelleratezza; che può solo nascondere o coprire chissà quali strategie finanziarie sotterranee.

GRILLO GRILLO

 

Da un punto di vista politico, invece, la scelta di Renzi a favore di Profumo fa un favore unico ai grillini. Se il Rottamatore recupera per la prima azienda manifatturiera del Paese un personaggio come Alessandro è segno che il “cambiamento” invocato al Lingotto è sono sulla carta. Insomma, “chiacchiere e distintivo” (o tanto business personale). E poi li chiamano "populisti"... 

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO

DAGOREPORT: IL DELITTO PAGA SEMPRE (PURE IN VATICANO) - IL DUO BERGOGLIO-PAROLIN AVEVA DEPOSTO MONSIGNOR ALBERTO PERLASCA DA RESPONSABILE DELL'UFFICIO ECONOMICO DELLA SEGRETERIA DI STATO, ALL’INDOMANI DELLO SCANDALO DELLA COMPRAVENDITA DEL PALAZZO LONDINESE. ACQUA (SANTA) PASSATA: IL TESTIMONE CHIAVE DEL PROCESSO BECCIU, IN OTTIMI RAPPORTI CON FRANCESCA CHAOUQUI E GENOVEFFA CIFERRI, E’ STATO RINOMINATO PROMOTORE DI GIUSTIZIA AGGIUNTO AL SUPREMO TRIBUNALE DELLA SEGNATURA APOSTOLICA, CHE FUNGE ANCHE DA TRIBUNALE AMMINISTRATIVO PER TUTTA LA CHIESA - DOPO IL CARDINALE BECCIU, CHISSÀ A CHI TOCCHERÀ...