“IL PUS STAVA PER UCCIDERMI” – LA CONTESSA PATRIZIA DE BLANCK RACCONTA COME È SCAMPATA A UNA MENINGITE FULMINANTE: “LA SCORSA ESTATE HO PIANTO MOLTO PER LA MORTE DEL MIO CANE. E LE LACRIME HANNO FATTO INFEZIONE, MA NON VADO MAI DAL MEDICO. IL MIO VISO ERA COMPLETAMENTE DEFORME. IL PUS ERA ARRIVATO FINO A…” – VIDEO

-

Condividi questo articolo

Emiliana Costa per www.leggo.it

patrizia de blanck sfigurata dal pus 4 patrizia de blanck sfigurata dal pus 4

 

Pericolo scampato per Patrizia De Blanck. La contessa ha rischiato la vita a causa di una dacriocistite, ovvero un'infezione del sacco lacrimale, che le avrebbe deformato il viso. «Il pus era arrivato dietro all'orecchio - ha raccontato oggi in diretta a Pomeriggio 5 -. Stava per raggiungere il cervello. Ho rischiato di morire di meningite fulminante».

 

patrizia de blanck sfigurata dal pus 2 patrizia de blanck sfigurata dal pus 2

La contessa e la figlia Giada sono in collegamento con Barbara D'Urso, alla quale raccontano il loro calvario. «La scorsa estate - spiega Patrizia De Blanck - ho pianto molto per la morte del mio cane. E le lacrime hanno fatto infezione.

 

patrizia de blanck sfigurata dal pus 3 patrizia de blanck sfigurata dal pus 3

Ma non vado mai dal medico. Mi ha costretto Giada il 10 agosto a correre in pronto soccorso perché il mio viso era completamente deforme. Il medico che mi ha salvato, ha detto che se avessi trascorso un'altra notte così sarei morta per una meningite fulminante».

patrizia de blanck patrizia de blanck

 

Conclude la figlia Giada: «Bisogna seguire i segnali del corpo. Questa volta mia madre mi ha dato retta e sono riuscita a portarla in ospedale. Ha rischiato veramente di morire».

Patrizia De Blanck Patrizia De Blanck PATRIZIA DE BLANCK FOTO ANDREA ARRIGA PATRIZIA DE BLANCK FOTO ANDREA ARRIGA Patrizia De Blanck Gianni Alemanno e Silvana Augero Patrizia De Blanck Gianni Alemanno e Silvana Augero PATRIZIA DE BLANCK FOTO ANDREA ARRIGA PATRIZIA DE BLANCK FOTO ANDREA ARRIGA patrizia de blanck andrea ripa di meana cardella patrizia de blanck andrea ripa di meana cardella

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGLI 80 EURO AGLI 80 VOTI: LA FINACCIA DEL PD - A CAGLIARI FRANCESCA GHIRRA CHIEDE IL RICONTEGGIO: "CONSIDERATE LE 1.300 SCHEDE NULLE E LE OLTRE VENTI CONTESTATE, CI SONO SOLO 80 VOTI CHE CI SEPARANO DAL BALLOTTAGGIO", CHIARISCE GHIRRA, CHE ALLA FINE SI FERMERÀ AL 47,7%, INVITANDO IL VINCITORE TRUZZU ALLA PRUDENZA - LA REPLICA: "MA QUALE PRUDENZA, IL SITO DEL COMUNE SCRIVE CHE HO RAGGIUNTO IL 50,12%, NEL 2016 MASSIMO ZEDDA VINSE AL PRIMO TURNO COL 50,01 E NESSUNO SI POSE PROBLEMI"

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute