L’EFFETTO FERRAGNI SU SAFILO E' DURATO COME UN GATTO IN TANGENZIALE - L’AZIENDA HA CEDUTO IL 9% E SI È RIMANGIATA COMPLETAMENTE I GUADAGNI PROVOCATI DALL'ENTUSIASMO PER L'ACCORDO CON L’INFLUENCER DI 3 GIORNI FA - L'AD, IL GIORNO STESSO DELL'ANNUNCIO, HA VENDUTO 40.996 TITOLI PER UN INCASSO DI POCO SUPERIORE AI 78MILA EURO – MA LA NOTIZIA DELLA VENDITA DI AZIONI HA FATTO STORCERE IL NASO A…

Condividi questo articolo


Da "il Giornale"

 

chiara ferragni chiara ferragni

Safilo cede il 9% e si rimangia completamente i guadagni provocati dall'entusiasmo suscitato dall'annuncio dell'accordo con Chiara Ferragni di 3 giorni fa. Secondo il sito della «Repubblica», l'ad di Safilo, Angelo Trocchia, ha colto l'effetto Ferragni per fare cassa: il giorno stesso dell'annuncio risulta avere venduto 40.996 titoli Safilo tramite la cessione di 12 pacchetti azionari distinti, a un prezzo medio di 1,9115 euro, per un incasso complessivo di poco superiore ai 78mila euro.

 

La notizia della vendita di azioni da parte del numero uno dell'azienda è inaspettata e di solito non viene apprezzata dagli investitori che la leggono come una dimostrazione di «scarsa fiducia» nei confronti delle prospettive del titolo.

chiara ferragni 5 chiara ferragni 5 dipendente safilo dipendente safilo angelo trocchia safilo angelo trocchia safilo safilo safilo angelo trocchia safilo 1 angelo trocchia safilo 1 chiara ferragni 3 chiara ferragni 3 chiara ferragni chiara ferragni chiara ferragni 2 chiara ferragni 2 chiara ferragni in vacanza a porto cervo 1 chiara ferragni in vacanza a porto cervo 1 chiara ferragni 1 chiara ferragni 1 chiara ferragni 3 chiara ferragni 3 chiara ferragni 2 chiara ferragni 2 chiara ferragni chiara ferragni fedez chiara ferragni. fedez chiara ferragni. chiara ferragni a capri 6 chiara ferragni a capri 6 chiara ferragni 6 chiara ferragni 6

 

Condividi questo articolo

business

FUMATA NERISSIMA - SALTA L’AGGREGAZIONE TRA MPS E UNICREDIT: IL GOVERNO, CHE ATTRAVERSO IL MINISTERO DELL’ECONOMIA SI È RITROVATO AZIONISTA DELLA BANCA SENESE CON UNA QUOTA MAGGIORITARIA DEL 64% DOPO AVERNE EVITATO IL DEFAULT, SI PREPARA A INTERROMPERE IL NEGOZIATO CON IL GRUPPO MILANESE - LA RAGIONE DELLO STOP STAREBBE NELL’IMPOSSIBILITÀ DEL DICASTERO DI SODDISFARE LA RICHIESTE DI UNICREDIT SU UNA RICAPITALIZZAZIONE DA OLTRE 7 MILIARDI: “SFORZO FINANZIARIO TROPPO PUNITIVO PER I CONTRIBUENTI…”