ALT! ECCO LE FOTO SCATTATE A CASA DI HASIB OMEROVIC SUBITO DOPO CHE IL ROM SORDOMUTO È VOLATO DALLA FINESTRA DI CASA – LE IMMAGINI SEMBRANO SMENTIRE LA VERSIONE DEI QUATTRO POLIZIOTTI, CHE PARLANO DI UN NORMALE CONTROLLO: LA PORTA DI CAMERA SFONDATA, UNA SCOPA SPEZZATA, IL SANGUE SULLA MAGLIETTA DI HASIB. TUTTI ELEMENTI CHE FANNO PENSARE A UNA LOTTA VIOLENTA – DALL'ESAME DEI TURNI DI LAVORO EMERGE CHE UNO DEI QUATTRO AGENTI NON ERA IN SERVIZIO QUEL GIORNO

-

Condividi questo articolo


1 – LA PORTA DIVELTA E IL SANGUE NELLA CAMERA DI HASIB, LE FOTO DOPO IL BLITZ DELLA POLIZIA A PRIMAVALLE

Estratto dall'articolo di Andrea Ossino per “la Repubblica - Edizione Roma”

 

Hasib Omerovicjpg Hasib Omerovicjpg

La fotografia del corpo di Hasib Omerovic disteso sull'asfalto, dopo essere precipitato dalla finestra della sua camera da letto, non è l'unica istantanea scattata quel giorno. Ci sono alcune fotografie che raccontano ciò che è accaduto in quella casa al primo piano di via al civico 24 di via Girolamo Aleandro, tra il lotti popolari di Primavalle: sono immagini che mal si coniugano con la tesi dei poliziotti, secondo cui Hasib si sarebbe improvvisamente lanciato dalla finestra.

 

scopa spezzata a casa di hasib omerovic scopa spezzata a casa di hasib omerovic

Piuttosto sembrano confermare il racconto di Sonita, la sorella della vittima, una ragazza che potrebbe non essere ritenuta attendibile per la sua disabilità. A supporto della versione di Sonita ci sono le immagini finite sulla scrivania del pm Stefano Luciani che indaga per falso e tentato omicidio.

 

Il sospetto è che si sia trattato di un intervento muscolare, di una spedizione organizzata dagli agenti per intimorire il trentaseienne, nella convinzione che potesse aver infastidito una parente, forse la nipote, di uno dei quattro poliziotti coinvolti. […]

 

la maglietta insanguinata di hasib omerovic la maglietta insanguinata di hasib omerovic

La sequenza di fotografie sono a supporto del racconto della sorella di Hasib. La ragazza dice di aver aperto la porta, «una donna con degli uomini vestiti normalmente sono entrati in casa, la donna ha chiuso la serranda della finestra del salone, hanno chiesto i documenti di Hasib» . Ed effettivamente, dicono i parenti del ragazzo mostrando la prima foto, «sul tavolo del salone abbiamo ritrovato in bell'ordine una serie di documenti e altri effetti personali di Hasib».

 

porta della stanza di hasib omerovic porta della stanza di hasib omerovic

«Hanno fatto le foto, lo hanno picchiato con il bastone», continua il racconto che Sonita ripete da quel giorno come un mantra. La seconda immagine mostra infatti «il bastone di una scopa spezzato all'interno della camera da letto». «Hasib è caduto e hanno iniziato a dargli i calci, è scappato in camera e si è chiuso in camera loro hanno rotto la porta, gli hanno dato pugni e calci», prosegue la ragazza rendendo altre tre foto sospette.

 

La prima ritrae «la serratura della porta d'ingresso della camera di Hasib: è completamente divelta ed è stata rinvenuta smontata, a terra, dietro a un secchio della camera". I segni sullo stipite mostrano con ogni evidenza che la porta è stata sfondata, mentre la seconda e la terza foto, quelle che ritraggono i resti di un ventilatore adagiati per terra e «la tubatura esterna del termosifone della camera da letto di Hasib sradicata dal muro», sembrano elementi caratteristici di una colluttazione. […]

serratura della stanza di hasib omerovic serratura della stanza di hasib omerovic

 

E poi ci sono tutti gli altri elementi, le altre foto, le macchie che sporcano di sangue il ponte di Brooklyn e lo skateboard stampati sulla felpa grigia indossata da Hasib, le macchie ematiche sulle lenzuola verdi e le immagini che certificano l'unica verità: Hasib disteso sull'asfalto, dopo un volo di 9 metri. «Lo hanno preso dai piedi e lo hanno buttato giù», dice Sonita. Una dichiarazione che ha portato la procura a ipotizzare il reato di tentato omicidio.

 

2 – PRIMAVALLE, UNO DEI POLIZIOTTI DELL’IRRUZIONE NON ERA IN SERVIZIO

Estratto dall'articolo di Rinaldo Frignani per il “Corriere della Sera - Edizione Roma”

 

Hasib Omerovich Hasib Omerovich

Il sospetto che almeno un agente che doveva essere di riposo, appartenente a uffici diversi dalla polizia giudiziaria del commissariato Primavalle, delegati a compiere indagini rispetto ai colleghi incaricati del pattugliamento del territorio, si trovasse invece nel pomeriggio del 25 luglio scorso nell’appartamento di via Gerolamo Aleandro, solo a poche centinaia di metri dal distretto, da dove Hasib Omerovic è volato dalla finestra della camera da letto.

 

i documenti lasciati sul tavolo a casa di hasib omerovic i documenti lasciati sul tavolo a casa di hasib omerovic

Una nuova ipotesi si affaccia sul caso del ferimento del 36enne rom, sordomuto dalla nascita, tuttora in prognosi riservata al Policlinico Gemelli: non è più in pericolo di vita e potrebbe essere interrogato da chi indaga quando i medici daranno l’ok sulla base delle sue condizioni di salute. 

 

Lo stesso sarà fatto, in audizione protetta, con la sorella di 31 anni, affetta da gravi problemi psichici, unica testimone diretta dell’irruzione in casa da parte di 4 poliziotti in borghese, come raccontato nell’esposto presentato in procura il 10 agosto scorso dai genitori. […]

 

il palazzo di Hasib Omerovic il palazzo di Hasib Omerovic tubo termosifone di hasib omerovic tubo termosifone di hasib omerovic Hasib Omerovic Hasib Omerovic DISABILE ROM IN COMA Hasib Omerovich DISABILE ROM IN COMA Hasib Omerovich i familiari di Hasib Omerovic i familiari di Hasib Omerovic conferenza stampa per Hasib Omerovic conferenza stampa per Hasib Omerovic la finestra di casa di Hasib Omerovic la finestra di casa di Hasib Omerovic

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute