“HALLOWEEN IN ITALIA L’HO PORTATO IO” – DARIO ARGENTO A “RADIO2”: “GLI AMERICANI MI HANNO PROPOSTO DI FARE DUE SERIE, MA IO VOGLIO FARE UN FILM E TORNERÒ PRESTO AL CINEMA. ASIA STA MEGLIO. SI STA RIPRENDENDO E PER FORTUNA SI STA LASCIANDO ALLE SPALLE QUESTO PERIODO MOLTO BRUTTO” – E POI RACCONTA DI QUANDO HA CONOSCIUTO DEGLI ZOMBIE AD HAITI: “SONO ANDATO NEGLI OSPEDALI E…”

-

Condividi questo articolo


DA "I LUNATICI RADIO2"

dario argento dario argento

 

Dario Argento è intervenuto ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format "I Lunatici", condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta ogni giorno dall'1.30 alle 6.00.

 

dario argento dario argento

Dario Argento ha parlato del suo rapporto con la paura: "Quando ho iniziato ad armeggiare con la cinepresa avevo paura di certi racconti, in particolar modo di quelli di King. Oggi invece troppe cose fanno paura, troppi fatti orribili, troppe situazioni senza senso, senza spiegazione, che ti creano ansie, paure. Un conto è la cronaca, un conto è l'horror. L'horror è una fantasia, una cosa che nasce nel tuo cuore, nei tuoi sogni, più orribili, è qualcosa di fantastico. Sono due cose molto differenti.

 

Oggi, comunque, non ci sono molti film horror che mi piacciono. Le cose più interessanti arrivano da Corea e Giappone. Lì vengono prodotti film dove si studia la nostra interiorità, c'è qualcosa di profondo".

DARIO E ASIA ARGENTO DARIO E ASIA ARGENTO

 

Dario Argento, poi, ha parlato di riti voodoo e di zombie: "Feci un viaggio alla ricerca degli zombie nel mar dei Caraibi. Sono stato quasi un mese ad Haiti. Ho studiato un po' come vivevano, cosa facevano. I riti voodoo, sono andato negli ospedali, in alcuni reparti dove si dice che ci siano degli zombie.

 

C'era un medico francese che parlava degli zombie. Persone che dopo essere morte venivano rievocate dalla tomba ed iniziavano a fare una vita strana, senza senso. Questi sono gli zombie che io ho conosciuto. Mi dicevano che non bisogna dargli la mano, altrimenti te la strappano. O che non devono mangiare cibo con il sale, perché con il sale si innervosiscono. E non era un gioco. Era una cosa seria. Il mio viaggio risale a circa sette, otto anni fa".

 

asia e dario argento asia e dario argento

Sulla notte di Halloween: "Non è vero che questa festa non faccia parte della nostra tradizione. Comunque, quando vivevo negli Stati Uniti, ogni anno c'era questo Halloween che coinvolgeva folle pazzesche. Facevano una grande festa in un aeroporto, alla fine ho pensato che anche a Roma, in Italia, si potesse fare una cosa simile.

 

dario argento marco lodoli dario argento marco lodoli

Nel nostro Paese non si era mai fatto, quell'anno celebrai Halloween, scrivendolo sui giornali. La sera vennero molte persone. Halloween in Italia l'ho praticamente portato io. Poi dopo si è diffusa, tra feste e maschere, ma la prima volta l'ho celebrato io".

 

A proposito delle vicissitudini che hanno riguardato la figlia, Asia: "Sta meglio, molto meglio. Si sta riprendendo, la vedo sorridere spesso, l'altro ieri siamo stati in un ristorante giapponese, abbiamo riso, abbiamo mangiato. Si sta riprendendo. Sta uscendo da queste brutte cose che le sono capitate, a parte il suicidio del suo fidanzato, ma anche il resto. Per esempio l'esclusione da X Factor, che è stata dolorosa e ridicola. Per fortuna Asia si sta lasciando alle spalle questo periodo molto brutto":

 

asia e dario argento asia e dario argento

Sui prossimi progetti: "Gli americani mi hanno proposto di fare due serie, ma io voglio fare un film. Molto presto tornerò al cinema".

dario argento dario argento dario argento dario argento DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO ASIA E DARIO ARGENTO ASIA E DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO DARIO ARGENTO dario argento cover dario argento cover dario argento dario argento

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DOVE ABBIAMO GIÀ VISTO LA VERSIONE SPECIALE DELLA FIAT 500 CON CUI GIORGIA MELONI È ARRIVATA SUL PRATO DI BORGO EGNAZIA? È UN MODELLO SPECIALE REALIZZATO DA LAPO ELKANN E BRANDIZZATO “GARAGE ITALIA”. LA PREMIER L’HA USATA MA HA RIMOSSO IL MARCHIO FIAT – A BORDO, INSIEME ALLA DUCETTA, L’INSEPARABILE PATRIZIA SCURTI E IL DI LEI MARITO, NONCHÉ CAPOSCORTA DELLA PREMIER – IL POST DI LAPO: “È UN PIACERE VEDERE IL NOSTRO PRIMO MINISTRO SULLA FIAT 500 SPIAGGINA GARAGE ITALIA DA ME CREATA...”

SCURTI, LA SCORTA DI GIORGIA - SEMPRE "A PROTEZIONE" DELLA MELONI, PATRIZIA SCURTI GIGANTEGGIA PERSINO AL G7 DOVE È...ADDETTA AL PENNARELLO - LA SEGRETARIA PERSONALE DELLA DUCETTA (LE DUE SI ASSOMIGLIANO SEMPRE DI PIU' NEI LINEAMENTI E NEL LOOK) ERA L’UNICA VICINA AL PALCO: AVEVA L'INGRATO COMPITO DI FAR FIRMARE A BIDEN & FRIENDS IL LOGO DEL SUMMIT - IL SOLO CHE LE HA RIVOLTO UN SALUTO, E NON L'HA SCAMBIATA PER UNA HOSTESS, È STATO QUEL GAGA'-COCCODE' DI EMMANUEL MACRON, E LEI HA RICAMBIATO GONGOLANDO – IL SELFIE DELLA DUCETTA CON I FOTOGRAFI: “VI TAGGO TUTTI E FAMO IL POST PIU'…” - VIDEO

LA SORA GIORGIA DOVRÀ FARE PIPPA: SULL'ABORTO MACRON E BIDEN NON HANNO INTENZIONE DI FARE PASSI INDIETRO. IL TOYBOY DELL'ELISEO HA INSERITO IL DIRITTO ALL'INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA IN COSTITUZIONE, E "SLEEPY JOE" SI GIOCA LA RIELEZIONE CON IL VOTO DELLE DONNE - IL PASTROCCHIO DELLA SHERPA BELLONI, CHE HA FATTO SCOMPARIRE DALLA BOZZA DELLA DICHIARAZIONE FINALE DEL G7 LA PAROLA "ABORTO", FACENDO UN PASSO INDIETRO RISPETTO AL SUMMIT DEL 2023 IN GIAPPONE, È DIVENTATO UN CASO DIPLOMATICO - FONTI ITALIANE PARLANO DI “UN DISPETTO COSTRUITO AD ARTE DA PARIGI ”

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE