APRI GLI OCCHI, BABY - MOSTRA A PARIGI CON LE STREPITOSE IMMAGINI DI NEONATI NEI PRIMI 20 SECONDI DI VITA, OVVERO LA NASCITA FRA VIOLENZA E BELLEZZA

Sono state scattate dal francese Christian Berthelot e saranno mostrate all’interno del “Festival Circulations”. Dell’esperienza il fotografo ha detto: «Sapevo che non avrei più guardato il mondo con gli stessi occhi. Ho cambiato prospettiva sulla vita»...

Condividi questo articolo


da www.dailymail.co.uk

 

Sanguinante e strillante mentre esce a prendere il suo primo respiro nel mondo. Le immagini mostrano la nascita nel momento del parto cesareo e sono state scattate dal francese Christian Berthelot, nei primi 20 secondi di vita del neonato.

neonato dal cesareo neonato dal cesareo

 

scatto alla nascita scatto alla nascita

Il fotografo si è dovuto accordare con lo staff medico della clinica per avere i permessi e si è dovuto preparare mentalmente a ciò che avrebbe visto. Ha detto: «Sapevo che non avrei più guardato il mondo con gli stessi occhi». Da allora ha immortalato 40 neonati e il materiale ottenuto formerà la mostra parigina al “Centquatre”, intitolata “CESAR”, all’interno del “Festival Circulations”.

 

Aggiunge Berthelot: «La mia prospettiva è cambiata. Ho scoperto anche i pericoli della nascita, perciò ho deciso di mostrare solo i primi secondi di vita di un nuovo essere umano. So che la reazione di molta gente sarà di disgusto, ma è giusto vedere la violenza e la bellezza di una nascita». 

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY

media e tv

politica

“HO USATO UN’ESPRESSIONE INFELICE” – MARIO MONTI FA RETROMARCIA SULLA CENSURA DELLA STAMPA E SULL’”INFORMAZIONE MENO DEMOCRATICA” SUL VIRUS E METTE IN MEZZO CONCITA DE GREGORIO, DAVID PARENZO, MARCO DAMILANO CHE NON HANNO DETTO MEZZA PAROLA SULLA FRASE CHOC: “IL TEMA ESISTE ED È STATO RITENUTO IMPORTANTE DAI TRE AUTOREVOLI GIORNALISTI IN STUDIO CON I QUALI SI È SVOLTO UN INTERESSANTE DIBATTITO” – E SU BERLUSCONI AL COLLE: “NEL 2013 AVREBBE AVUTO I VOTI SE NON FOSSE STATO PER SCELTA CIVICA…”

business

DEL VECCHIO HA UN GRILLI PER LA TESTA - L’EX DIRETTORE GENERALE DEL TESORO, OGGI A JP MORGAN, È IL GRANDE CONSIGLIERE DEL PAPERONE DI AGORDO - ARNESE: “A GRILLI SI DEVE LA ‘VISIONE’ DI DEL VECCHIO PER IL COLOSSO ASSICURATIVO TRIESTINO. MA SE È VERO CHE GRILLI È LA MUSA DI DEL VECCHIO SULLE QUESTIONI “ALTE”, DI STRATEGIA, NON PER QUESTO JP MORGAN RINUNCIA ALLA CUCINA RUSTICA. TRA LONDRA E MILANO, INFATTI, SONO DIVERSI I BANCHIERI CHE GIURANO DI AVER VISTO UN DOSSIER TARGATO JP MORGAN TUTTO DEDICATO ALLO SCORPORO DEGLI IMMOBILI DELLE GENERALI…”

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute