QUANTE VOLTE VE LO DOBBIAMO DIRE? NON DOVETE MAI RISPONDERE AGLI SMS DI PRESUNTE BANCHE!– UN UOMO DI MESTRE SI È VISTO SVUOTARE IL CONTO CORRENTE DI 60 MILA EURO: RISPONDENDO A UN MESSAGGIO, È STATO DIROTTATO A UNA PAGINA INTERNET ESCA, CHE I CYBER CRIMINALI HANNO USATO PER ACCEDERE AL SUO HOME BANKING. LA VITTIMA ERA PURE DIPENDENTE DI UNA BANCA!

-

Condividi questo articolo


 

 

Da www.leggo.it

 

truffa online 2 truffa online 2

Mai rispondere ai messaggi di sedicenti banche che avvisano di un accesso anomalo o di qualsiasi altra informazione collegabile al proprio conto corrente. L'errore di rispondere a sms o chat può costare caro. Letteralmente.

 

E' quanto accaduto ad un dipendente di Banca Intesa di Mestre, a cui sono stati sottratti 60 mila euro, perché rispondendo ad un messaggio, è stato dirottato ad una pagina internet esca, che i cyber criminali hanno usato per accedere al conto e svuotarlo, scrive un articolo de Il Gazzettino.

 

Senza un euro

truffa online 1 truffa online 1

«La truffa è talmente ben congegnata che a farne le spese sono persone di qualsiasi tipo» hanno sottolineato i volontari dell'associazione di consumatori Adico, anche perché ad usare questi servizi sono soprattutto professionisti e persone adulte e giovani, mentre gli anziani spesso non hanno neppure l'accesso ad internet.

 

«Qui i malviventi non si approfittano delle debolezze e delle fragilità dei potenziali clienti, non vendono numeri del lotto o alghe miracolose...Ci sono dipendenti di banca, in questo caso per la prima volta un dipendente della stessa Banca Intesa» precisa ancora Adico.

truffa online truffa online

 

Mai rispondere ai messaggi sconosciuti

Secondo l'associazione dei consumatori, questo tipo di frode va avanti da circa due anni, e può colpire chiunque. «Chiederemo il rimborso totale della cifra sottratta perché tutto ruota attorno alle falle dei sistemi di sicurezza che non possono permettere questi clamorosi raggiri».

truffa online 9 truffa online 9 truffa del principe nigeriano 1 truffa del principe nigeriano 1

 

Condividi questo articolo

business

IL PIZZINO DEL GOVERNATORE DELLA BANCA D’ITALIA, IGNAZIO VISCO A CHRISTINE LAGARDE: “LE DECISIONI DELLA BCE SONO STATE VOLTE A CONTRASTARE IL PERICOLO DELL’INFLAZIONE. L’AZIONE DOVRÀ PROSEGUIRE RICERCANDO IL GIUSTO EQUILIBRIO TRA IL RISCHIO DI FARE TROPPO POCO, LASCIANDO L’INFLAZIONE ELEVATA, E QUELLO DI FARE TROPPO, PORTANDO A UNA CADUTA DEL REDDITO E DELL’OCCUPAZIONE E COMPROMETTENDO LA STABILITÀ FINANZIARIA” – FINALMENTE UNA BUONA NOTIZIA: “LE ASPETTATIVE DI INFLAZIONE A BREVE TERMINE SONO IN CALO” – LA CITAZIONE DI CIAMPI

ELON MUSK PUÒ CONTINUARE A “MANOVRARE” LA BORSA AMERICANA SENZA CONSEGUENZE – LO SVALVOLONE PATRON DI “TESLA” È STATO ASSOLTO DALL’ACCUSA DI FRODE PER I SUOI TWEET DEL 2018 IN CUI ANNUNCIAVA IL DELISTING DALLA BORSA DELLA SUA CASA AUTOMOBILISTICA PER 420 DOLLARI AD AZIONE (MAI AVVENUTO) – LE DICHIARAZIONI SCONCLUSIONATE AVEVANO FATTO PERDERE AGLI INVESTITORI UN MUCCHIO DI SOLDI E MUSK ERA STATO PORTATO IN TRIBUNALE – PER IL GIUDICE MR TESLA AVEVA AGITO IN MODO FUORVIANTE MA...