VIAGGIO TRA LE “CAM GIRLS” COLOMBIANE E I MODERATORI DI CHAT DEGLI “AJ STUDIOS”, QUELLI CHE RISPONDONO ALLE FANTASIE DEGLI UTENTI SPACCIANDOSI PER MODELLE E INDIVIDUANO “LE BALENE”, OVVERO I CLIENTI PIU’ RICCHI E DA SPENNARE

La Colombia, insieme alla Romania, è velocemente diventata leader mondiale dell’industria webcam per adulti. Alla “AJ Studios” sono impiegate circa 300 modelle colombiane, che guadagnano dai 500 ai 1.200 dollari a settimana. Praticamente se visitate siti di cam girl e cliccate la categoria “donne latine”, verrete dirottati qui... -

Condividi questo articolo


cam girl della colombia cam girl della colombia

Tim Rogers per “Fusion”

 

Cali, Colombia - Jerry passa gran parte del suo tempo a guardare donne che si masturbano on line. Ha cinque finestre aperte su due monitor: quattro donne nude da una parte e qualche uomo nudo dall’altra. E’ il suo lavoro. Ha 32 anni e fa il moderatore nell’industria del webcam per adulti, che sta registrando il boom in Colombia.

 

cam girl colombiana cam girl colombiana

L’ufficio è un palazzo di cinque piani, dove stanno gli “AJ Studios”, che mandano in streaming 30 modelle 24 ore al giorno. Jerry dirige cinque modelle, le guida nelle pose e tiene la chat privata con i loro clienti. E’ diventato così bravo nella conversazione che riesce a fingere di essere contemporaneamente quattro donne diverse e un gay.

 

jerry moderatore cam girls jerry moderatore cam girls

La Colombia, insieme alla Romania, è velocemente diventata leader mondiale dell’industria webcam per adulti. Alla “AJ Studios” sono impiegate circa 300 modelle colombiane, che guadagnano dai 500 ai 1.200 dollari a settimana, fino a dieci volte la paga media di Cali. In tutto l’industria ha 10.000 lavoratori. Praticamente se visitate

“LiveJasmine.com”, “chaturbate.com”, “naked.com” o altri siti, e cliccate la categoria “donne latine”, verrete dirottati qui. Perciò c’è bisogno di Jerry. Le ragazze hanno un vocabolario limitato, in inglese conoscono solo alcune parole, e per alimentare la discussione (e guadagnare di più) si deve ricorrere al moderatore: «Alcuni clienti parlano molto e la modella si innervosisce perché non capisce cosa dicono. Così intervengo io, e lei finge di digitare alla tastiera». L’80% dei clienti parla inglese, solo il 20% spagnolo.

cam girl aj studios cam girl aj studios

 

Alejandra è una specie di Mago di Oz. Ha 21 anni, ha studiato veterinaria, e fa la moderatrice, dice alle modelle dove mettere mani e piedi e traduce le richieste dei clienti. Il suo lavoro è una combinazione di regista, stilista d’immagine, esperta fetish, traduttrice, ricercatore di mercato e consigliere. Ci sono clienti che nella chat privata vogliono parlare di problemi coniugali. Se un cliente chiede un “hair job,” Alejandra corre a consultare internet. Un cliente ha offerto 450 dollari per vedere la modella in pelliccia e lei è corsa a cercarne una. Non facile trovare una pelliccia in Colombia.

modella colombiana modella colombiana

 

Inoltre è preposta a scovare “le balene”, cioè gli utenti che pagano di più, quelli che vanno trattati in modo speciale. Racconta: «Molti uomini non cercano sesso ma compagnia. Hanno famiglia, cani, un lavoro o vanno a scuola. Impari a conoscerli. Dopo una dura giornata, vogliono solo parlare con qualcuno. Lavoro qui da un anno ed è il vaso di Pandora, succede di tutto. A volte i clienti si mostrano in camera e ti accorgi che si connettono dall’ufficio, all’ora di pranzo, mentre i colleghi girano intorno».

 

Alejandra parla tutto il giorno, illudendo il cliente che sia la modella a farlo. Con le modelle però non c’è inganno. Il rapporto fra loro e i moderatori si basa sulla fiducia: «Se manca l’alchimia, il lavoro non funziona. E’ un lavoro di squadra. Devono fidarsi di quello che dico di fare e rinunciare solo se non si sentono a loro agio». Per Jerry è ancora più complicato, perché è un uomo: «Per me sono colleghe e le vedo nude tutto il giorno. Dobbiamo stabilire una forte connessione. Io devo capire il loro umore, loro devono sentirsi capite e protette».

miss sageness miss sageness

 

alejandra moderatrice di camgirl alejandra moderatrice di camgirl alejandra al monitor alejandra al monitor cam girl aj studios cam girl aj studios

La cosa più difficile per un moderatore è separare la vita dal lavoro. Una bella sfida, dopo ore passate a dire cose sporche agli sconosciuti e a soddisfare le loro richieste fetish. Spiega Alejandra: «Mi si è aperto un mondo che non credevo esistesse. Un mondo di cui fanno parte le persone più inaspettate. Adesso giro per la strada e penso che un ragazzo potrebbe avere perversioni sadomaso e che un padre prima o poi farà capolino sullo schermo».

 

Condividi questo articolo

media e tv

IL PORNO NON SI NASCONDE PIU' E ARRIVA IN STRADA! - "MUSE 2" E "PSYCHOSEXUAL" SONO I DUE FILM CHE CAMPEGGIANO SU CARTELLONI MAXI PUBBLICITARI A HOLLYWOOD - BARBARA COSTA: "IL PORNO S’È SCOCCIATO A STARE AL PATIBOLO, OSTAGGIO DI NUOVE LEGGI MIRANTI A BANDIRLO. STAVOLTA NON LO FERMATE. È PUBBLICITÀ LECITA, PAGATA E ESPOSTA NEL RISPETTO DELLE REGOLE: FILM VIETATI AI MINORI CERTAMENTE, MA COI DIRITTI DI OGNI ALTRO CONCEPT CINEMATOGRAFICO. DAVVERO IL PORNO È PER LE MENTI PIÙ PERICOLOSO E DISTURBANTE DI UN HORROR, DI UNO SPLATTER, DI UN THRILLER VIOLENTO?"

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute