IL PUNTO G E’ NELL’ORECCHIO - ADDIO PORNO, ORA POSSIAMO GODERE CON AUDIO STORIE EROTICHE, CAPACI DI ACCENDERE L’IMMAGINAZIONE E IL CORPO - E’ IL CORE BUSINESS DI “DIPSEA”, IL PODCAST PORCELLINO LANCIATO A SAN FRANCISCO E DISPONIBILE IN TUTTO IL MONDO…

-

Condividi questo articolo

LE FONDATRICI DI DIPSEA LE FONDATRICI DI DIPSEA

Luciana Grosso per https://it.businessinsider.com

 

Audio storie erotiche, eccitanti, capaci di accendere l’immaginazione e, di conseguenza, il corpo. Funziona così Dipsea, il podcast erotico lanciato poco più di un anno fa a San Francisco e disponibile in tutto il mondo. Il successo sembra essere buono considerando che si tratta di un mercato nuovo e relativamente di nicchia. Inoltre le storie di Dipsea, fondato da due donne, sono calibrate per accendere l’immaginazione femminile invece che quella maschile.

 

DIPSEA DIPSEA

L’esperimento funziona però, perché funzionano i mezzi: i podcast sono il maggiore successo degli ultimi anni e si stima che ogni utente di internet abbia ascoltato almeno un podcast nell’ultimo anno. Il porno, dal canto suo, non conosce crisi e quello femminile, finalmente, viene riconosciuto come  pubblico a tutti gli effetti (si stima che una donna su tre faccia uso regolare di porno). Inevitabile, dunque, che l’esperimento funzionasse.

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO DELL'ITALIA MORENTE – DOPO AVER PERSO IL BIGLIETTO DELLA LOTTERIA PER MANIFESTA ARROGANZA, NON AVENDO PIU' UNA CAZZO DI QUERELA DA FARE, RENZI SCRIVE (SI FA PER DIRE) UN LIBRO DI FOSFORESCENTE INUTILITA' E LO PRESENTA PURE ALLA GALLERIA BORGHESE – TRA UN TRULLALERO E UN TRALLALA', TRA LA BOSCHI CAMUFFATA DA PRATO E NOBILI CON LA MASCHERINA DELLA ROMA, IL SENATORE SEMPLICIOTTO DI RIGNANO HA SPARATO UN PAIO DI CAZZATE: “QUELLA DI DAVIGO È UNA BESTIALITÀ GIURIDICA. AUTOSTRADE? SI È FATTO PRIMA A FARE IL PONTE CHE A FARE LA REVOCA. SI VOTA NEL 2023, ALLORA MEGLIO METTERE MANO ALLE REGOLE” (INSOMMA, PER RIMANDARLO A GIOCARE A FLIPPER, TOCCA ASPETTARE TRE ANNI. 'NA TRAGEDIA) – VIDEO

viaggi

salute