MODA ALIENA - E’ PARTITO LO “SCI-FI LONDON FESTIVAL” E LA FANTASCIENZA ISPIRERA’ SOPRATTUTTO GLI STILISTI, CHE ORMAI FANNO SFILARE ANDROIDI, CIRCUITI UMANI A LED O ADDIRITTURA GLI ABITI DA SOLI, PORTATI DAI DRONI

Oggi la casa di moda Julien Dossena ritorna alle radici futuristiche e Hussein Chalayan è il maestro della metamorfosi. La sua sartorialità tech ha raggiunto l’apice quando ha fatto sfilare modelle i cui vestiti si accorciano e si allungano da soli. Iris Van Herpen è invece l’alchimista della moda, la prima stilista a creare vestiti con la stampante in 3D...

Condividi questo articolo


Jamie Waters per “Dazed Digital”

umanoide givenchy umanoide givenchy

 

Gli stilisti prendono ispirazione dal futuro e dai film di fantascienza, ce lo ricordiamo soprattutto in questi giorni che Londra ospita, fino al 7 giugno, lo “Sci-fi London Festival”. Non parliamo solo del “Quinto Elemento” per Jean Paul Gaultier, di “Blade Runner” o “Metropolis” per Karl Lagerfield e Thierry Mugler, o di Paco Rabanne che già negli anni Sessanta faceva vestiti con plastica e metallo, inaugurando l’uso di materiali non convenzionali, e disegnava i costumi di “Barbarella”.

 

sfilata platos atlantis sfilata platos atlantis

Oggi la casa di moda Julien Dossena ritorna alle radici futuristiche e Hussein Chalayan è il maestro della metamorfosi. La sua sartorialità tech ha raggiunto l’apice quando ha fatto sfilare modelle i cui vestiti si accorciano e si allungano da soli. In un paradosso poetico, l’estetica di questi pezzi era basata su abiti vittoriani vecchio stile.

silicon valley fashion week silicon valley fashion week

 

L’”enfant terrible” Alexander McQueen fece sfilare modelli-robot, con abiti di luci a led, come se l’uomo fosse un circuito ambulante. Immaginò un mondo post-apocalittico, in cui la popolazione è costretta a vivere sott’acqua, e mandò in passerella abiti rettiliani, in una sorta di stravaganza aliena.

 

sovogear sovogear sfilata iris van herpen sfilata iris van herpen

Iris Van Herpen è invece l’alchimista della moda, la prima stilista a creare vestiti con la stampante in 3D. Il suo marchio visionario si è espresso com la installazione “Biopiracy”, tramite manichini sospesi in aria. A inizio maggio si è tenuta la settimana della moda della Silicon Valley e le modelle sono sparite: gli abiti sono stati portati in passerella dai droni.

 

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY

media e tv

LA CANNES DEI GIUSTI – VINCE CANNES CONTRO OGNI PREVISIONE "TRIANGLE OF SADNESS" DELLO SVEDESE RUBEN OSTLUND, ALLA SUA SECONDA PALME D'OR DOPO "THE SQUARE", SORTA DI COMMEDIA SULLA LOTTA DI CLASSE NELL'EUROPA MALATA DI OGGI DOVE IL MONDO È DIVISO TRA RICCHISSIMI E POVERI, BELLE INFLUENCER E ADDETTE ALLE TOILETTE. DIVERTENTE, GROTTESCO, TRA FIUMI DI VOMITO E RIGURGITI DI MERDA, E' ANCHE UN BUON RIPASSO DEI TESTI DI MARX E DI LENIN MESSI IN BOCCA A UN OLIGARCA RUSSO E A UN CAPITANO DI NAVE AMERICANO ALCOLIZZATO INTERPRETATO DA WOODY HARRELSON...

politica

SILVIO BERLUSCONI, PERCHÉ CHIAMARLO ANCORA CAVALIERE? – FRANCESCO MERLO PROPONE L’ANTOLOGIA DI NOMIGNOLI CON CUI APPELLARE IL BANANA: “NANEFROTTOLO, PSICONANO, CAIMANO, CAINANO, SILVIOLO, AL TAPPONE, BELLICAPELLI, BERLOSCO, BERLUSCA, BERLUSCAZ, BURLESQUONI, BUNGAMAN, CAVALIER BANANA, CAVALIERE DEL CIALIS, CAVOLIERE, PAPINO, IL RIFATTO DI DORIAN GRAY, PAPINO IL BREVE, PIRLUSCONI, PSICOPAPI, REO SILVIO, SUA BREVITÀ, SUA EMITTENZA, SUA IMPUNITÀ, TESTA D'ASFALTO, VIAGRASCONI, BERLUSCKAISER, L'UNTO DEL SIGNORE, ER CATRAME, FROTTOLINO AMOROSO…”

business

IL SECONDO ADDIO IN QUATTRO MESI DI FRANCESCO GAETANO CALTAGIRONE DAL CDA GENERALI NON È NÉ ESTEMPORANEA NÉ IMPROVVISATA. ARRIVA DOPO UNA LUNGA SERIE DI SCAZZOTTATE, ESPLOSE NELLA PARTITA CHE HA PORTATO ALLA CONFERMA DELL'AD PHILIPPE DONNET - ENTRO UN MESE UN PAIO DI SCADENZE DIRANNO SE “CALTARICCONE” POTRÀ TORNARE A COLLABORARE CON IL SOCIO MEDIOBANCA, IL CDA E IL MANAGEMENT OPPURE RESTERÀ MINORANZA IN COMPAGNIA DI LEONARDO DEL VECCHIO (CHE HA COME LUI QUASI IL 10% DELLE QUOTE)

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute