“AL ‘POMERIGGIO’ DI MYRTA MERLINO MANCA UNA IDENTITA’ RICONOSCIBILE” – ALDO GRASSO FA IL CONTROPELO ALLA CONDUTTRICE: “CI SI ASPETTAVA DI PIÙ IN TERMINI DI ASCOLTI, LA CONCORRENZA DI ALBERTO MATANO È SEMPRE PIÙ SCHIACCIANTE, IL SUO RUOLO SEMBRA FUORI POSTO. MA QUAL È IL SUO RUOLO? CREDO CHE IL MANDATO FOSSE QUELLO DI NON FARSI SOVERCHIARE DAL FAMOSO TRASH. MA POI È LA TV CHE COMANDA. MYRTA SORRIDE SOLO PER LANCIARE LA PUBBLICITÀ E SPESSO ‘CAMBIA PAGINA’ COME SE IL PROGRAMMA FOSSE UN PATCHWORK DI ALTRI PROGRAMMI. IL TRASH SARÀ ANCHE NEI CONTENUTI, MA SOPRATTUTTO NEL MODO CON CUI LI SI PRESENTA…”

-

Condividi questo articolo


myrta merlino myrta merlino

Estratto dell’articolo di Aldo Grasso per il “Corriere della Sera”

 

Chi è Myrta Merlino, la grande giornalista che desiderava risolvere i problemi del Paese, che ascoltava con uguale attenzione i casi umani e le piazze, che sognava di essere la Michele Santoro dei Parioli? Oppure la signora ben introdotta nel milieu romano, che, bontà sua, ascolta la casalinga disperata?

 

myrta merlino bianca berlinguer myrta merlino bianca berlinguer

È curioso che Bianca Berlinguer, Massimo Giletti e Myrta Merlino siano cresciuti alla scuola di Giovanni Minoli: non sai mai come prenderli, sono campioni di trasformismo. […] A Myrta è stato assegnato il compito più difficile: sostituire Barbara D’Urso. Come si fa a rimpiazzare una che […] aveva trasformato il trash in una visione di vita […]?

 

Via il trash, via la comare, via anche il «live sentiment» resta ben poco da offrire nella tv del pomeriggio: così cominciano a circolare voci di malumori. Da Myrta ci si aspettava di più in termini di ascolti, la concorrenza di Alberto Matano è sempre più schiacciante, il suo ruolo sembra fuori posto. Ma qual è il suo ruolo? Quale sarebbe? Credo che il mandato fosse quello di non farsi soverchiare dagli argomenti che tratta (il famoso trash). Ma poi è la tv che comanda.

tweet su myrta merlino - barbara d urso pomeriggio 5 tweet su myrta merlino - barbara d urso pomeriggio 5

 

Se parli di Alessia Pifferi, la donna che ha lasciato morire di stenti la figlioletta, le immagini più cruente sono quelle che arrivano dal tribunale e allora giù nell’abisso. Se parli di Gina Lollobrigida si entra nel grande feuilleton: dov’è il suo tesoro? Se parli di un ragazzo morto di leucemia stimoli, «lo dico da madre», la tv del dolore. Myrta sorride solo per lanciare la pubblicità e spesso «cambia pagina» come se il suo programma fosse un patchwork di altri programmi (ci sono tracce persino di «Chi l’ha visto?») cui però manca una identità riconoscibile. Il trash sarà anche nei contenuti, ma soprattutto nel modo con cui li si presenta.

myrta merlino alla prima puntata di pomeriggio5 myrta merlino alla prima puntata di pomeriggio5 myrta merlino a pomeriggio cinque 2 myrta merlino a pomeriggio cinque 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA BATOSTA DELL’ITALIA NELLA CORSA A EXPO 2030 È UN BOCCONE AMARISSIMO PER GIORGIA MELONI: ERA CONVINTA CHE ROMA STRAPPASSE ALMENO IL BALLOTTAGGIO, E INVECE L'HANNO ABBANDONATA ANCHE I PAESI UE. A COMPLICARE LA CORSA DI ROMA È STATO ANCHE L’ESPLICITO SOSTEGNO DI ISRAELE – ORA È CACCIA AL CAPRONE ESPIATORIO, CHE A DESTRA VEDONO IN GUALTIERI, L’UNICO INSIEME A MASSOLO CHE SI È SPESO PER LA CITTÀ – PERCHÉ NON È STATO COINVOLTO MATTARELLA? – LO SCARSO SOSTEGNO DEI PAESI UE NON FA BEN SPERARE PER LA PARTITA EUROPEA DEL PATTO DI STABILITÀ – L’ULTIMATUM DEL PPE ALLA DUCETTA...

MELONI? UN “CAMALEONTE”! – MA QUANTO SI E' INCAZZATA LA DUCETTA CON I SUOI GERARCHI DI PALAZZO CHIGI! SULLE PRIME, IL GIUDIZIO DI POLITICO.EU, CHE L'HA ELETTA AL NUMERO UNO DEI “DOERS” (GLI ESECUTORI) IN EUROPA, E' STATO SBANDIERATO DAI SUOI BALILLA COME UN GRAN RICONOSCIMENTO - POI, MELONI HA  SBARRATO GLI OCCHIONI LEGGENDO L'ARTICOLO COMPLETO E HA CAPITO CHE SI TRATTAVA DI UN BEL CALCIO NEL SEDERE – MELONI È SÌ PRIMA, MA PERCHÉ È “CAMALEONTICA”: AD ESSERE APPREZZATO IN UE È IL FATTO CHE STA FACENDO ESATTAMENTE IL CONTRARIO DI QUANTO PROMESSO DURANTE GLI ANNI DELL'OPPOSIZIONE E IN CAMPAGNA ELETTORALE - È LO STESSO ARGOMENTO UTILIZZATO DA SALVINI, CHE STA PROVANDO A FARLA PASSARE DA TRADITRICE DEI SOVRANISTI, LOGORANDOLA DA DESTRA - L'ARTICOLO INTEGRALE DI POLITICO.EU

FLASH! - MARIO DRAGHI SULL’ALTARE: MEJO DEL PAPA! - PER IL PRESENTARE IL SUO LIBRO, “QUANDO ERAVAMO PADRONI DEL MONDO”, CAZZULLO CHIAMA "SUPERMARIO" E RIEMPIE LA MERAVIGLIOSA CHIESA DI SANT’IGNAZIO DI LOYOLA, GRAN PATRON DEI GESUITI (PRESSO I QUALI DRAGHI HA VISSUTO LA SUA GIOVENTÙ SCOLASTICA) - ASSALTO DI FOTOGRAFI E TELECAMERE PER FLASHARE CAIRO, GUERINI, CALENDA, ZANDA, FOLLINI, CARMEN MORAVIA, ROBERTO COTRONEO, RONCONE, FOLLI, DE ANGELIS, SARDONI, ETC... - TUTTI IN TREPIDANTE ATTESA DI UNA BENEDIZIONE URBI ET ORBI DI DRAGHI CHE SPENGA LA FIAMMETTA NERA DEI BALILLA D’ITALIA

FLASH! – RAI, DI TUTTO…DI MENO! - L’ITALIA VINCE LA COPPA DAVIS E A VIALE MAZZINI CANTANO VITTORIA PER IL 23% DI SHARE OTTENUTO DA RAI2, CHE HA TRASMESSO LA FINALE. MA IL 19 NOVEMBRE, CON LE ATP FINALS DI TORINO, IL TENNIS SUL PRIMO CANALE AVEVA SFIORATO IL 30%. CHISSA’ QUANTI TELE-MORENTI AVREBBE PORTATO A CASA LA FINALE SE FOSSE ANDATA SU RAI1 – È COME SE MEDIASET LASCIASSE A RETE4, ANZICHÉ A CANALE5, LA PARTITA DI CHAMPIONS DI DOMANI, FRA MILAN E BORUSSIA DORTMUND - È LA SOLITA SCELTA KAMIKAZE DEL DG GIAMPAOLO ROSSI, STAVOLTA CONTRO L’ACERRIMO NEMICO, GIANMARCO CHIOCCI, E IL SUO TG1, A CUI FA PERDERE 11 PUNTI DI SHARE (CONSENTENDO AL TG5 DI VINCERE LO SCONTRO DIRETTO)