“HA RAGIONE ‘IL FATTO’: SIAMO IN UN CONTE TER” - INCREDIBILE: NICOLA PORRO PER UNA VOLTA È D’ACCORDO CON TRAVAGLIO! NELLA SUA VIDEO-RUBRICA PARLA DELLA CONTINUITÀ TRA DRAGHI E IL GOVERNO DI “GIUSEPPI”: “ANCHE SULLA GIUSTIZIA C’È CONTINUITÀ: SULLA PRESCRIZIONE LA CARTABIA NON CAMBIA BONAFEDE. LE CHIUSURE DRAGONIANE SONO DECISAMENTE DURE. E BASTA SCEMEZE SUI RISTORI…”

-

Condividi questo articolo

 

 

 

Da www.liberoquotidiano.it

 

NICOLA PORRO NICOLA PORRO

"Le chiusure dragoniane” sono "decisamente dure". "Di fatto, si tratta di un Conte ter". Nicola Porro, nella sua video-rubrica, la Zuppa di Porro, attacca il governo di Mario Draghi, e seppur di parere diametralmente opposto, dà ragione a Marco Travaglio che su Il Fatto quotidiano ha sostenuto - oggi, martedì 23 febbraio, nel titolo di prima pagina - che stiamo assistendo al terzo governo Conte.

 

MARIO DRAGHI E GIUSEPPE CONTE MARIO DRAGHI E GIUSEPPE CONTE

Porro infatti dice che c'è continuità con l'ex presidente del Consiglio, non solo per quanto riguarda l'emergenza Coronavirus ma "anche sulla giustizia", visto che "sulla prescrizione Marta Cartabia non cambia Alfonso Bonafede". E ancora per quanto riguarda le cartelle esattoriali che sono state rinviate di venti giorni. Insomma, misure assolutamente in linea con il precedente governo.

 

ALFONSO BONAFEDE ALFONSO BONAFEDE

Ieri 22 febbraio Porro aveva colpito ancora una volta il governo Draghi: "Oggi è una giornata di barzellette - aveva anticipato sempre nella sua zuppa di Porro -, ma quello che più preme è il Consiglio dei ministri".

 

marta cartabia marta cartabia

I nuovi protagonisti si sono infatti riuniti per discutere del nuovo Dpcm in era Draghi. "I giornali, che ieri erano tutti contiani e oggi tutti draghiani, dicono che arriveranno subito i ristori, ma io voglio proprio vedere se continuiamo con la politica delle restrizioni quanti ristori arriveranno". E ancora, aveva concluso senza mezzi termini: "Se pensate che sono i ristori a cambiarvi la vita, non avete capito nulla". Per il conduttore l'unica soluzione è "la ripresa economica". Non Draghi, così come non lo era Conte.

GIUSEPPE CONTE E MARIO DRAGHI GIUSEPPE CONTE E MARIO DRAGHI GIUSEPPE CONTE MARIO DRAGHI GIUSEPPE CONTE MARIO DRAGHI nicola porro nicola porro draghi conte draghi conte NICOLA PORRO NICOLA PORRO

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

L'OPA OSTILE DI CONTE E GRILLO SUL PD - I DUE PUNTANO A UNA SCISSIONE DEM PER "ASSIMILARE" GLI SCONTENTI - TRA GLI EX RENZIANI IL SOSPETTO E' CHE GLI EX DS FINISCANO PER MOLLARE I DEM E AGGREGARSI ALL'AVVOCATO DI PADRE PIO - IL PIANO DI GRILLO E CONTE CREARE UN MOVIMENTO "VERDE", SUL MODELLO TEDESCO, PER ENTRARE NEL PARTITO SOCIALISTA EUROPEO - SEGRETERIA POLITICA RIDOTTA ALL'OSSO, METTENDO FUORI GIOCO I GALLETTI GRILLINI E DAVIDE CASALEGGIO - LA PROMESSA DI TOGLIERE IL DIVIETO DEL TERZO MANDATO PER DARE UN FUTURO A DI MAIO E AI GOVERNISTI…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute