IL TALK DEI CIUCCI - COME MAI QUEL BURINO POPULISTA DI PAOLO DEL DEBBIO HA STRACCIATO L'AVVERSARIO CORRADO FORMIGLI, COSI' RAZIOCINANTE, COSI' INTELLIGENTE, COSI' COLTO?
2. A SPIEGARLO CI PENSA STEFANO BALASSONE SU ‘’REPUBBLICA’’: IL PUBBLICO DI ‘’DRITTO E ROVESCIO’’ È FORMATO DA IGNORANTI E POVERI MENTRE QUELLO DI “PIAZZAPULITA” È COLTO
3. ALL'ARROGANZA INTELLETTUALOIDE DI BALASSONE, GIA' DIRETTORE DI RAI3, RISPONDIAMO CON LE PAROLE DI UMBERTO ECO: "PARECCHI RESPONSABILI DI AUSCHWITZ ERANO LETTORI DI GOETHE E ASCOLTAVANO BRAHMS. NON CREDO CHE LA DIFFUSIONE DELL'INFORMAZIONE E DELLA CULTURA CONTRIBUISCA NECESSARIAMENTE AL PROGRESSO DEL BENE”

Condividi questo articolo

Liberoquotidiano.it

Paolo Del Debbio Corrado Formigli Paolo Del Debbio Corrado Formigli

 

Paolo Del Debbio, nella sua prima puntata di giovedì 10 settembre, ha stracciato l'avversario Corrado Formigli. Il motivo? A spiegarlo ci pensa Repubblica che mette a confronto, senza remore, i due differenti target di Dritto e Rovescio e PiazzaPulita. 

 

"Il surplus del primo, è presto detto - scrive il quotidiano di Molinari - deriva tutto dal pubblico meno scolarizzato. Mentre Formigli prevale di gran lunga fra i laureati, ma i numeri di questa minoranza sociale non bastano a compensare lo svantaggio". Insomma, un modo come un altro per dire che Dritto e Rovescio si rivolge a un pubblico meno colto di quello di Piazzapulita.

STEFANO BALASSONE STEFANO BALASSONE

 

Non solo, perché secondo Repubblica chi ha pochi soldi si affida "alla protezione paterna di Del Debbio che, pur professore, fa il Don Camillo del lavoro autonomo e delle mini rendite". Mentre chi ha status più elevato si divide a metà tra il talk di Rete4 e quello di La7. In sostanza Del Debbio si rivolge al popolo, Formigli all'élite.

CORRADO FORMIGLI MANGIA UN INVOLTINO PRIMAVERA CORRADO FORMIGLI MANGIA UN INVOLTINO PRIMAVERA paolo del debbio paolo del debbio

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGOREPORT - I SOLDI C’ENTRANO POCO COL DEFENESTRAMENTO DEL CARDINALE ANGELO BECCIU - IN BALLO C’È L’ELEZIONE DEL PROSSIMO PAPA DA CUI RESTA ESCLUSO, MENTRE ERA UN CANDIDATO MOLTO SERIO. FINCHÉ QUALCHE NEMICO HA CONFEZIONATO UN POLPETTONE TALMENTE AVVELENATO DA FAR DIMENTICARE AL PONTEFICE IL GARANTISMO E LA MISERICORDIA, RISERVATI PERÒ SOLO AD ALCUNI, COME IL SUO AMICO MONS. GUSTAVO ZANCHETTA, EX VESCOVO ARGENTINO CHIAMATO DA FRANCESCO IN VATICANO COME ASSESSORE DELL’APSA E POI COLPITO DA MANDATO DI CATTURA INTERNAZIONALE PER PRESUNTI ILLECITI FINANZIARI E PER ABUSI SU DUE SEMINARISTI

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

LA SECONDA ONDATA LA AFFRONTIAMO ALLA SVEDESE? - CRESCE LA RABBIA IN EUROPA PER LE MISURE ANTI-COVID. DALLA FRONDA MARSIGLIESE AI ''GIÙ LA MASCHERA'' SPAGNOLI, ANCHE IN GERMANIA C'È UN MOVIMENTO CHE VUOLE LIMITARE LE RESTRIZIONI, E I PRESIDENTI DI DUE LANDER SONO CONTRARI A UN INASPRIMENTO DELLE MISURE - NON SI TRATTA SOLO DI NO-VAX E NO-MASK, MA ANCHE DI PERSONE CHE VOGLIONO ADOTTARE IL MODELLO SVEDESE (MENO MORTI DELL'ITALIA IN RAPPORTO ALLA POPOLAZIONE PUR AVENDO EVITATO IL LOCKDOWN)